VILLA. Giusy Caminiti &Co ai consiglieri di minoranza: «Bugiardi e inconsistenti»

12 Marzo 2023
784 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Dopo la presidente del Consiglio Caterina Trecroci è l’intera maggioranza (sindaco, giunta e gruppo consiliare “Città in movimento”) a replicare alla minoranza in merito alle critiche lanciate da quest’ultima agli avversari per spiegare la propria assenza dall’ultima seduta del consiglio comunale: 

«Infantili bugie, che denotano una totale inappropriatezza di un’opposizione capace soltanto di tentare bagarre, strumentalizzando fatti e parole fuori dai reali contesti.
A noi non resta che richiamare fatti concreti, a cominciare dalla mancanza in aula di una minoranza che si annuncia in ritardo e poi diserta per motivazioni tutte interne e ben differenti da quelle che tenta di raccontare alla Città.
Smentiti dagli stessi lavori consiliari che sono stati lineari costruttivi espressivi concreti e soprattutto contenuti nei tempi, privi di inutili discussioni sul rispetto delle regole che spesso (anzi sempre) sono il motivo di un prolungarsi dei tempi di svolgimento dei lavori in aula. Nessun atteggiamento ostile della presidente del consiglio nei riguardi della minoranza, piuttosto un profilo istituzionale equilibrato e pacato, volto a contenere irriguardosi comportamenti in aula, in spregio al regolamento.

Circa la provenienza dei finanziamenti, recepiti ed acquisiti con la variazione di bilancio, l’assessore Giordano osserva “…è stata data regolare, dettagliata e puntuale notizia: ovvio è che quei finanziamenti non sono stati “trovati per strada”, ma sono frutto della continua azione politica ed amministrativa messa in campo. D’altronde se fossero state reali le illazioni (offensive per la città) se ne troverebbe traccia nei verbali delle commissioni propedeutiche ai lavori del consiglio, sia in ordine alle false motivazioni espresse nella nota dell’opposizione, sia in ordine alla presunta convocazione antecedente alla chiusura del lavori delle commissioni, diversamente si legge il puntuale parere sfavorevole dei consiglieri di opposizione. Ma sfavorevole a che? a chi? e per cosa? Appare decisamente strano ed inverosimile che i due colleghi commercialisti esperti ex amministratori eludano i contenuti degli atti ricercando inconsistenti motivazioni tipiche di chi è più avvezzo al “NO” di principio che al confronto oggettivo sui contenuti. Un’opposizione di principio che non costruisce e stimola l’attività di chi amministra ma contribuisce solo a distogliere tempo ad aspetti più importanti che richiedono grande impegno, l’impegno di tutti. Un impegno che se costruttivo provenisse anche dalle minoranze costituirebbe una preziosa sinergia. Diversamente siamo impegnati a dare risposte a capricciose rivendicazioni che a nulla giovano per il benessere della città… Ciò nonostante noi continueremo a lavorare con il medesimo spirito di gruppo che Giusy Caminiti ha saputo modellare.”

Consiglieri tutti destinatari e regolarmente recettori di una convocazione formalizzata al termine dei lavori delle commissioni, puntualmente concordata con il capo gruppo della minoranza. E cosa dire delle obiezioni mosse su linee guida, piano di localizzazione delle antenne e regolamento stazioni radio base?
Giusto per chiarire: le linee guida sono state pubblicate il 17.2 accompagnate da una nota dell’ing. Albanese; il piano di localizzazione è pubblicato su amministrazione trasparente dal 2021 ed è stato oggetto di confronto tra i consiglieri comunali e il tecnico redattore arch. Corigliano il 7 dicembre scorso; il regolamento è in discussione nelle commissioni dal 23 dicembre e la versione approvata in consiglio (consegnata il 28 febbraio) ha recepito le richieste della minoranza e delle associazioni ed è peraltro assolutamente intellegibile perché un intero capo è dedicato a campo di applicazione, obiettivi e finalità.
Eventuali emendamenti alle linee guida proposte al consiglio dall’ufficio e dalla giunta, se approvati, avrebbero portato al rinvio dell’approvazione del piano di localizzazione e del regolamento. Questo è il concetto di atti presupposti e connessi.
La verità è un’altra e si chiama assoluta inconsistenza che oggi ci rincuora ancor di più immaginando un risultato differente delle elezioni del 13 giugno 2022, con una città amministrata nella totale incapacità. Del resto ancora i consiglieri di minoranza continuano a lamentare un presunto mancato riscontro a richieste di accesso agli atti, non rassegnandosi che i consiglieri accedono a tutti i documenti senza ricorrere alla L241/1990. E disertando dal consiglio forse neppure si sono neppure resi conto di essere decaduti dalle interrogazioni presentate per espressa previsione del regolamento in vigore da oltre 15 anni.
Rispettiamo il ruolo e il lavoro della presidente Trecroci (che pretende da tutti il rispetto delle regole) e chiediamo ai consiglieri di minoranza, eventualmente, di cominciare a lavorare a quel regolamento dei lavori consiliari che avversano: siamo pronti ad esaminare una loro proposta.

Giusto per non lasciare spazio alcuno ad equivoci: mai abbiamo pensato e voluto amministrare a colpi di maggioranza. Sottrarsi ai lavori consiliari, questo sì, è indice di mancanza di rispetto per la democrazia e le istituzioni, con un comportamento irresponsabile giustificato a posteriori dopo aver annunciato solo un ritardo. Noi viviamo l’ente e rispettiamo talmente tanto l’istituzione da discutere solo a Palazzo San Giovanni delle questioni afferenti la Città, avendo anche in ciò invertito la rotta rispetto a chi amministrava in luoghi e con modalità diverse.
La giunta ed i consiglieri di maggioranza auspicano fortemente che tale presunto “disagio istituzionale” pervenga all’attenzione dei “massimi organi di governo del territorio”: un organo terzo potrà, forse, porre fine a tale inutile continua diffamante azione di ostruzione perpetrata ai danni della Città». 

Potrebbe interessarti

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”
Uncategorized
137 views
Uncategorized
137 views

Il 15 e 16 giugno l’Ail è in “Campo”

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Ail in “Campo” è un’iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle malattie del sangue, un contenitore di attività realizzate da Ail…

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»
Attualità
87 views
Attualità
87 views

Reggio, Forza Italia diserta consiglio aperto sul Ponte: «Non ha senso adesso, Falcomatà si dimetta»

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

Consiglio aperto sul Ponte, dalla piazza alla sala REGGIO CALABRIA - L’Amministrazione comunale di Reggio Calabria comunica che il Consiglio comunale…

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento
Cronaca
135 views
Cronaca
135 views

Da “Brigate Rosse” minacce di morte via social contro due politici. Scatta deferimento

Francesca Meduri - 14 Giugno 2024

      “L’esercito rivoluzionario ha promulgato sentenza definitiva di morte”. Così iniziava il commento minatorio, poi eliminato, rivolto nei…