SCILLA. Insediato il consiglio comunale targato Ciccone: «Subito al lavoro dopo la paralisi commissariale». Prime dimissioni nella minoranza

5 Ottobre 2020
1891 Views
Stampa

di Astrid Facciolà

SCILLA – Venerdì  2 ottobre, presso il comune di Scilla, si  è insediato il consiglio comunale con a capo Pasqualino Ciccone come sindaco.  Con la convalida degli eletti nella consultazione elettorale del 20 e 21 settembre 2020, il segretario comunale ha dato il via agli adempimenti post voto. Emozionante il giuramento del sindaco: Pasqualino Ciccone ha promesso fedeltà alla Repubblica, alla Costituzione e alle leggi dello Stato, e poi ha potuto indossare ancora una volta la fascia tricolore.

Il primo cittadino ha iniziato il suo discorso dichiarando che da parte sua e della sua squadra ci sarà un solido impegno per provvedere al continuo progresso del paese. Ed ha aggiunto: «Ci sarà trasparenza e onestà, i cittadini sapranno tutto e gli saranno dati i loro diritti. La gestione commissariale ha causato una paralisi totale, abbiamo trovato una situazione peggiore di quella che abbiamo lasciato; un ufficio ragioneria chiuso, un segretario che è al Comune per poche ore e il corpo dei vigili urbani assente».  Il problema su cui Ciccone si è soffermato più a lungo è stato quello della raccolta dei rifiuti, esploso durante l’estate determinando un danno d’immagine per una cittadina turistica come Scilla. Al riguardo, il neo sindaco ha assicurato che è già stata predisposta la gara d’appalto per affidare il servizio di gestione dei rifiuti.

Altri temi cari a Ciccone l’affidamento in gestione e il funzionamento dell’ascensore e i tanti finanziamenti ottenuti per Scilla dalla sua passata amministrazione: «Lotteremo per non perdere i fondi per il porto, i parcheggi e la depurazione, che possono cambiare il volto di Scilla».

La parola è quindi passata all’ex candidato sindaco Ilario Ammendolia che si è presentato con Rosalia Melchionna e Antonio Santatarnecchi tra i banchi della minoranza, mentre Antonio Iiriti ha dato le sue dimissioni come consigliere comunale senza presentarsi all’insediamento. Sarà surrogato nella prossima seduta visto che la sua comunicazione è stata tardiva rispetto alla convocazione della massima assise cittadina.

Ammendolia ha confermato di essere propenso ad una buona collaborazione con Pasqualino Ciccone, inoltre ha ribadito che al primo posto c’è sempre la sua lotta contro lo scioglimento ingiusto dei comuni. Infatti durante il prossimo consiglio comunale sarà trattata la sua proposta sull’abrogazione della legge sullo scioglimento dei consigli comunali per mafia. Un altro dei suoi propositi è una  battaglia sull’acqua pubblica, affinché l’acqua diventi un bene comune per i cittadini, ed è determinato a  «dare voce a chi non crede e a chi non ha votato». Ammendolia ha continuato esponendo un obiettivo che lui ritiene molto importante: «Dobbiamo creare un progetto per Scilla a cui possono lavorare le generazioni future».

Il consiglio è proseguito con altri adempimenti post elettorali: la nomina della commissione elettorale comunale (Arena e Follino per la maggioranza, Melchionna per la minoranza; Vita e Scarano supplenti per la maggioranza, Santatarnecchi supplente per la minoranza), e la nomina dei componenti la commissione comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari (Patafio per la maggioranza, Santatarnecchi per la minoranza).

In conclusione è stata approvata all’unanimità la modifica al vigente statuto comunale per l’istituzione della figura del presidente del consiglio comunale.

Pasqualino Ciccone e la sua squadra sono pronti a ripartire e lavorare per Scilla.

Potrebbe interessarti

Villa, dopo le Europee Forza Italia rilancia il proprio impegno per la città
Attualità
143 views
Attualità
143 views

Villa, dopo le Europee Forza Italia rilancia il proprio impegno per la città

Francesca Meduri - 17 Giugno 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Il coordinatore Daniele Siclari ed il vice coordinatore vicario Domenico De Marco, il gruppo consiliare di…

Villa, De Marco (Fi) denuncia le condizioni dei parchi pubblici e la penuria d’acqua
Attualità
133 views
Attualità
133 views

Villa, De Marco (Fi) denuncia le condizioni dei parchi pubblici e la penuria d’acqua

Francesca Meduri - 17 Giugno 2024

VILLA SAN GIOVANNI – Il consigliere comunale di Forza Italia Domenico De Marco denuncia le condizioni dei parchi pubblici: «Abbiamo…

Villa, fiamme nel cantiere di Piazza Repubbliche Marinare: indaga la Polizia
Uncategorized
507 views
Uncategorized
507 views

Villa, fiamme nel cantiere di Piazza Repubbliche Marinare: indaga la Polizia

Francesca Meduri - 16 Giugno 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Un rogo ha interessato l'area di cantiere della Piazza delle Repubbliche Marinare, a Pezzo, dove sono…