Strage di gatti a San Roberto, il sindaco: “Non è situazione reale”

1 Febbraio 2023
415 Views

Stampa
San Roberto – “Ho appreso dalla stampa della presunta strage di gatti avvelenati in strada nel Comune di San Roberto, notizia che mi ha giustamente allarmato come Sindaco e ancor più come amante degli animali. Devo precisare che la situazione reale non corrisponde a quanto descritto e mi sono sentito in dovere di rilasciare una dichiarazione pubblica al riguardo, così da evitare nocivi fraintendimenti, specie perché in questo momento il Comune è impegnato in importanti progetti per la valorizzazione della biodiversità locale e percorsi per l’efficientamento energetico e la transizione ecologica”.

Così dichiara il sindaco Antonino Micari del Comune di San Roberto in un comunicato stampa “a rettifica e commento di un servizio giornalistico di recente pubblicato sui media locali”.

“All’interno dell’articolo in questione, l’Amministrazione Sanrobertese viene messa a mio parere ingiustamente in cattiva luce, sicuramente in buona fede. Quando interpellato da una mia concittadina al telefono sui sospetti legati ad alcuni gatti randagi rinvenuti morti, ho giustamente invitato ad agire in piena autonomia – spiega il sindaco Antonino Micari – Recentemente abbiamo partecipato attivamente ad una riunione presso la Città Metropolitana proprio per comprendere le problematiche ed individuare le soluzioni al fenomeno del randagismo. In merito alla cittadinanza attiva, quando interpellato ho sempre dato la disponibilità a cooperare per l’istituzione di una colonia felina, ma da quando sono divenuto sindaco non è stata mai deposita alcuna istanza in merito, mentre ho sempre messo a disposizione i pochi mezzi comunali per agevolare le operazioni di sterilizzazione presso strutture veterinarie a Reggio. A titolo personale e da amante degli animali ho dato anche altre disponibilità, le quali riguardano la mia vita privata e non il mio operato istituzionale. Da primo cittadino sto avendo il piacere di interloquire con il nuovo maresciallo a comando della locale stazione, il quale sta adempiendo egregiamente al proprio dovere, portando e garantendo la presenza dello Stato nel nostro territorio ed al fianco della cittadinanza”.

Il sindaco Micari ha colto l’occasione per manifestare la volontà “di proporre alla Giunta ed al Consiglio Comunale una mozione per sensibilizzare la cittadinanza al riguardo, nonché riservarsi la costituzione di parte civile qualora fosse conclamato il reato nella fattispecie”.

Potrebbe interessarti

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”
Uncategorized
139 views
Uncategorized
139 views

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Ail in “Campo” è un’iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie del sangue, un contenitore di attività realizzate da Ail…

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»
Attualità
88 views
Attualità
88 views

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Consiglio aperto sul Ponte, dalla piazza alla sala REGGIO CALABRIA - L’Amministrazione comunale di Reggio Calabria comunica che il Consiglio comunale…

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento
Cronaca
136 views
Cronaca
136 views

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

      “L’esercito rivoluzionario ha promulgato sentenza definitiva di morte”. Così iniziava il commento minatorio, poi eliminato, rivolto nei…