BAGNARA. A3 Sa-Rc, lavori di demolizione: chiesta la sospensione delle esplosioni

22 Giugno 2015
846 Views
Stampa

una recente demolizione -esplosione nel vecchio tratto A3 di Bagnara

BAGNARA CALABRA – Bloccare subito i lavori di demolizione del vecchio tracciato autostradale tra gli svincoli di Bagnara e Scilla. Questa la richiesta che Giuseppe Pirrotta, responsabile Città Metropolitana della Provincia di Reggio Calabria, ha avanzato al sindaco di Scilla Pasqualino Ciccone e alla terna commissariale di Bagnara Calabra, composta da Luca Rotondi (viceprefetto), Vito Turco (viceprefetto aggiunto) e Maria Cacciola (funzionario economico-finanziario). Inoltre, nei prossimi giorni, Pirrotta chiederà di incontrare il prefetto Claudio Sammartino per manifestargli tutta la sua preoccupazione per le modalità di abbattimento – tramite microcariche esplosive, con dinamite dunque – «che non tengono conto della fragilità idrogeologica dei siti, procurando al territorio interessato un danno ambientale grave ed irreparabile, quantomeno nel breve periodo». Lavori che stanno compromettendo in maniera irreversibile il territorio della Costa Viola, scrive Pirrotta al sindaco Ciccone e ai commissari di Bagnara. «Ciò che secondo le previsioni doveva rappresentare un momento di recupero e valorizzazione di uno dei tratti di costa più belli, limitandone l’impatto ambientale, si è trasformato – contesta Pirrotta – per carenze progettuali ed esecutive, già da me denunciate alla Procura della Repubblica in veste di assessore pro tempore alla pianificazione territoriale della Provincia di Reggio Calabria, in un disastro ambientale grave e per certi aspetti irreversibile. Continuare a tacere significa essere compartecipi – avvisa quindi Pirrotta – delle gravi ferite che queste demolizione scellerate stanno provocando al nostro territorio già idrogeologicamente instabile. Il roboante silenzio delle istituzioni dinanzi ad un disastro ambientale di tale portata è la prova provata che davanti al business nulla si può». Infine la richiesta di bloccare tutto, e di farlo subito: «Occorre fare presto, altrimenti tra qualche giorno l’unica cosa che resterà da fare sarà l’elenco dei danni», conclude Pirrotta. f.m.

Potrebbe interessarti

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo
Cronaca
244 views
Cronaca
244 views

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - In fiamme il quadro elettrico della pubblica illuminazione di Torre Telegrafo. Lo ha annunciato poco fa…

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali
Attualità
182 views
Attualità
182 views

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Possibili disservizi nella raccolta dei rifiuti sono attesi per le giornate di giovedì 22 e venerdì…

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo
Attualità
129 views
Attualità
129 views

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

«Nei giorni scorsi la stampa locale ha richiamato l’attenzione sulle criticità perduranti del poliambulatorio di Villa San Giovanni, fondamentale presidio…