Villa, “Ora di agire” e le scuole insieme contro lo spreco alimentare

6 Febbraio 2024
287 Views
Stampa

Lo scorso 5 febbraio, a Villa San Giovanni, si è tenuto il consueto appuntamento tra scuola e territorio, promosso dall’Associazione O.RA. DI. A.GI.RE., in occasione della Giornata Nazionale Contro lo Spreco Alimentare.

L’evento nazionale, giunto, ormai, alla sua undicesima edizione, quest’anno ha avuto come tema: rifiuti zero entro il 2030.

La manifestazione, organizzata da O.RA. DI. A.GI.RE., si è tenuta nell’auditorium “Trecroci” dell’IC “Giovanni XXIII” e ha avuto avvio con i saluti della padrona di casa, la DS Dott.ssa Luisa Antonella Ottanà, la quale ha sottolineato come il tema dei rifiuti zero entro il 2030 sia uno degli obiettivi dell’Agenda 21 e come ciascuno di noi abbia il compito di fare la propria parte per il raggiungimento di queste mete che ci sono state indicate dalle Nazioni Unite.

Successivamente anche la presidente di O.RA. DI. A.GI.RE., prof.ssa Dominella Floccari ha preso la parola per salutare i presenti e ringraziare tutti per l’ottimo lavoro svolto negli anni, per abbattere gli sprechi alimentari e costruire una società più solidale e a misura di tutti. La presidente Floccari ha sottolineato che il dato dello spreco alimentare in Italia è in aumento, infatti ogni persona, mediamente, per ogni settimana, getta nella pattumiera circa 600g di cibo, a fronte di tante persone che, invece, non hanno nulla da mangiare e avrebbero bisogno di quello che altri reputano un di più, come bene primario per la propria sopravvivenza.

Successivamente la manifestazione è entrata nel vivo e, nella prima parte, ha avuto come protagonisti i giovani studenti dell’Istituto comprensivo che, guidati dai loro docenti, attraverso video, testi e poesie, hanno presentato il frutto delle proprie ricerche sul tema dello spreco alimentare e le strategie da mettere in atto per sconfiggere questo problema che incide significativamente sull’economia familiare e nazionale (prestare attenzione alla lista della spesa, non cucinare più cibo di quanto se ne può mangiare, sistemare i cibi in frigo in funzione della data di scadenza…).

In particolare, gli allievi della scuola dell’infanzia dell’IC hanno realizzato un ricettario antispreco, con i prodotti avanzati dalla loro mensa, redatto in linguaggio facilitato, per essere accessibile anche agli allievi con disabilità.

La seconda parte dell’evento ha avuto come protagonisti gli allievi delle scuole secondarie di secondo grado e si è aperto con i saluti delle professoresse Anna Guarnaccia, per l’IPALBTUR “Trecroci”, Daniela Prestipino per l’IIS “Nostro – Repaci” e Donatella Ramondino, per l’IIS “Fermi”. Gli allievi dei tre istituti hanno presentato, tramite brevi video e spot pubblicitari, le loro riflessioni su quali siano le strategie utili per abbattere gli sprechi. In particolare, gli studenti del “Nostro – Repaci” stanno lavorando a una brochure da distribuire a tutti gli esercizi commerciali per favorire la donazione alle associazioni che si occupano di assistenza alle famiglie svantaggiate, degli alimenti prossimi alla scadenza. Ciò garantirebbe un sostegno costante alle persone indigenti a fronte di uno sgravio delle tasse per gli stessi esercizi commerciali.

Alla manifestazione era presente anche il sindaco di Villa San Giovanni, avv. Giusy Caminiti, la quale ha ribadito come sia necessario un lavoro congiunto tra amministrazione e territorio per azzerare il problema dello spreco alimentare e ha anche aggiunto che sono al vaglio delle misure per premiare aziende e cittadini virtuosi, che conferiscono meno prodotti nell’indifferenziato.

La giornata è stata impreziosita dalle testimonianze di due illustri relatori: il dott. Antonio Paolillo, tecnologo alimentare e il dott. Giovanni Romeo, presidente del Banco Alimentare Calabrese.

Il primo, nel suo intervento ha sottolineato quanto sia strettamente connessa con il bisogno di cibo la nostra vita e quanto sia importante farne un corretto utilizzo, a vantaggio di se stessi e delle proprie economie, ma anche di coloro che non hanno le stesse possibilità di accesso al nutrimento, in quanto tutti hanno il diritto di vivere liberi dalla fame. Il dott. Paolillo si è soffermato poi su concrete strategie antispreco, tra le quali conservare i cibi in appositi barattoli con chiusura ermetica, poiché questa sola accortezza basterebbe a ridurre del 90% lo spreco alimentare. In chiusura del suo intervento il dott. Paolillo ha voluto citare un monito di Papa Francesco: “Il cibo che si spreca è come se si rubasse alla mensa del povero, di colui che ha fame”.

L’ultimo intervento è stato del dott. Giovanni Romeo, il quale ha ribadito come il cibo sia un diritto primario, ma non individuale, bensì un diritto da condividere. Il dott. Romeo ha fornito dei dati concreti sulla situazione delle persone in difficoltà economica nella nostra regione: 140.000 si trovano in stato di povertà assoluta e, di queste, circa 50.000 risiedono nella provincia di Reggio Calabria. In ultimo il dott. Romeo ha richiamato tutti i presenti a fare la propria parte per ridurre il problema delle disuguaglianze sociali, essendo attenti a coloro che manifestano segnali di difficoltà, in modo essere costruttori di una società più bella e armoniosa.

In chiusura della manifestazione il segretario di O.RA. DI. A.GI.RE. dott. Gianfranco Condiorio, ha ringraziato tutti i presenti per i gli spunti di riflessione e i consigli forniti, dando appuntamento ai ragazzi ai prossimi eventi che li vedranno protagonisti: concorso sul tema della solidarietà, indetto da O.RA. DI. A.GI.RE. e il #Donoday24, organizzato dall’Istituto Nazionale del Dono.

Potrebbe interessarti

Ponte sullo Stretto, a Villa una commissione fantasma: mistero sui nomi degli studiosi scelti dalla sindaca
Attualità
753 views
Attualità
753 views

Ponte sullo Stretto, a Villa una commissione fantasma: mistero sui nomi degli studiosi scelti dalla sindaca

Francesca Meduri - 11 Aprile 2024

di FRANCESCA MEDURI VILLA SAN GIOVANNI – Una commissione fantasma sembra essere quella formata dagli esperti studiosi arruolati a supporto…

Servizio idrico a Villa, in mezzo ai disagi una fattura da 350 mila euro per Sorical
Attualità
380 views
Attualità
380 views

Servizio idrico a Villa, in mezzo ai disagi una fattura da 350 mila euro per Sorical

Francesca Meduri - 9 Aprile 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Sarebbe un guasto negli impianti Sorical la causa del grosso disservizio idrico che da domenica sta…

«Villa rischia di diventare uno dei luoghi più insalubri e invivibili d’Europa»
Attualità
337 views
Attualità
337 views

«Villa rischia di diventare uno dei luoghi più insalubri e invivibili d’Europa»

Francesca Meduri - 8 Aprile 2024

Nei giorni scorsi, il Circolo PD di Villa - delegazione composta dal Segretario Enzo Musolino e dai Dirigenti Salvatore Ciccone…