No Ponte, verso una grande manifestazione a Villa San Giovanni

6 Aprile 2024
463 Views
Stampa

 

VILLA SAN GIOVANNI – «Anche ieri grande risposta partecipativa, da parte di cittadini e associazioni, per l’assemblea pubblica convocata al Teatro Primo dal movimento No Ponte calabrese che da oltre 25 anni è in prima linea contro questo progetto scellerato e dannoso per i nostri territori. Questo è un chiaro segnale di una opposizione sempre più crescente alla famigerata realizzazione del Ponte sullo Stretto». Così il movimento No Ponte Calabria dopo l’incontro al Teatro Primo di Villa San Giovanni, cui hanno aderito numerosi cittadini preoccupati per le ultime notizie sul Ponte.

«E l’indignazione nei confronti di questa follia – racconta il movimento No Ponte Calabria, sempre in merio all’assemblea di ieri – gonfiava sempre più tra il pubblico a mano a mano che gli interventi di Aura Notarianni, Domenico Gattuso e Alberto Ziparo sciorinavano le enormi contraddizioni che stanno dietro l’iter rilanciato da Salvini e di un progetto che non c’è, nonostante il bombardamento mediatico cui siamo vittime ci indurrebbe a pensare altro».

Diversi gli interventi delle varie anime del fronte «che in tutti questi anni – ricorda il movimento No Ponte Calabria – si è opposto e si oppone al mostro sullo Stretto, con una folta delegazione anche dall’altra sponda dello Stretto».

«Apprezzato anche l’intervento della Sindaca Caminiti di Villa San Giovanni che, nel dare una risposta pubblica a quanti hanno accusato l’amministrazione comunale di ambiguità, ha ribadito – sostiene il movimento No Ponte – la posizione unanime di contrarietà al Ponte della sua maggioranza e annunciato un consiglio comunale aperto per il 12 aprile con all’ordine del giorno i risultati delle osservazioni dei tecnici comunali su un progetto “puzzle”, frutto delle diverse revisioni fatte negli anni».

«L’elenco degli espropri ha reso evidente quanto sia stata limitata la narrazione comune che ha visto sempre e solo Villa San Giovanni come area coinvolta dai cantieri, mentre ora molti cittadini calabresi – sottolinea il movimento No Ponte –  scoprono che anche i loro territori saranno oggetto di interventi di varia natura, così da più parti è venuta la richiesta di sollecitare anche gli altri territori. Proprio in tale direzione nei giorni scorsi abbiamo chiesto al Sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà la convocazione di un consiglio metropolitano aperto alla presenza di tutti i sindaci interessati».

«Ma come è stato ribadito anche ieri – si legge ancora nel comunicato del movimento No Ponte –  il Ponte non è un problema dei soli espropriandi, che oggi vedono i loro nomi scritti nero su bianco nelle liste pubblicate. È un problema anche di chi vive a ridosso delle aree interessate dagli espropri e che vedrebbe, nella malaugurata ipotesi di apertura dei cantieri, la propria realtà stravolta e resa invivibile. È un problema di tutte e tutti i cittadini dei nostri comuni, dalla fascia tirrenica a quella jonica passando per l’Aspromonte, che non possono ritenersi assolutamente “non coinvolti”»

«Abbiamo di fronte – rincara la dose il movimento No Ponte – un nemico potente e interessi enormi, che non sono certamente quelli dei calabresi e dei siciliani, ma ancora una volta possiamo fermare questo mostro se saremo capaci di mettere al centro del nostro agire i veri interessi collettivi. Con questo spirito parteciperemo alle prossime iniziative annunciate ieri nel corso degli interventi, come l’11 aprile all’incontro promosso a Cannitello dal Comitato TiTengoStretto, il Primo maggio a Rosarno alla manifestazione promossa dalla Casa del Popolo G.Valarioti e il 4 maggio per la manifestazione contro la chiusura dell’ospedale di Polistena».

«A tutte le realtà associative, ai movimenti, alle organizzazioni politiche e sindacali, a tutte le cittadini e cittadini lanciamo l’invito – l’appello del movimento No Ponte Calabria – a costruire insieme una manifestazione popolare a Villa San Giovanni per la fine di maggio. Per organizzare in maniera unitaria questa iniziativa diamo appuntamento a chiunque voglia attivarsi su questo percorso per mercoledì 17 aprile alle 18 al Nuvola Rossa di Villa San Giovanni».

 

Potrebbe interessarti

Truffe agli anziani, i carabinieri di Villa denunciano due napoletani. I consigli per non cadere in trappola
Cronaca
250 views
Cronaca
250 views

Truffe agli anziani, i carabinieri di Villa denunciano due napoletani. I consigli per non cadere in trappola

Francesca Meduri - 15 Giugno 2024

  I Carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni (RC) hanno denunciato a piede libero uno uomo e una donna,…

Da oggi la stazione di Cannitello riparte alla grande: oltre 20 fermate giornaliere per cittadini e turisti
Attualità
407 views
Attualità
407 views

Da oggi la stazione di Cannitello riparte alla grande: oltre 20 fermate giornaliere per cittadini e turisti

Francesca Meduri - 15 Giugno 2024

VILLA SAN GIOVANNI - «Si parte, anzi si riparte: da domani mattina ore 6:00 e fino ad oltre l'una di…

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”
Uncategorized
159 views
Uncategorized
159 views

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Ail in “Campo” è un’iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie del sangue, un contenitore di attività realizzate da Ail…