REGGIO. Il 26 ottobre si scende in piazza per il #FalcomatàDimettiti Day

25 Settembre 2015
765 Views
Stampa

ll 26 ottobre Reggio scende in piazza per il #FalcomatàDimettiti Day: «Avevano Promesso la #Svolta invece Reggio è passata #DallaPadellaAllaBrace».

la svolta indignati

Di seguito il comunicato degli organizzatori: È quasi passato un anno da quando Reggio auspicava, con la nuova legislatura, un nuovo inizio, non a caso, infatti, si era parlato, con sommo entusiasmo, ed usando una metafora a connotazione decisamente ottimista della nuova “Primavera Reggina”.

Ma oggi ci guardiamo intorno e queste speranze sono state disilluse. Una nuova “glaciazione”, sempre per utilizzare una metafora in tema, l’immobilismo dei servizi di base, l’indifferenza per le esigenze elementari, il blocco o la perseverante lentezza nelle attività di manutenzione elementari.

I reggini sono delusi ed il loro malcontento si manifesta nei confronti a quattr’occhi, nelle pause caffè, ma, per fortuna, è anche chiara la voglia di fare, di cambiare, di muoversi. Il reggino vuole il cambiamento, ha bisogno di una città vivibile e di un’amministrazione attenta.

Basta chiacchiere, basta promesse, è il tempo “del fare”!

La città ha grandi potenzialità, e non ci si riferisce solo all’utopica idea della città “turistica” … ma alle potenzialità in termini di cervelli imprenditoriali, menti operative, volontà integre e forze creative. Questa Amministrazione, con il Sindaco più giovane d’Italia, ed i tanti bei sogni che sono svaniti all’alba dell’anno della legislatura. E’ tempo di prendere in mano le sorti del nostro futuro, il reggino deve svegliarsi e deve prendere consapevolezza che l’interesse per la politica, la partecipazione alla vita politica stessa non è il singolo momento in cui ci si reca alle urne, quando, spinto a scrivere un nome sulla scheda viene indotto non tanto da una riflessione di effettive capacità quanto da suggerimenti e sciocche promesse da bar.

Partecipazione alla vita politica significa perseguire l’interesse collettivo in ogni momento, monitorando le scelte e le valutazioni di coloro che hanno il potere decisionale, e se del caso, manifestare con determinazione il dissenso!

È tempo che il reggino chieda conto di ciò che è stato fatto perché nessuno vuole continuare a “tirare a campare” in una città che non offre alcuna prospettiva. È l’unione che fa la forza, ed è per dare voce al malcontento generale che si informa che il prossimo 26 ottobre, si sta organizzando una manifestazione di piazza che è stata chiamata “dalla padella alla brace”, che non avrà alcuna connotazione partitica, ma sarà una manifestazione di cittadini per i cittadini.

Potrebbe interessarti

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo
Cronaca
135 views
Cronaca
135 views

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - In fiamme il quadro elettrico della pubblica illuminazione di Torre Telegrafo. Lo ha annunciato poco fa…

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali
Attualità
111 views
Attualità
111 views

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Possibili disservizi nella raccolta dei rifiuti sono attesi per le giornate di giovedì 22 e venerdì…

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo
Attualità
84 views
Attualità
84 views

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

«Nei giorni scorsi la stampa locale ha richiamato l’attenzione sulle criticità perduranti del poliambulatorio di Villa San Giovanni, fondamentale presidio…