Rottweiler abbandonata e legata a Reggio centro: Comune assente, interviene la Lav

31 Agosto 2023
503 Views
Stampa

 

«Un altro straziante caso d’abbandono, come i tanti che si sono susseguiti quest’anno, soprattutto nella stagione estiva.Questa volta a Reggio Calabria, dove un cane rottweiler femmina, molto probabilmente in stato di gravidanza, è stato lasciato solo, legato ad un palo, in pieno centro città».

È la denuncia di Davide Cartisano, referente Lav Reggio Calabria, che aggiunge: «L’ha trovato una volontaria ieri sera, di rientro a casa. Allertata la Polizia locale, arriva sul posto una pattuglia dopo circa due ore. La Polizia verifica l’assenza di microchip e contatta la ASP, che dichiara impossibile il recupero in quanto il Comune non ha ancora sottoscritto la convenzione con il canile sanitario preposto». 

«Il cane – racconta ancora il referente Lav Reggio – viene quindi lasciato lì, ancora una volta da solo tra l’incredulità dei volontari e dei cittadini responsabili. Verso le 3.00 di notte, i volontari locali intervengono per portarlo in salvo». «Di fronte a quanto accaduto ci chiediamo come sia possibile che ancora oggi non venga rispettata la legge quadro sul randagismo, in cui si afferma la responsabilità oggettiva del sindaco sugli animali vaganti nel territorio di competenza del Comune»dichiara quindi Davide Cartisano. «Sappiamo che il Comune ha quasi concluso l’iter per sottoscrivere la convenzione con il canile sanitario di Caulonia ma è comunque inaccettabile che ancora una volta Comune e Vigili si siano sottratti al loro dovere». 

Come spesso accade i volontari, comuni cittadini, hanno dimostrato grande senso civico e di responsabilità e hanno agito laddove le Istituzioni sono state manchevoli. 

LAV Reggio Calabria chiede «un urgente cambio di rotta all’Amministrazione, nonché alla Polizia locale, per il rispetto delle norme di legge. Inoltre, chiede l’avvio di indagini per individuare l’autore dell’abbandono, attraverso l’acquisizione delle riprese video della zona. Abbandonare un animale infatti è reato punito dall’art.727 del Codice Penale, con l’arresto fino ad un anno e l’ammenda da 1000 a 10000 euro». 

Potrebbe interessarti

Ponte, il Pd villese incalza la sindaca: «Risponderà finalmente alle nostre istanze?»
Attualità
112 views
Attualità
112 views

Ponte, il Pd villese incalza la sindaca: «Risponderà finalmente alle nostre istanze?»

Francesca Meduri - 24 Luglio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - «La sindaca Caminiti risponderà finalmente, al "Teatro Primo" (24 Luglio, ore 18), alle richieste dei Democratici?»,…

Villa, il movimento “No Ponte Calabria” interroga la sindaca Caminiti
Attualità
93 views
Attualità
93 views

Villa, il movimento “No Ponte Calabria” interroga la sindaca Caminiti

Francesca Meduri - 24 Luglio 2024

VILLA SAN GIOVANNI – «Cosa possono fare le amministrazioni comunali per ostacolare la truffa del Ponte? Può essere trovato un…

Esodo estivo, si punta a ridurre il traffico nel centro di Villa San Giovanni
Attualità
295 views
Attualità
295 views

Esodo estivo, si punta a ridurre il traffico nel centro di Villa San Giovanni

Francesca Meduri - 20 Luglio 2024

Si è riunito presso il Palazzo del Governo, convocato dal Prefetto Clara Vaccaro, il Comitato Operativo Viabilità, per l’esame e…