“Esempi di Fiumara”, premiate tre eccellenze paesane

14 Febbraio 2023
594 Views
Stampa

FIUMARA – Sono due donne e un uomo le eccellenze di Fiumara che sono state premiate, nel pomeriggio di sabato 11 febbraio, con una cerimonia nella sala consiliare del Comune di Fiumara, durante la prima edizione di “Esempi di Fiumara”, iniziativa nata nel 2023, per dare un riconoscimento speciale ai cittadini che si sono distinti nel corso dell’anno precedente e che hanno dimostrato capacità eccezionali in particolari settori.

C’è chi ha conquistato il titolo di vice campionessa mondiale di danza aerea specialità Cerchio Double  Junior; chi ha fornito un prezioso contributo nel migliorare e far crescere il proprio paese, con i lavori di bonifica, recupero, restauro, street art e murales effettuati nella propria via o nel proprio borgo, come volontario. Storie di persone che hanno fatto la differenza e si sono distinte per competenze e capacità all’interno della comunità, portando alta la bandiera fiumarese.

Le riconoscenze non sono attribuite con cadenza fissa, ma vengono assegnate su iniziativa della giunta comunale composta dal sindaco Vincenzo Bellè, dal vicesindaco e assessore Fortunato Calabrò e dall’assessore Giuseppe Trombetta, per premiare persone o iniziative che giudica lodevoli.

«Un premio su cui abbiamo tutti un’attenzione speciale – ha detto il vicesindaco Fortunato Calabrò – perché serve a ringraziare pubblicamente chi, senza clamore e a volte anche in forma volontaria o anonima, aiuta Fiumara e i fiumaresi».

«Dopo questi difficilissimi anni dove il Covid-19 ha fatto da padrone, – continua il vicesindaco Calabrò – con questa prima edizione del Premio “Esempi di Fiumara”, vogliamo dare un segnale di ripartenza, di ottimismo, di positività, di partecipazione all’intera comunità di Fiumara».

«Occorre dare risalto a tutti coloro che si mettono in gioco per migliorare il nostro paese e non solo – ha detto l’assessore Giuseppe Trombetta – Questo Premio vuole mettere accanto realtà più piccole e non note come Fiumara, ovvero persone che “non fanno notizia” pur offrendo un grande contributo al proprio territorio, e grandi realtà che invece altrove e in Italia fanno notizia a prescindere. Siamo orgogliosi che questo Premio sia un qualcosa che appartiene ai fiumaresi e a Fiumara. Sarebbe bello esportarlo in altri paesi. Bisogna rivalutare i risultati raggiunti ed i comportamenti virtuosi dei cittadini che aiutano a migliorare una città, e noi come amministrazione comunale di Fiumara, vogliamo dare il legittimo riconoscimento».

«Vorremmo che da parte di tutti – ha detto il sindaco Bellè – ci fosse un’attenzione speciale per chi si impegna e si prende cura della cosa pubblica. Solo se mettiamo in evidenza e riusciamo a dare il giusto peso a chi fa crescere Fiumara, potremo essere di esempio per gli altri, e soprattutto per i giovani».

Questi i nomi dei premiati:

Per lo sport ha ricevuto il premio Antonella Morgante, una giovanissima che ha scalato in fretta le categorie arrivando a gareggiare per il titolo di campionessa mondiale di danza aerea specialità Cerchio Double Junior .«Uno sport come questo ti forma, ti insegna a non mollare. Mi sento soddisfatta così», ha detto Antonella, con grande maturità e consapevolezza di sé.

Per aver fatto conoscere la frazione Croce di Fiumara nel mondo, attraverso la street art, i murales, i lavori artistici e idee originali, che hanno riconvertito l’intero Borgo, grazie al fascino che solo il genio artistico sa donare, il premio è andato a Maria Grazia Chirico.

Per aver incoraggiando a sviluppare il valore della cittadinanza attiva, a protezione di un bene comune, e soprattutto, a rigenerare il luogo in cui si vive, tramite i lavori di bonifica, recupero, restauro, street art effettuati nella Via Le Lamie, come volontario, ha ricevuto il premio Domenico Cosoleto.

Non sono mancati i premi ed i riconoscimenti, offerti dal Comune, per gli ospiti speciali della serata, Francesco Cotroneo, Chiara Raffa e Maria Aurora La Corte.

Uno ad uno i premiati hanno ritirato le targa e la pergamena “Esempi di Fiumara”.

Un “grazie” tangibile che rimarrà nel tempo. Perché ognuno di loro, in settori differenti, ha fatto la differenza, mettendo in campo talenti, passioni o semplicemente gesti di generosità, dimostrando grande attaccamento al nostro territorio.

«Questi  esempi– ha concluso il vicesindaco e assessore alla Cultura Fortunato Calabrò – solo per citare alcune delle tante storie che sono “eccellenze della normalità” presenti nella nostra comunità. Persone che, senza chiedere nulla in cambio, fanno azioni quotidiane per gli altri. In questo difficile momento storico sono questi gli “esempi di Fiumara” che ci danno la forza e la certezza che siamo una comunità solida basata su grandi valori. Dobbiamo esserne orgogliosi».

Potrebbe interessarti

Ponte sullo Stretto, a Villa una commissione fantasma: mistero sui nomi degli studiosi scelti dalla sindaca
Attualità
668 views
Attualità
668 views

Ponte sullo Stretto, a Villa una commissione fantasma: mistero sui nomi degli studiosi scelti dalla sindaca

Francesca Meduri - 11 Aprile 2024

di FRANCESCA MEDURI VILLA SAN GIOVANNI – Una commissione fantasma sembra essere quella formata dagli esperti studiosi arruolati a supporto…

Servizio idrico a Villa, in mezzo ai disagi una fattura da 350 mila euro per Sorical
Attualità
349 views
Attualità
349 views

Servizio idrico a Villa, in mezzo ai disagi una fattura da 350 mila euro per Sorical

Francesca Meduri - 9 Aprile 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Sarebbe un guasto negli impianti Sorical la causa del grosso disservizio idrico che da domenica sta…

«Villa rischia di diventare uno dei luoghi più insalubri e invivibili d’Europa»
Attualità
304 views
Attualità
304 views

«Villa rischia di diventare uno dei luoghi più insalubri e invivibili d’Europa»

Francesca Meduri - 8 Aprile 2024

Nei giorni scorsi, il Circolo PD di Villa - delegazione composta dal Segretario Enzo Musolino e dai Dirigenti Salvatore Ciccone…