Villa, la minoranza incalza: «Rispettare i diritti dei dipendenti comunali»

19 Settembre 2023
333 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Dopo il Pd è anche la minoranza consiliare a intervenire sui problemi che attanagliano i lavoratori comunali, denunciate nei giorni scorsi dai sindacati: «In seguito alle recenti dichiarazioni delle organizzazioni sindacali CISL FP, FP CGIL e CSE FLPL, in cui sono state evidenziate gravi criticità e disattenzioni verso i dipendenti comunali da parte dell’Amministrazione Caminiti e del Segretario Generale Polimeni, desideriamo esprimere la nostra più ferma condanna nei confronti di tali comportamenti e sottolineare la mancanza di serietà dimostrata».

«È con estrema preoccupazione – sottolineano i consiglieri Marco Santoro, Filippo Lucisano, Daniele Siclari, Stefania Calderone, Domenico De Marco – che prendiamo atto delle problematiche elencate dai segretari sindacali riguardo al Comune di Villa San Giovanni, che rappresentano un autentico disastro annunciato. Il 15 settembre 2023 si è tenuta un’assemblea dei lavoratori del Comune insieme alla RSU per discutere delle questioni che affliggono da tempo il nostro Ente. Le promesse fatte dall’Amministrazione di risolvere le criticità sollevate, iniziate a febbraio 2023 e concluse a giugno, sono rimaste lettera morta, dimostrando menefreghismo, disprezzo e arroganza nei confronti dei lavoratori, che sono la colonna portante del funzionamento della macchina comunale. Tra le questioni ancora irrisolte, rientrano la costituzione del fondo per l’anno 2023, l’avvio del C.C.D.I. per il triennio 2023/2025 e numerosi altri problemi, tra cui gli arretrati contrattuali e le buste paga problematiche».

«In particolare, ci preoccupa – evidenzia la minoranza – la mancata sottoscrizione definitiva del Contratto Integrativo, nonostante la procedura negoziale fosse giunta alla fase conclusiva, comportando danni ai lavoratori e violando gli obblighi contrattuali e legislativi. Non possiamo tacere di fronte all’atteggiamento inaccettabile del Presidente della delegazione trattante, che sembra aver dimostrato interesse solo per l’approvazione del regolamento degli incentivi tecnici, ignorando le istanze legittime dei dipendenti comunali e le altre criticità e vessazioni subite dai lavoratori. La mancanza di relazioni sindacali adeguate, in violazione delle norme, ha impedito la partecipazione consapevole e il contributo alla risoluzione dei problemi. Questo atteggiamento è inaccettabile e dannoso per i lavoratori e le loro famiglie».

«La situazione dei lavoratori ex LSU LPU, che devono ancora recuperare le ore e gli incentivi previsti per legge, – scrive ancora la minoranza – è altamente critica e potrebbe causare gravi danni economici non solo a loro ma anche alla comunità di Villa San Giovanni e alle casse dell’Ente. Nonostante le ripetute richieste e sollecitazioni, l’Amministrazione sembra ignorare i problemi dei dipendenti comunali, il che è inammissibile per una amministrazione che a parole dimostra disponibilità ed interesse per tutti, ma nei fatti costringe i dipendenti a una protesta per avere ascolto e riconosciuti i loro diritti. Risulta che è stato chiesto al Sindaco di procedere con una rotazione dei responsabili e alla revoca dell’incarico al Segretario Generale. Sottolineiamo la necessità di accertare le possibili inadempienze con le conseguenti responsabilità erariali, in applicazione degli articoli 99 e 100 del D. Lgs n. 267/2000 e successive modifiche».

«È ora essenziale agire con determinazione – concludono i consiglieri di minoranza – per assicurare il rispetto dei diritti dei dipendenti comunali e il corretto funzionamento dell’Ente. Non accetteremo ulteriori negligenze o disattenzioni da parte dell’Amministrazione Caminiti e del Segretario Generale Polimeni. È importante ricordare che abbiamo già criticato la decisione della Sindaca di assegnare al Segretario Generale ulteriori incarichi di responsabilità, facendo opportuna segnalazione ad Anac, incarichi che hanno comportato una scarsa attenzione alle numerose problematiche dei lavoratori».

Potrebbe interessarti

No Ponte Calabria contro la Lega: «A rischio i diritti costituzionali»
Attualità
52 views
Attualità
52 views

No Ponte Calabria contro la Lega: «A rischio i diritti costituzionali»

Francesca Meduri - 26 Maggio 2024

  Il movimento No Ponte Calabria a muso duro contro l’ultimissima, discussa, iniziativa della Lega: «La notizia della presentazione da…

Catona, in fiamme il nuovo manto erboso del campo di calcio. Falcomatà: «Siamo stanchi»
Cronaca
269 views
Cronaca
269 views

Catona, in fiamme il nuovo manto erboso del campo di calcio. Falcomatà: «Siamo stanchi»

Francesca Meduri - 25 Maggio 2024

«Serve l’indignazione di tutta la città, da soli non andiamo da nessuna parte. Siamo stanchi». Così il sindaco di Reggio…

Emendamento decreto sicurezza della Lega: la sindaca Caminiti predica bene e razzola male
Attualità
423 views
Attualità
423 views

Emendamento decreto sicurezza della Lega: la sindaca Caminiti predica bene e razzola male

Francesca Meduri - 25 Maggio 2024

La sindaca Giusy Caminiti è intervenuta rispetto all'emendamento del decreto sicurezza della Lega, cogliendo la palla al balzo per replicare…