SANTO STEFANO. Vicenda Exodus, Cannizzaro (Cdl): “Pd prova a salvare la faccia, ma non si può incollare un vaso volutamente distrutto”

16 Luglio 2015
710 Views
Stampa

Il consigliere regionale Francesco Cannizzaro, capogruppo Cdl a Palazzo  Campanella

Il consigliere regionale Francesco Cannizzaro, capogruppo Cdl a Palazzo Campanella

Il Pd cerca ancora una volta di uscire dall’imbarazzo e propone con il suo capogruppo in Consiglio regionale, Sebi Romeo, un tavolo di mediazione per discutere del futuro della comunità Exodus. Exodus è una realtà per il territorio di Santo Stefano in Aspromonte che, in questi anni, ha dimostrato con i suoi operatori volontari un’esperienza e capacità di attivare programmi atti ad alleviare il disagio psicologico e sociale delle persone inserite in comunità. E’ stata sin da subito un elemento di forza dell’accoglienza per il Paese stefanito e insieme all’ex amministrazione comunale aveva intrapreso un cammino incentrato su un rapporto di fiducia tra istituzione e volontariato per far riprendere in mano la vita ai tanti svantaggiati e creare per loro un futuro sereno e tranquillo. Dopo l’ultima caduta di stile del centro sinistra, era ovvio che il Partito democratico provasse a salvare la faccia facendo uscir fuori il capogruppo Romeo per una mediazione che garantisca il prosieguo di un’attività importante in ambito di recupero dalle tossicodipendenze. Ma non si può incollare un vaso che è stato volutamente distrutto da una classe politica che non ha guardato l’operato, la dedizione, l’amore di volontari, dirigenti e staff che in quella fondazione hanno messo cuore, risorse e tempo. Il centro sinistra vorrebbe tamponare un grosso errore con un tavolo di concertazione quando già noi, in maniera silente, abbiamo sentito ed incontrato per la risoluzione del problema i membri della Exodus dando non solo la nostra disponibilità e quella dei vari sindaci del territorio ma tra le soluzioni abbiamo anche proposto la possibilità di ospitare in altre location i volontari della comunità. Il centro destra ci sarà sempre per Exodus e per tutte quelle realtà che investono per il benessere della comunità. Una società moderna deve trovare modi e luoghi più dignitosi per tutti ma soprattutto, deve sostenere quelle realtà che lottano per far ritrovare nelle persone il bene che hanno dentro che va sempre salvato.

Francesco Cannizzaro
Capogruppo Cdl
in Consiglio regionale

Potrebbe interessarti

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo
Cronaca
21 views
Cronaca
21 views

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - In fiamme il quadro elettrico della pubblica illuminazione di Torre Telegrafo. Lo ha annunciato poco fa…

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali
Attualità
38 views
Attualità
38 views

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Possibili disservizi nella raccolta dei rifiuti sono attesi per le giornate di giovedì 22 e venerdì…

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo
Attualità
40 views
Attualità
40 views

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

«Nei giorni scorsi la stampa locale ha richiamato l’attenzione sulle criticità perduranti del poliambulatorio di Villa San Giovanni, fondamentale presidio…