VILLA. Ennesima denuncia del M5S, l’aspirante consigliere Freno: «Beni storici lasciati in rovina»

17 Maggio 2015
583 Views

Stampa
ex filanda mattatoio 3

VILLA SAN GIOVANNI – Di seguito l’intervento del candidato consigliere del M5S Antonio Freno in merito alla situazione dei beni storici di Villa San Giovanni: 

Villa San Giovanni, la città dello Stretto, della corruzione, del degrado e degli sprechi. Tra le vie di questo paese, si trovano parecchi monumenti storici graziati dal terremoto del 1908, lasciati, però, rovinare dallo scorrere del tempo grazie all’incuria delle precedenti amministrazioni. Il candidato consigliere del M5S Antonio Freno, ci porta a scoprire queste importantissime tracce del passato che vengono continuamente “violentate” dall’incapacità gestionale, ne è ultimo esempio l’ex mattatoio deturpato brutalmente proprio in questi giorni. Possiamo citare Fontana Vecchia. Situata nel mezzo di una salita dove non c è nemmeno un marciapiede, la prima fontana di Villa, resta lì, all’indifferenza del pubblico. Oggi si vede sostituita dalla casa dell’acqua, ennesima truffa istituzionale che ci suggerisce di pagare l’acqua due volte piuttosto di puntare a renderla pubblica. Luogo vicino alla fontana, le ormai dimenticate, chiese di S. Antonino. Nel quartiere Piale, troviamo un’altra costruzione, la casa in cui Garibaldi ricevette la resa delle truppe borboniche, di Melendez e di briganti. Ci si chiede il motivo per cui all’interno non è predisposta un’esposizione permanete. Passiamo a Torre Cavallo, senza una vera ed agevole strada per arrivare ad ammirare l’affaccio naturale panoramico sulle Stretto. Ci sono varie filande sparse sul territorio villese. E’ uno scempio il fatto che se non quella di privati, le restanti sono snobbate dal comune di Villa. Basta passare di fronte al Duomo, quello che dovrebbe essere il cuore della città, ritroviamo un altro schiaffo al storia di Villa. La scelta di presentare la lista M5S all’interno dell’ex filanda Cogliandro, è stato proprio un urlo contro l’omicidio al passato e ai luoghi dove i nostri nonni hanno lavorato per crescere i nostri genitori. Si deve decisamente puntare a rivalorizzare tutto il patrimonio artistico, per attirare più turismo e regalare il giusto valore ad una città, che da troppo tempo ha dimenticato le proprie radici. Il M5S ha lasciato già tracce positive in molti altri comuni, e si spera che lo stesso sarà anche a Villa, grazie all’aiuto di ogni cittadino, ci impegneremo per ridare valore alla parola futuro, per regalare ai nostri figli un avvenire migliore.

Potrebbe interessarti

Villa, gli attivisti del ‘Nuvola Rossa’ alzano la voce contro la costruzione del Ponte sullo Stretto
Attualità
293 views
Attualità
293 views

Villa, gli attivisti del ‘Nuvola Rossa’ alzano la voce contro la costruzione del Ponte sullo Stretto

Francesca Meduri - 5 Maggio 2021

  Il CSC 'Nuvola Rossa' di Villa San Giovanni  interviene in merito al corrente dibattito sulla costruzione del Ponte sullo…

Coolap: la storia infinita dei lavoratori della psichiatria di Reggio Calabria
Uncategorized
95 views
Uncategorized
95 views

Coolap: la storia infinita dei lavoratori della psichiatria di Reggio Calabria

Francesca Meduri - 5 Maggio 2021

Comunicato stampa Coolap (Vincenzo Barbaro, Filippo Lucisano, Giuseppe Foti):  Nella tarda mattinata del 03 maggio presso la cittadella regionale di…

Parte il corso sulla “Nutraceutica del Food” all’Alberghiero di Villa San Giovanni
gastronomia
403 views
gastronomia
403 views

Parte il corso sulla “Nutraceutica del Food” all’Alberghiero di Villa San Giovanni

Francesca Meduri - 5 Maggio 2021

    Un percorso formativo tra laboratori e lezioni con esperti nell’ambito di AGENDA 2030 Inizia il corso sulla “Nutraceutica…