VILLA. Allerta meteo arancione, niente mercato e scuola: «Pericolo fino alle 24 del 9 febbraio»

9 Febbraio 2023
440 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Niente mercato settimanale oggi in via Columna Rehgina, a Cannitello. Il sindaco Giusy Caminiti, ieri, ne ha ordinato la sospensione dopo la ricezione del messaggio di allerta meteo di livello arancione proveniente dall’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria. Un’altra ordinanza ha invece sancito la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, sempre per la giornata odierna, presenti sul territorio comunale. Stando alle previsioni, nei comuni allertati dalla Regione, tra i quali appunto quello di Villa San Giovanni, «sono possibili fenomeni temporaleschi che potrebbero evolvere in nubifragi anche persistenti con conseguenze rilevanti,  nonchè fenomeni di esondazione in corrispondenza dei fiumi con bacino idrogafico di rilevanti dimensioni, a partire dalle ore 12 dell’8 febbraio alle ore 24 del 9 febbraio».

Potrebbe interessarti

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”
Uncategorized
137 views
Uncategorized
137 views

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Ail in “Campo” è un’iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie del sangue, un contenitore di attività realizzate da Ail…

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»
Attualità
87 views
Attualità
87 views

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Consiglio aperto sul Ponte, dalla piazza alla sala REGGIO CALABRIA - L’Amministrazione comunale di Reggio Calabria comunica che il Consiglio comunale…

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento
Cronaca
135 views
Cronaca
135 views

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

      “L’esercito rivoluzionario ha promulgato sentenza definitiva di morte”. Così iniziava il commento minatorio, poi eliminato, rivolto nei…