VILLA. Parcheggi a pagamento, ecco quanto costeranno. Gioe’: “L’amministrazione pensa a fare cassa”

27 Novembre 2020
1179 Views
Stampa

Comunicato stampa Milena Gioe’, consigliere comunale M5S Villa San Giovanni:

 

In un momento di forte crisi economica e di disagio per le famiglie, la nostra amministrazione pensa a fare cassa.

Secondo quanto indicato nella Delibera di Giunta Comunale n. 137 del 18/11/2020 il Comune si appresta a sperimentare, sulla pelle dei cittadini, un sistema di parcheggio a pagamento nelle vie del centro città, quelle maggiormente interessate alla sosta dei pendolari che attraversano lo Stretto.

Secondo l’ardito progetto, anche ai residenti non abbonati, si applica la tariffa oraria di un euro. 

Per i soli residenti nella zona a pagamento, è possibile beneficiare di un pass gratuito (pagando 20 euro annuali per diritti di segreteria) per una sola vettura familiare.

Nel caso di possesso di un secondo veicolo familiare (per i soli residenti all’interno della zona istituita a pagamento) ovvero nel caso di residenza all’interno del Comune di Villa San Giovanni ma al di fuori delle vie indicate nella zona a pagamento, il costo dell’abbonamento è il seguente:

€ 15,00 mensile;

€ 80,00 semestrale;

€ 150 annuale.

Per i non residenti nel comune di Villa San Giovanni il costo dell’abbonamento è pari a:

€ 50,00 mensile;

€ 250,00 semestrale

€ 450,00 annuale.

Le considerazioni del caso spingono a ritenere che tale iniziativa non risolverà certo il problema del traffico, dell’inquinamento o quello degli stalli di sosta liberi. 

Pur in possesso di un abbonamento, i villesi si troverebbero sicuramente nelle condizioni di non trovare parcheggio, visto che l’istituenda zona a pagamento insiste proprio nella parte territoriale più utilizzata da coloro che attraversano lo Stretto di Messina. 

In sintesi, saranno proprio i cittadini a dover risanare il deficit di bilancio, con una sorta di “tassa dello spostamento”, senza pensare ai disagi per i piccoli commercianti che assisteranno, ancora una volta, ad una riduzione della loro clientela.

Certo è che pur di non pagare un euro l’ora, si andrà verso il caos dei luoghi di sosta, come se non bastasse quello già esistente e il servizio di vigilanza municipale, sappiamo bene che, non sarà in grado di far fronte a tutto ciò, per carenza di organico.

Non si comprende per quale motivo non si pensi ad un pass per tutti i residenti, poiché non possono esistere cittadini di serie A e cittadini di serie B a seconda che si abiti a Cannitello, Acciarello, piuttosto che al centro.

Perché non creare delle strisce blu dove a pagare siano solo i non residenti?

Perché non utilizzare il piazzale presente nelle vicinanze della scuola media Rocco Caminiti, per realizzare una sosta a pagamento per i pendolari, liberando posti per la comunità?

Ricordiamo che lo spazio è stato espropriato e doveva servire anche al mercato settimanale, ma ad oggi, come tante altre opere è rimasta incompiuta.

Se l’obiettivo prioritario di questa Amministrazione è quello di rimpinguare le casse comunali, “svuotate” da una gestione fallimentare, si suggerisce di adottare altri provvedimenti.

Il parcheggio selvaggio non manca… si cominci proprio da lì!

                            

Potrebbe interessarti

Scilla, preparativi per una grande manifestazione pro ospedale. Tutti in piazza il 15 ottobre
Attualità
60 views
Attualità
60 views

Scilla, preparativi per una grande manifestazione pro ospedale. Tutti in piazza il 15 ottobre

Francesca Meduri - 4 Ottobre 2022

SCILLA – Una grande manifestazione pubblica per tornare a reclamare a gran voce il diritto alla salute e difendere con…

Bandi Miur: 13,5 milioni per l’adeguamento sismico delle scuole reggine
Uncategorized
73 views
Uncategorized
73 views

Bandi Miur: 13,5 milioni per l’adeguamento sismico delle scuole reggine

Francesca Meduri - 3 Ottobre 2022

Il delegato al Bilancio Giuseppe Ranuccio spiega le misure finanziate all'ente di Palazzo Alvaro e destinate alle scuole del comprensorio…

Villa, il 12 ottobre consiglio ad hoc sull’Istituto Maria Ausiliatrice. Neri: «Comune in sofferenza economica, ma la scuola non chiuderà»
Attualità
272 views
Attualità
272 views

Villa, il 12 ottobre consiglio ad hoc sull’Istituto Maria Ausiliatrice. Neri: «Comune in sofferenza economica, ma la scuola non chiuderà»

Francesca Meduri - 3 Ottobre 2022

VILLA SAN GIOVANNI – Un consiglio comunale ad hoc il 12 ottobre alle ore 14, per giungere a un percorso…