Cannitello, procedura a evidenza pubblica per affidare area demaniale marittima

28 Febbraio 2023
569 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – La giunta Caminiti ha attivato una procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento in concessione di area demaniale marittima per alaggio, varo e rimessaggio di natanti e imbarcazioni da diporto, nella località Cannitello.

In attesa che venga concluso l’iter per l’aggiornamento del Piano spiaggia, infatti, l’amministrazione comunale intende  comunque «garantire una corretta ed armoniosa disciplina del territorio ricadente su demanio marittimo pubblico, con l’obiettivo di raggiungere elevati livelli prestazionali anche dal punto di vista dell’offerta turistica e della sicurezza dell’utenza, pur salvaguardando la sostenibilità ambientale, il rispetto per i luoghi storici della città nonché l’identità culturale degli stessi».

 «Soprattutto nella località Cannitello di Villa San Giovanni, nel corso degli anni, – ricorda l’esecutivo villese – si è verificata un’occupazione indisciplinata degli spazi demaniali destinati ad altra funzione (ad es. libera balneazione) e che occorre, al fine del raggiungimento degli obiettivi di cui sopra, procedere con riordino ed organizzazione disciplinata del territorio nonché conforme alle normative vigenti».

Da qui la necessità di «procedere con la predisposizione di una procedura ad evidenza pubblica, per l’individuazione di operatori economici e/o associazioni senza scopo di lucro, per il rilascio di concessione demaniale marittima, per la durata di anni 6 (sei), ad uso diporto nautico per alaggio, varo e rimessaggio di natanti e imbarcazioni da diporto con riferimento all’ area demaniale marittima individuata».

La procedura ad evidenza pubblica riguarda uno specchio acqueo di circa mq 2.300, nonché area a terra di circa mq 360 per servizi indispensabili e per organizzazione natanti (a garanzia delle corrette manovre di alaggio e varo, ed ai fini della sicurezza dell’utenza che accede alle imbarcazioni).

Nessun onere diretto da imputare al bilancio comunale, in quanto la procedura ad evidenza pubblica comporterà riscossione di canoni demaniali da parte di altro ente (Agenzia del Demanio).

L’indirizzo per il settore Patrimonio, Suap, Pianificazione Territoriale è, pertanto, «di indire, apposita procedura ad evidenza pubblica in conformità alle vigenti norme nazionali e regionali e nel rispetto dei principi ispiratori del sistema comunitario, ai fini dell’individuazione di idonei operatori economici a cui rilasciare concessione demaniale marittima, per la durata di anni 6 (sei), ad uso diporto nautico per alaggio, varo e rimessaggio di natanti e imbarcazioni da diporto».  (V.e.D.)

 

Potrebbe interessarti

No Ponte Calabria contro la Lega: «A rischio i diritti costituzionali»
Attualità
44 views
Attualità
44 views

No Ponte Calabria contro la Lega: «A rischio i diritti costituzionali»

Francesca Meduri - 26 Maggio 2024

  Il movimento No Ponte Calabria a muso duro contro l’ultimissima, discussa, iniziativa della Lega: «La notizia della presentazione da…

Catona, in fiamme il nuovo manto erboso del campo di calcio. Falcomatà: «Siamo stanchi»
Cronaca
265 views
Cronaca
265 views

Catona, in fiamme il nuovo manto erboso del campo di calcio. Falcomatà: «Siamo stanchi»

Francesca Meduri - 25 Maggio 2024

«Serve l’indignazione di tutta la città, da soli non andiamo da nessuna parte. Siamo stanchi». Così il sindaco di Reggio…

Emendamento decreto sicurezza della Lega: la sindaca Caminiti predica bene e razzola male
Attualità
402 views
Attualità
402 views

Emendamento decreto sicurezza della Lega: la sindaca Caminiti predica bene e razzola male

Francesca Meduri - 25 Maggio 2024

La sindaca Giusy Caminiti è intervenuta rispetto all'emendamento del decreto sicurezza della Lega, cogliendo la palla al balzo per replicare…