VILLA. Consiglio comunale, istituito all’unanimità il Garante dei diritti dei disabili. La maggioranza approva i punti sulla Tari (che aumenta)

26 Giugno 2021
507 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Approvati tutti i punti all’ordine del giorno durante il consiglio comunale di ieri sera. A maggioranza passano il regolamento per l’applicazione del tributo diretto alla copertura dei costi relativa al servizio di gestione dei rifiuti (Tari), nonché il Piano economico-finanziario (Pef) del servizio di gestione de rifiuti urbani per l’anno 2021 e la relativa modulazione tariffaria.

 

Sui punti riguardanti la Tari – entrambi relazionati dall’assessore al Bilancio e ai Tributi Nino Giustra – esprime voto contrario la minoranza, che in particolare con Milena Gioè (M5S) contesta l’aumento delle tariffe per chi effettua la raccolta differenziata. «Perché chi fa la differenziata non deve avere nessuna agevolazione e chi fa il compostaggio sì? Purtroppo non tutti hanno la possibilità di fare il compostaggio. Come se non bastasse, le tariffe saranno alzate dopo anni di raccolta differenziata. Ma allora a che serve differenziare se non si abbassano i costi della Tari?», osserva amaramente la consigliera Gioè. A replicare è l’assessore ai Servizi esterni Pietro Caminiti, che ricorda la delibera di giunta approvata circa 3 settimane fa a favore dei cittadini virtuosi in fatto di raccolta differenziata.

Schieramenti politici tutti d’accordo, invece, sul regolamento comunale istitutivo del Garante dei diritti delle persone con disabilità, e sul parere inerente alla nomina del Gadia (Garante per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza): quest’ultimo ruolo, su proposta del Kiwanis Club “Fata Morgana”, sarà rivestito da Grazia Maria Trecroci, già dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII”.

 

Il Garante dei diritti dei disabili – come spiegato dal sindaco ff Maria Grazia Richichi – sarà individuato a breve tramite avviso pubblico, a conclusione di un percorso che ha visto partecipare attivamente la Consulta del terzo settore, cittadini, associazioni e ovviamente la politica, maggioranza e minoranza del civico consesso villese.

A precedere la trattazione dei punti all’ordine del giorno una fase preliminare un po’ sottotono ma non priva di spunti e soprattutto di stoccate da parte dell’opposizione all’indirizzo della coalizione di governo. «Avete stancato, in 5 anni non si è fatto nulla. Basta, basta!», attacca Cristian Aragona di “Impegno in Comune”. Rincara la dose la consigliera Lina Vilardi (Pd): «Voi prendete uno stipendio per fare questo lavoro, e dovete comunicare e spiegare alla gente perché non si fanno le cose!».

Francesca Meduri

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Reggio Calabria, altri due morti al Gom: una 90enne vaccinata e un 70enne non vaccinato
Attualità
105 views
Attualità
105 views

Coronavirus a Reggio Calabria, altri due morti al Gom: una 90enne vaccinata e un 70enne non vaccinato

Francesca Meduri - 16 Settembre 2021

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria  comunica che, nelle ultime ventiquattro ore, si sono registrati…

Villa, il Pd a confronto con medici e informatori del farmaco su sanità, covid e green pass
Attualità
233 views
Attualità
233 views

Villa, il Pd a confronto con medici e informatori del farmaco su sanità, covid e green pass

Francesca Meduri - 15 Settembre 2021

  VILLA SAN GIOVANNI – «Il ruolo delle categorie, l'impegno dei medici, dei sanitari, degli informatori del farmaco contro le…

“Swim For Parkinson”: 21 atleti, tra pazienti e medici, a nuoto nello Stretto per sensibilizzare sulla malattia
Eventi
104 views
Eventi
104 views

“Swim For Parkinson”: 21 atleti, tra pazienti e medici, a nuoto nello Stretto per sensibilizzare sulla malattia

Francesca Meduri - 15 Settembre 2021

  Erano 21 gli atleti, tra persone con il Parkinson, caregiver e neurologi, che ieri mattina sono tornati con entusiasmo…