Nuova stazione elettrica tra Villa e Messina, il centrodestra: «La maggioranza nasconde tutto»

2 Marzo 2023
1866 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – «Terna si prepara a realizzare la nuova infrastruttura elettrica sottomarina che collegherà la Calabria e la Sicilia. L’opera aumenterà l’affidabilità dell’attuale linea Bolano Reggio Calabria – Paradiso Messina». È quanto fanno sapere i consiglieri comunali di minoranza e le forze politiche di centrodestra, che aggiungono: «Terna – Rete Elettrica Nazionale S.p.A. è una società italiana operatrice delle reti di trasmissione dell’energia elettrica, quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa Italiana. Attraverso Terna Rete Italia, gestisce la rete di trasmissione nazionale italiana con 74855 km di linee elettriche in alta tensione. È il primo operatore di rete indipendente d’Europa e tra i principali al mondo per chilometri di linee gestite».

Continua l’opposizione: «Si legge che l’intervento principale consiste nella posa di un cavo elettrico sottomarino lunga circa 7,5 km che unirà le stazioni elettriche di Bolano in Villa San Giovanni e di Annunziata in provincia di Messina. Attualmente si stanno già facendo i primi sondaggi nell’area sud di Villa San Giovanni in prossimità del noto ristorante Kalura. Sarà realizzata anche la linea elettrica lunga circa 500 metri che dalla stazione di Bolano arriverà nell’approdo Calabrese. Un adeguamento tecnico interesserà l’attuale stazione di Bolano e si dovrà anche realizzare un nuovo edificio per installare una nuova sezione di 380 kilovolt».

Il centrodestra, quindi, punta il dito contro la squadra di governo villese: «Perché l’amministrazione non ha ritenuto di investire la cittadinanza di un intervento così importante nel territorio villese. La trasparenza tanto sbandierata da questa amministrazione rimane sempre solo un racconto irreale da propinare ai più, mentre il sindaco e i suoi assessori continuano a gestire la cosa pubblica senza dare conto del loro operato. Le continue comunicazioni sulla stampa in risposta alle varie interpellanze della minoranza ormai non bastano più, servono i fatti e non parole, è questo quello che chiedono i cittadini».

E infine interroga: «La minoranza vuole anche sapere se nell’area che dovrà ospitare il nuovo edificio per Terna sia in contrasto con quello che ad oggi i più hanno individuato come possibile area per un interporto. Si chiede, inoltre, di sapere se risponde al vero che i primi contatti con Terna si sono avuti con l’assessore Marra e con l’esperto di Transizione Ecologica il marito del Sindaco».

 

 

 

Potrebbe interessarti

San Roberto, Comune costretto al piano di riequilibrio finanziario
Attualità
117 views
Attualità
117 views

San Roberto, Comune costretto al piano di riequilibrio finanziario

Francesca Meduri - 21 Maggio 2024

SAN ROBERTO - Il Consiglio Comunale di lunedì scorso, tenutosi a San Roberto, ha approvato il rendiconto di gestione e…

Ponte, il Comitato Titengostretto: «Elevato rischio per la salute dai cantieri»
Attualità
256 views
Attualità
256 views

Ponte, il Comitato Titengostretto: «Elevato rischio per la salute dai cantieri»

Francesca Meduri - 21 Maggio 2024

VILLA SAN GIOVANNI – Dopo la manifestazione del 18 maggio contro il Ponte sullo Stretto arrivano le considerazioni del Comitato…

Villa, l’urlo dei “No Ponte” in corteo: «Lo Stretto non si tocca!». Contestata la sindaca Caminiti
Attualità
606 views
Attualità
606 views

Villa, l’urlo dei “No Ponte” in corteo: «Lo Stretto non si tocca!». Contestata la sindaca Caminiti

Francesca Meduri - 19 Maggio 2024

di FRANCESCA MEDURI VILLA SAN GIOVANNI - «Calabria e Sicilia unite nella lotta, lo Stretto di Messina non si tocca!».…