VILLA. Libera Unione al Comune: «Istituire il registro per il diritto alla bigenitorialità»

17 Luglio 2015
805 Views

Stampa
Gaetano Musarella

Gaetano Musarella

VILLA SAN GIOVANNI – Il comitato politico “Villa Libera Unione Onlus” propone al Comune di Villa San Giovanni l’istituzione del registro comunale per il diritto alla bigenitorialità. La richiesta, a firma del presidente Gaetano Musarella, è rivolta al sindaco Antonio Messina, all’assessore ai Servizi demografici e di stato civile Lorenzo Micari, al presidente del Tribunale di Reggio Calabria e al presidente del Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria, e inviata per conoscenza all’Unicef Italia di Roma e al Centro bi genitoriale Onlus. «Bigenitorialità. E’ il principio etico – spiega Musarella – in base al quale un bambino ha una legittima aspirazione, ed un legittimo diritto a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori, anche nel caso questi siano separati o divorziati. La “bigenitorialità” è un principio consolidato da tempo in altri ordinamenti europei ed è presente anche nella “Convenzione sui diritti dei fanciulli” sottoscritta a New York il 20.11.1989 e resa esecutiva in Italia con L. 176 del 1991. In Italia, la legge 54/2006 e successive integrazioni riconosce il principio della bigenitorialità attraverso l’affido condiviso. L’art. 337 ter del Codice Civile dice testualmente “Il figlio minore ha il diritto di mantenere il rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori, di ricevere cura, educazione e istruzione da entrambi e di conservare i rapporti significativi con gli ascendenti e con i propri parenti di ciascun ramo genitoriale…” La bigenitorialità però, a tutt’oggi – prosegue Musarella – rimane quasi del tutto inapplicata nel suo significato più profondo e senza sufficienti tutele per il rispetto del suo stesso principio fondamentale ovvero il legittimo diritto dei figli a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori. Spesso purtroppo nei fatti accade che i provvedimenti di alcuni tribunali si fondino su procedure automatiche, stereotipate o convenzionali, per i quali in assenza del doppio domicilio del minore, al genitore collocatario (sovente la madre, in pochi casi limitati il padre) risulta estremamente semplice potere eludere le disposizioni ed ostacolare l’affidamento condiviso in danno del minore e del genitore non collocatario pur considerato il disvalore penale previsto e punito dalla norma incriminatrice di cui all’art.388 c.p. che spesso rimane inapplicata insieme alle strategie efficaci di intervento multidisciplinari, considerate infine le condanne della Corte Europea dei diritti dell’uomo. Da contraltare sempre di più numerose – sottolinea ancora Musarella – sono le pronunce di altri Tribunali e della Suprema Corte di Cassazione che hanno riconosciuto quale illecito civile e penale il comportamento ostruzionistico attuato da un genitore nei confronti dell’altro diretto a cancellare il ruolo genitoriale con danno esistenziale sia nei confronti del minore che dell’altro coniuge. Molti comuni in aumento in tutta Italia per l’affermazione del diritto alla bigenitorialità hanno istituito il Registro comunale della Bigenitorialità, quale valido e legale aiuto della società civile contribuendo per il superamento delle criticità evidenziate. L’istituzione del Registro, pur senza alcuna rilevanza ai fini anagrafici, consente – evidenzia Musarella – ad entrambi i genitori di legare la propria domiciliazione a quella del proprio figlio residente nel comune. In questo modo, le istituzioni che si occupano del minore possono conoscere i riferimenti di entrambi i genitori, rendendoli partecipi delle comunicazioni che riguardano il figlio. Utile alla scuola, nei reparti di neuropsichiatria infantile e in tutte quelle situazioni in cui la rilevanza dell’informazione, necessita l’avviso di entrambi i genitori». Infine, Musarella, facendo riferimento alla documentazione del centro antiviolenza bigenitoriale onlus e del comune di Verona, propone che pure il Comune di Villa San Giovanni istituisca tale registro.

Potrebbe interessarti

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo
Cronaca
122 views
Cronaca
122 views

Villa, in fiamme il quadro elettrico di Torre Telegrafo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - In fiamme il quadro elettrico della pubblica illuminazione di Torre Telegrafo. Lo ha annunciato poco fa…

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali
Attualità
102 views
Attualità
102 views

Raccolta rifiuti a Villa, nuova protesta sindacale: per due giorni solo servizi essenziali

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

VILLA SAN GIOVANNI - Possibili disservizi nella raccolta dei rifiuti sono attesi per le giornate di giovedì 22 e venerdì…

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo
Attualità
80 views
Attualità
80 views

Poliambulatorio Asp Villa, “Nuvola Rossa” conferma l’allarme e annuncia l’ennesimo scippo

Francesca Meduri - 21 Febbraio 2024

«Nei giorni scorsi la stampa locale ha richiamato l’attenzione sulle criticità perduranti del poliambulatorio di Villa San Giovanni, fondamentale presidio…