Ap: «A Villa serve sindaco coraggioso e rivoluzionario»

5 Giugno 2024
473 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – «L’unico voto utile che potete dare oggi in Italia è quello verso Alternativa Popolare, perché nella mia vita ho dimostrato non solo di saper guidare il camper ma anche di poter pagare 2500 stipendi al mese. Basta, i potenti mi hanno rotto!  Oggi mi vedo un supereroe proprio per il coraggio con cui affronto i potenti». Così Stefano Bandecchi nei giorni scorsi a Villa San Giovanni, dove è giunto alla guida del suo camper nell’ambito del suo tour elettorale per le Europee dell’8 e 9 giugno.

Segretario nazionale di Alternativa popolare e sindaco di Terni, nonché imprenditore, fondatore dell’Università “Niccolò Cusano” e patron della Ternana, Baldecchi non si è sottratto a parlare dei suoi guai giudiziari: «Come sapete ho migliaia di euro sequestrati, ma io sono innocente e lo dimostrerò, perciò posso camminare a testa alta».

Dito puntato, quindi, contro l’operato della politica degli ultimi 30 anni: «Non abbiamo un’autonomia energetica, un’autonomia economica e un’autonomia sociale. L’Italia non possiede più niente». E il Ponte sullo Stretto Ap lo vuole? «Sì, ma non così! Come è ipotizzato adesso – ha sostenuto Baldecchi –  non sta in piedi, ma con la giusta tecnologia potrebbe farci fare una gran figura».

Sul tema si sono anche espressi il coordinatore regionale e il coordinatore villese di Alternativa Popolare, rispettivamente Massimo Ripepi (in corsa alle Europee) e l’ex assessore Massimo Morgante, che pur esprimendo positività verso il Ponte hanno rimarcato la necessità di un’attenta e dettagliata revisione del progetto finalizzata alla tutela e non allo sfregio dei territori.

Intanto, i vertici locali di Ap si impegnano sul fronte del traghettamento: «Noi villesi – così Morgante – dobbiamo fare una battaglia dei diritti, per questo mi interfaccerò con l’attuale amministrazione affinché i cittadini possano traghettare a prezzi modici». E Ripepi ha aggiunto: «Ap vuole dire la sua a Villa, che ha bisogno di un sindaco rivoluzionario, coraggioso. È stata proprio l’assenza di sindaci coraggiosi a determinare il monopolio nello Stretto, ecco perché ci impegneremo per la mobilità e per mettere fine a questo monopolio». (fra.me.)

 

Potrebbe interessarti

Truffe agli anziani, i carabinieri di Villa denunciano due napoletani. I consigli per non cadere in trappola
Cronaca
250 views
Cronaca
250 views

Truffe agli anziani, i carabinieri di Villa denunciano due napoletani. I consigli per non cadere in trappola

Francesca Meduri - 15 Giugno 2024

  I Carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni (RC) hanno denunciato a piede libero uno uomo e una donna,…

Da oggi la stazione di Cannitello riparte alla grande: oltre 20 fermate giornaliere per cittadini e turisti
Attualità
407 views
Attualità
407 views

Da oggi la stazione di Cannitello riparte alla grande: oltre 20 fermate giornaliere per cittadini e turisti

Francesca Meduri - 15 Giugno 2024

VILLA SAN GIOVANNI - «Si parte, anzi si riparte: da domani mattina ore 6:00 e fino ad oltre l'una di…

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”
Uncategorized
159 views
Uncategorized
159 views

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Ail in “Campo” è un’iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie del sangue, un contenitore di attività realizzate da Ail…