CAMPO CALABRO. Rifiuti, il sindaco Idone avvisa gli abitanti dei centri limitrofi: “Vietato conferire la vostra spazzatura nel nostro comune”

28 Agosto 2015
597 Views
Stampa

Mimmo Idone

CAMPO CALABRO – Il sindaco Domenico Idone dice basta all’abbandono di spazzatura non prodotta in loco. Tra i destinatari del provvedimento che ha firmato negli scorsi giorni, figurano anche quei villesi che continuano a depositare i propri rifiuti nei cassonetti del confinante comune anziché effettuare il servizio di raccolta differenziata avviato a settembre 2014 dall’allora amministrazione La Valle. Qualche mese fa, Campo Calabro, oltre a dover fare i conti con l’impossibilità di svuotare i cassonetti per via delle frequenti chiusure delle discariche, ha dovuto pure subire l’inciviltà degli abitanti dei centri limitrofi. Il fenomeno si è attenuato con la partenza della raccolta differenziata in alcuni punti della cittadina campese, ma, essendovi ancora diversi cassonetti, il rischio che vengano riempiti con rifiuti creati altrove resta alto. Da qui l’ordinanza sindacale  che dispone «il divieto di conferimento nel territorio del comune di Campo Calabro di rifiuti non prodotti sul territorio comunale», presumendo «”iuris tantum” non prodotti sul territorio comunale i rifiuti conferiti da soggetti non residenti, dimorati o esercenti attività aventi sede negli altri comuni». Il provvedimento si è reso infatti necessario dopo aver «rilevato che non residenti, né dimoranti, né titolari di attività sul territorio del comune di Campo Calabri ma utenti Tari di comuni limitrofi depositano rifiuti non prodotti nel Comune di Campo Calabri presso i contenitori di questo Comune». Una situazione che «ha determinato inevitabilmente – scrive il sindaco Idone – un incremento dei rifiuti rinvenuti nei cassonetti e, pertanto, un incremento della spesa per questo Comune». E’ chiaro che il primo cittadino campese non ne fa solo una questione di sofferenza per le finanze dell’ente, ma anche e soprattutto una questione di igiene pubblica e sicurezza urbana. Scoraggia dunque eventuali trasgressori dell’ordinanza avvisandoli che la violazione al divieto significherà l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 100,00 a 500,00 euro, con incremento del 100% in caso di recidiva. f.m.

Potrebbe interessarti

Reggio, la Metrocity torna alla Bit di Milano: degustazioni e conferenze sull’offerta turistica territoriale
Eventi
53 views
Eventi
53 views

Reggio, la Metrocity torna alla Bit di Milano: degustazioni e conferenze sull’offerta turistica territoriale

Francesca Meduri - 4 Febbraio 2023

La Città Metropolitana di Reggio Calabria ritorna alla Borsa internazionale del Turismo di Milano, dal 12 al 14 febbraio, per…

Carnevale a Villa, si programma un corteo in maschera col coinvolgimento di tutti i quartieri
eventi e spettacoli
81 views
eventi e spettacoli
81 views

Carnevale a Villa, si programma un corteo in maschera col coinvolgimento di tutti i quartieri

Francesca Meduri - 4 Febbraio 2023

VILLA SAN GIOVANNI – Oggi e domani ultimi due giorni per presentare proposte ai fini dell’organizzazione del Carnevale villese: eventuali…

Campo Calabro, sospesa la raccolta dell’umido
comunicazioni di servizio
103 views
comunicazioni di servizio
103 views

Campo Calabro, sospesa la raccolta dell’umido

Francesca Meduri - 3 Febbraio 2023

CAMPO CALABRO -  «Si comunica che a causa del blocco degli impianti di conferimento, il servizio di raccolta della frazione…