Bagnara, criminali ancora in azione: danneggiata l’auto del sindaco Pistolesi

14 Marzo 2024
486 Views
Stampa

BAGNARA CALABRA – «E dopo l’attacco incendi al nostro paese, da sud a nord e dalle colline al mare del19 e 20 ottobre 2023, e dopo l’anonimo invito a dedicarsi alle preghiere da rivolgere agli Arcangeli del novembre 2023, e dopo il gravissimo attentato del 27 gennaio 2024 all’unica autovettura della nostra Polizia Locale… si aggiunge il sabotaggio con “zucchero nel carburante” alla utilitaria che il Sindaco Adone Pistolesi aveva in uso. Pazienza. Il Sindaco non si ferma, cammina tranquillamente a piedi, uscendo da casa al mattino presto per tornarci la sera. Si va avanti, convinti e fermi e non si scende dal percorso avviato e condiviso, legittimo e democratico, datato 14 giugno 2022».

È quanto si apprende dalla pagina Facebook “Insieme per un Futuro”, la lista che ha sostenuto Adone Pistolesi alle ultime elezioni comunali. Un sindaco, Pistolesi, che sembra sempre più nel mirino di ignoti personaggi che amano disturbarne l’azione amministrativa con gesti ignobili. Come recita appunto il post pubblicato sul noto social network, il primo cittadino bagnarese è stato vittima di quello che sembra l’ennesimo atto finalizzato a intimidire lui e la sua squadra amministrativa. Qualcuno ha danneggiato la sua autovettura, credendo forse di poterlo fermare ma sbagliandosi di grosso. Il sindaco ha, infatti, rilanciato la sua volontà di continuare a lavorare per Bagnara con ancora più determinazione.

Su quanto accaduto è intervenuto il presidio presidio Libera “Paolo Bagnato” di Bagnara Calabra, esprimendo «solidarietà e vicinanza al sindaco Adone Pistolesi, alla sua famiglia e all’amministrazione comunale per l’escalation di atti intimidatori subiti negli ultimi tempi. Bagnara può e deve, al di là del colore politico, stringersi attorno alle proprie istituzioni. Gli amministratori locali – scrive Libera – non possono e non devono essere lasciati soli: la partecipazione democratica, la consapevolezza civica e l’attenzione e la sensibilità alle tematiche della legalità sono il primo passo per costringere la criminalità in un angolo e impedire che atti di questo tipo possano condizionare la vita pubblica della nostra comunità. La parola chiave è: insieme. Insieme si combatte, insieme si può e si deve vincere».

Potrebbe interessarti

Truffe agli anziani, i carabinieri di Villa denunciano due napoletani. I consigli per non cadere in trappola
Cronaca
249 views
Cronaca
249 views

Truffe agli anziani, i carabinieri di Villa denunciano due napoletani. I consigli per non cadere in trappola

Francesca Meduri - 15 Giugno 2024

  I Carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni (RC) hanno denunciato a piede libero uno uomo e una donna,…

Da oggi la stazione di Cannitello riparte alla grande: oltre 20 fermate giornaliere per cittadini e turisti
Attualità
400 views
Attualità
400 views

Da oggi la stazione di Cannitello riparte alla grande: oltre 20 fermate giornaliere per cittadini e turisti

Francesca Meduri - 15 Giugno 2024

VILLA SAN GIOVANNI - «Si parte, anzi si riparte: da domani mattina ore 6:00 e fino ad oltre l'una di…

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”
Uncategorized
159 views
Uncategorized
159 views

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Ail in “Campo” è un’iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie del sangue, un contenitore di attività realizzate da Ail…