Villa, riparte l’iter per completare le opere del decreto di emergenza ambientale

12 Maggio 2023
475 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Un atto di indirizzo ed impulso, rivolto al settore lavori pubblici qualità urbana e ambientale, per l’adozione di tutti gli atti necessari al completamento e alla realizzazione delle opere fondamentali per il superamento dell’emergenza ambientale. È la delibera di giunta n. 93 del 9 maggio 2023 con cui, su proposta del sindaco Giusy Caminiti, l’esecutivo villese dà l’input per la progettazione e la predisposizione degli atti di gara per realizzazione di tutte le opere del decreto di emergenza ambientale. Sarà l’architetto Salvatore Foti, del settore lavori pubblici qualità urbana ed ambientale, il responsabile del procedimento di tutte le opere del decreto di emergenza ambientale, il cui «onere finanziario per l’attuazione dell’indirizzo graverà sui fondi vincolati della contabilità “decreto emergenza ambientale»,

Decreto emergenza ambientale: la storia

 

La questione è da tempo molto dibattuta in città, almeno da quando «con decreto del presidente del Consiglio dei Ministri del 6 dicembre 2002 – ripercorre in delibera la giunta Caminiti – si emanava l’ordinanza del presidente del Consiglio dei Ministri n. 3296 del 19 giugno 2003 per gli interventi urgenti relativi all’attraversamento della città di Villa San Giovanni da parte di mezzi pesanti; con l’ordinanza si disponeva la nomina al Prefetto di Reggio Calabria di commissario delegato per l’attuazione delle opere e degli interventi urgenti ed indifferibili finalizzati a fronteggiare l’emergenza nella città di Villa san Giovanni, in relazione ai gravissimi problemi di traffico determinati dall’attraversamento del centro cittadino da parte dei mezzi pesanti». In particolare, venivano stabiliti sei interventi: progettazione e realizzazione del polmone di stoccaggio a monte; ampliamento del sottopasso della Rete ferroviaria italiana; copertura del torrente Solaro da via Zanotti Bianco fino al fascio binario; quarta corsia della bretella autostradale e del molo sottoflutto di protezione approdi; strumentazioni per la rivelazione dei livelli d’inquinamento; interventi diretti al recupero ed al miglioramento dell’area del centro cittadino e portuale.

 

Entrando nel dettaglio dell’ordinanza del presidente del Consiglio dei Ministri n. 3296 del 19 giugno 2003, la giunta villese ricorda che la stessa «dava disposizione affinché il commissario delegato provvedesse alla realizzazione delle opere e degli interventi sentite le società Rete ferroviaria italiana S.p.a. ed Ente nazionale per le strade, come Enti interessati alle opere che insistono su siti di loro pertinenza». E richiama, poi, i successivi provvedimenti: il trasferimento sulla contabilità speciale n. 3096 della somma di 21.587.899,38 euro, da parte del Ministero dei Trasporti; le ordinanze del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 96/2013 e n. 204/2014, con la quale il Comune di Villa San Giovanni succedeva al Prefetto di Reggio Calabria, operando in ordinario quale Amministrazione subentrante e competente per il completamento degli interventi.

 

Oltre 8 milioni di euro per le opere rimaste “in sospeso”

 

Le risorse finanziate sono, in parte, ancora inutilizzate e serviranno, appunto, ad attuare in toto quanto previsto dal decreto emergenza. Constatato che «i fondi residui, alla chiusura della contabilità speciale n. 3096 aperta in vigenza dello stato di emergenza intervenuta in data 19 giugno 2016, trasferiti al bilancio comunale corrispondono ad un importo di circa 8.275.519,66 euro», l’amministrazione Caminiti dà pertanto il via libera all’iter necessario per completare i rimanenti interventi, «opere indispensabili»: 1) progettazione e realizzazione del polmone di stoccaggio a monte – completamento con revisione della progettazione; 2) interventi diretti al recupero ed al miglioramento dell’area del centro cittadino e portuale – realizzazione del parcheggio in via Mazzini a supporto dei pendolari dell’area portuale; 3) strumentazioni per la rivelazione dei livelli d’inquinamento. (V.e.D.)

Potrebbe interessarti

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”
Uncategorized
138 views
Uncategorized
138 views

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Ail in “Campo” è un’iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie del sangue, un contenitore di attività realizzate da Ail…

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»
Attualità
87 views
Attualità
87 views

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Consiglio aperto sul Ponte, dalla piazza alla sala REGGIO CALABRIA - L’Amministrazione comunale di Reggio Calabria comunica che il Consiglio comunale…

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento
Cronaca
135 views
Cronaca
135 views

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

      “L’esercito rivoluzionario ha promulgato sentenza definitiva di morte”. Così iniziava il commento minatorio, poi eliminato, rivolto nei…