Porticello, cortile ex scuola nel degrado più totale: lettera sfogo di una residente

29 Giugno 2024
547 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – «Ma l’ordinanza sindacale n. 8 del 17/06/2024 per la prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi nel periodo estivo del sindaco di Villa S. Giovanni vale solo per i terreni privati o anche per quelli pubblici?».

Inizia con questa domanda la lettera sfogo di una cittadina di Porticello, stanca di elemosinare un intervento del Comune per la pulizia del cortile dell’ex scuola elementare del paesino a nord di Villa San Giovanni.

Segnalazioni e sopralluoghi sul posto non hanno portato a nulla, mentre aumentano il degrado e i pericoli per la salute e incolumità pubblica.

Una situazione di completo abbandono con vegetazione alta più di due metri che arriva fin dentro l’abitazione della signora, che continua con una serie di domande legittime: «Nel caso di violazione da parte del Comune di Villa S. Giovanni del presente provvedimento il Corpo di Polizia Locale potrà intervenire? La sanzione che va da € 1.032,91 a € 10.326,14 chi la dovrebbe pagare? Il responsabile dell’ufficio tecnico? L’assessore? Il sindaco? O il Comune con i soldi dei cittadini».

Il timore della signora è che possa innescarsi un incendio, come è successo – ricorda nella lettera – qualche anno fa rischiando addirittura di morire perché le fiamme e il fumo avevano raggiunto l’interno della sua abitazione e solo grazie ad alcuni vicini che hanno rotto la porta è riuscita a salvarsi.

Ma il pericolo è anche per i più piccoli: «Il cortile – sottolinea infatti la signora – è confinante con il parco Karol che dopo essere stato pulito da alcuni volontari è frequentato da molti bambini, che rischiano ogni giorno di avvistare topi, bisce, insetti vari».

«Diversi amministratori compresi quelli attuali – prosegue la lettera – avevano promesso di riqualificare l’area per creare uno spazio per far giocare i bambini visto che a Porticello non esiste uno spazio per giocare a pallone, fare giri con la bici o organizzare eventi».

Insomma, «se a questa amministrazione piace predicare bene ma razzolare male», la cittadina della lettera sfogo intende cambiare metodo: «Non più solleciti, ma denunce».  (Redazione)

Potrebbe interessarti

Cannitello, spiaggia accessibile ai disabili con l’avvio del progetto “Lo Stretto che include”
Attualità
161 views
Attualità
161 views

Cannitello, spiaggia accessibile ai disabili con l’avvio del progetto “Lo Stretto che include”

Francesca Meduri - 14 Luglio 2024

“Lo Stretto che include" ha aperto da ieri i battenti nella spiaggia di Cannitello, con accesso dalla piazzetta Calandruccio, fino…

REGGIO. Vitello vivo in premio al torneo di briscola, Lav insorge contro Comune e Parrocchia
Uncategorized
555 views
Uncategorized
555 views

REGGIO. Vitello vivo in premio al torneo di briscola, Lav insorge contro Comune e Parrocchia

Francesca Meduri - 13 Luglio 2024

«Avuta notizia della messa in palio di un vitello vivo come premio del torneo di briscola per la festa della…

Fiumara, oggi la giornata della prevenzione: visite e screening gratuiti contro il cancro e non solo
Salute e benessere
169 views
Salute e benessere
169 views

Fiumara, oggi la giornata della prevenzione: visite e screening gratuiti contro il cancro e non solo

Francesca Meduri - 13 Luglio 2024

Dopo il successo degli eventi del 2023 a Reggio Calabria e Siderno Marina, l'Associazione BeCal torna con la terza edizione…