Blitz interforze allo stadio “Santoro”, la denuncia: «Famiglia con minore lasciata in strada»

24 Marzo 2023
1062 Views

Stampa
di FRANCESCA MEDURI

VILLA SAN GIOVANNI – Grande spiegamento di forze dell’ordine, ieri mattina, all’interno dell’impianto sportivo “Santoro”: vigili urbani, poliziotti, carabinieri e finanzieri hanno, infatti, eseguito un’ordinanza di sgombero di un alloggio di pertinenza dello stadio emessa lo scorso 9 novembre dal Comune di Villa San Giovanni – Settore Patrimonio Suap e Pianificazione nei confronti di Domenico Cicco.

A riferire l’accaduto, proprio su incarico del soggetto “sfrattato”, è stato l’avvocato Santo Iaria, che ha in primis richiamato il provvedimento con cui «il Comune di Villa San Giovanni – recita la nota del legale – aveva intimato al mio assistito lo sgombero di un immobile di proprietà comunale nonché la diffida al rilascio dell’immobile, laddove lo stesso è stato ritenuto inagibile. Trattasi di un alloggio all’interno della struttura che ospita il campo di calcio della Villese, che lo stesso occupava da anni come custode». Una casa per lui e la sua famiglia  (moglie e due figli di cui uno minorenne), sembrerebbe in virtù di «regolare contratto di comodato d’uso gratuito, ritenuto viceversa dal Comune di Villa San Giovanni, dopo dieci anni, inefficace in quanto, secondo l’ente comunale, stipulato da soggetto non legittimato (il rappresentante legale dell’associazione Villese Calcio) a sub concedere a terzi (il sottoscritto) il bene detenuto, nonostante il contratto fosse stato regolarmente registrato all’agenzia delle entrate in data 20.06.2012 al n. 3691 serie 3, e mai da alcuno opposto».

 

Inutile sarebbe stato il tentativo fatto da Domenico Cicco per un’altra soluzione, secondo quanto spiegato ancora dall’avvocato Iaria: «Nonostante lo stesso abbia più volte fatto presente (anche ricevuto con il proprio legale in due occasioni in sede) al Comune di Villa San Giovanni di non aver purtroppo una sistemazione alternativa, né di essere nelle condizioni di potervi provvedere in un così breve lasso di tempo, non versando in condizioni economiche agiate essendo egli disoccupato e la moglie titolare di un contratto part time con un’ora al giorno senza percepire alcun sussidio da parte dello Stato, si è visto sempre rispondere negativamente, anche sulla richiesta di avere una sistemazione alternativa temporanea». Al riguardo, quindi, il legale ha precisato: «Il sig. Cicco non ha mai avuto precedenti assegnazioni di alloggi né è stato destinatario di contributi o sostegni da parte dello Stato, beneficiando in virtù del sopra indicato contratto, dell’alloggio in questione spinto anche dalla necessità di garantire un tetto alla propria famiglia».

Una vicenda delicata, sicuramente ricca di altre sfaccettature e che, certamente, continuerà a far discutere. Intanto, l’avvocato Iaria ha concluso senza mostrare dubbi la nota a difesa del suo assistito: «Si è dato seguito all’ordinanza in contrasto con il diritto all’abitazione senza alcuna tutela per la sua famiglia che è composta lo si ribadisce anche da un minorenne e senza fornire una sistemazione alternativa temporanea alla predetta, lasciata letteralmente “in strada” non potendo contare sull’aiuto di nessuno».

Potrebbe interessarti

San Roberto, Comune costretto al piano di riequilibrio finanziario
Attualità
117 views
Attualità
117 views

San Roberto, Comune costretto al piano di riequilibrio finanziario

Francesca Meduri - 21 Maggio 2024

SAN ROBERTO - Il Consiglio Comunale di lunedì scorso, tenutosi a San Roberto, ha approvato il rendiconto di gestione e…

Ponte, il Comitato Titengostretto: «Elevato rischio per la salute dai cantieri»
Attualità
256 views
Attualità
256 views

Ponte, il Comitato Titengostretto: «Elevato rischio per la salute dai cantieri»

Francesca Meduri - 21 Maggio 2024

VILLA SAN GIOVANNI – Dopo la manifestazione del 18 maggio contro il Ponte sullo Stretto arrivano le considerazioni del Comitato…

Villa, l’urlo dei “No Ponte” in corteo: «Lo Stretto non si tocca!». Contestata la sindaca Caminiti
Attualità
606 views
Attualità
606 views

Villa, l’urlo dei “No Ponte” in corteo: «Lo Stretto non si tocca!». Contestata la sindaca Caminiti

Francesca Meduri - 19 Maggio 2024

di FRANCESCA MEDURI VILLA SAN GIOVANNI - «Calabria e Sicilia unite nella lotta, lo Stretto di Messina non si tocca!».…