VILLA. Questione “ambulanza”, Silvia Lottero a muso duro: «Non è una priorità per l’amministrazione»

29 Luglio 2015
719 Views
Stampa

silvia lottero 2

Lottero: LA QUESTIONE “AMBULANZA” NON E’ UNA PRIORITA’ PER L’AMMINISTRAZIONE

VILLA SAN GIOVANNI – Di seguito il comunicato del consigliere comunale Silvia Lottero, capogruppo di “Cittadini Responsabili-Comunità”: Un conto è strumentalizzare, un altro è occuparsi dei problemi veri che riguardano una città che non intende continuare a soffrire di soggezione psicologica e sopraffazioni che colpiscono principalmente le fasce più deboli.
L’interrogazione presentata quasi un mese fa, cui il sindaco non ha ancora risposto, in merito al presidio di “primo soccorso” che, dopo la Convenzione con l’ASP 5, da quattro anni, aspetta ancora di essere istituito, non può lasciare indifferenti di fronte ai fatti che da troppi anni, e per ultimo, nei giorni scorsi, rischiano di provocare danni irrimediabili che non appartengono solo ai “malcapitati” e ai loro familiari ma devono fare assumere a tutti precise responsabilità.
Ci riferiamo, ovviamente, agli episodi occorsi in occasione dell’apertura del Centro Commerciale, il cui evento è stato volutamente gestito in modo pessimo e senza alcuna sorveglianza sotto il profilo della sicurezza e dell’ordine pubblico, pur sapendo dell’assenza di presidi sanitari che, invece, andavano predisposti con serietà e competenza.
Invece tutto è stato affidato al caso, con la conseguenza che una minore avrebbe potuto subire conseguenze più gravi di un ricovero ospedaliero a causa di un’ambulanza che è giunta dopo circa un’ora dall’evento e per giunta da Sant’Eufemia.
A questo va aggiunto il tentativo di soffocare la notizia, sperando di farla franca e di non assumersi la responsabilità di una questione rilevante che sul piano amministrativo non pone più alcuna perplessità perché è già debordata in responsabilità quantomeno contabili e noi non vorremmo scivolasse in altri tipi di problematiche, ove non si intervenisse per tempo.
Vorremmo solo ricordare, a quanti hanno fatto finta di scandalizzarsi durante la campagna elettorale, che a parte gli episodi, per fortuna, risolti senza conseguenze, ve ne sono stati altri in cui si è arrivati al decesso di persone che l’ambulanza del 118 non è nemmeno riuscita a raggiungere ma la cui notizia è stata coperta da certa stampa.
La vicenda, è bene precisarlo, non riguarda le inefficienze del 118 che svolge con competenza e professionalità il proprio lavoro, ma attiene a un problema politico di cui anche noi siamo pronti a farci carico, senza trovare scorciatoie come stava avvenendo su iniziativa individuale del Presidente del Consiglio Comunale e senza incidere sulle già esigue risorse economiche comunali.
Per farlo, però, occorre prima cercare di capire i contorni di una vicenda che dovrebbe, come insegnano gli eventi di questi giorni e del passato, rappresentare una priorità assoluta. Non per il sindaco, evidentemente, visto il ritardo accumulato anche solo per dare una risposta a una precisa interrogazione.

Potrebbe interessarti

Gambarie innevata: il programma delle iniziative per il weekend
svago
85 views
svago
85 views

Gambarie innevata: il programma delle iniziative per il weekend

Francesca Meduri - 28 Gennaio 2023

La neve imbianca Gambarie ed il sindaco Francesco Malara, con la sua Amministrazione Comunale di Santo Stefano in Aspromonte, non…

Strage di gatti a San Roberto: decine di felini avvelenati in strada
Amici a 4 zampe
88 views
Amici a 4 zampe
88 views

Strage di gatti a San Roberto: decine di felini avvelenati in strada

Francesca Meduri - 28 Gennaio 2023

SAN ROBERTO - Strage di gatti a San Roberto. Solo nella frazione Samperi, in via Osanna, ne sono stati rinvenuti…

‘Ndrangheta a Scilla, effetti inchiesta “Nuova Linea”: interdittive, revoche e ricorsi
Attualità
381 views
Attualità
381 views

‘Ndrangheta a Scilla, effetti inchiesta “Nuova Linea”: interdittive, revoche e ricorsi

Francesca Meduri - 27 Gennaio 2023

SCILLA - Pioggia di interdittive antimafia e revoche di permessi sul settore imprenditoriale scillese, che alla Prefettura e al Comune…