VILLA. Inquinamento e tumori, Caridi ribatte a Oriente: «I silenzi non si cancellano accusando gli altri»

10 Giugno 2015
685 Views
Stampa

Villa - code-imbarchi - traffico

Caridi: «Oriente dovrebbe sapere che la Politica se non è arte è un mestiere»

VILLA SAN GIOVANNI – Di seguito il comunicato a firma del portavoce di Benvenuti al Sud, Rocco Caridi: «Apprendiamo, non senza stupore, che il redivivo Salvatore Oriente, dopo avere con noi ed insieme ad altri, dato vita al “Comitato 20 Dicembre” – da cui non ci pare sia mai fuoriuscito – prende a pretesto l’aumento del numero di neoplasie registrate in città e attacca quelli che definisce «falsi profeti che strumentalizzano tematiche vitali per meri scopi elettorali». E lo fa dividendoli in due categorie: quelli buoni, che strumentalizzano e basta e quelli cattivi che non si sa bene cosa fanno.
Addebiteremo queste elucubrazioni alla prima calura estiva ed allo stress cui è stato sottoposto Oriente che, in stasi metafisica, ha dimenticato che il “Comitato 20 Dicembre” è ancora vivo e vegeto e aspettava di poterlo riincontrare dopo quell’inusuale atto di coraggio con il quale, dopo averlo visto pubblicamente versare lacrime su queste questioni ambientali, ha trovato la forza per condurre una campagna elettorale in “religioso silenzio”.
Pensare che noi eravamo convinti come le motivazioni che lo avevano indotto al silenzio – così come da egli stesso fatte riportare – traevano origine dalla impossibilità sopravvenuta di occuparsi dei temi legati alla sanità e connessi alle questioni ambientali.
Comprendiamo, quindi, l’amarezza per le pressioni dallo stesso ricevute ad altre latitudini e intendiamo rassicurarlo sul fatto che il “Comitato 20 dicembre”, attraverso i propri rappresentanti eletti in Consiglio Comunale, continuerà a lavorare in coerenza con i propri programmi, anche da egli approvati con entusiasmo.
Non ricordiamo, invece, la ragione per la quale egli sia rimasto in silenzio per oltre un trentennio, risvegliandosi solo in coincidenza delle ultime campagne elettorali, ma dimenticando di interessarsi delle questioni ambientali nel 2001, con l’unica vera manifestazione di protesta, cui partecipò il solo dott. Giancarlo Melito, oppure di sottoscrivere, insieme ad alcuni suoi colleghi, l’appello sull’ambiente diretto a tutti i candidati in occasione delle elezioni del 2003.
In tutti questi anni Oriente non ci pare abbia vissuto in un luogo diverso e, tuttavia, da medico scrupoloso, non può far finta di non sapere che la sequenza di morti e di malati sono il risultato di silenzi che non si possono cancellare con un comunicato con il quale si pretenderebbe di accusare altri.
Oriente dovrebbe sapere, e sa benissimo, che i problemi di coscienza, le ansie notturne, non si possono lavare con l’estemporaneità di dichiarazioni che ormai tutti sanno essere il frutto di omissioni politiche dalle quali tenta ora di rifuggire.
Il tempo delle passerelle è davvero finito e non per via delle elezioni appena adesso celebrate, ma perché strumentalizzatori e falsi moralisti si sono finalmente smascherati, mostrandosi col loro vero volto ed al fianco degli aguzzini di questa città.
Ci auguriamo solo che il dott. Oriente, dopo questa performance, rinsavisca presto e, suggerendogli un lungo periodo di riposo, possa finalmente tornare ad occuparsi delle malattie dei suoi pazienti, così comprendendo la differenza con la “salute” che non è materia in cui eccelle».

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Reggio Calabria, 3 morti e contagi di nuovo sopra quota 100
Uncategorized
100 views
Uncategorized
100 views

Coronavirus a Reggio Calabria, 3 morti e contagi di nuovo sopra quota 100

Francesca Meduri - 8 Maggio 2021

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 739.954 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 801.350 (allo stesso…

All’Alberghiero di Villa prosegue il progetto “Giustizia e umanità, liberi di scegliere”
legalità
96 views
legalità
96 views

All’Alberghiero di Villa prosegue il progetto “Giustizia e umanità, liberi di scegliere”

Francesca Meduri - 8 Maggio 2021

  VILLA SAN GIOVANNI - All’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni prosegue il progetto “Giustizia e umanità, liberi di scegliere”.…

Ponte sullo Stretto, M5S: «Tema ciclicamente tirato fuori non a beneficio dei cittadini. Alla Calabria serve altro»
Attualità
95 views
Attualità
95 views

Ponte sullo Stretto, M5S: «Tema ciclicamente tirato fuori non a beneficio dei cittadini. Alla Calabria serve altro»

Francesca Meduri - 8 Maggio 2021

M5S: PONTE SULLO STRETTO, TEMA CICLICAMENTE TIRATO FUORI NON A BENEFICIO DEI CITTADINI. SERVONO INFRASTRUTTURE DI PROSSIMITÀ E OPERE UTILI…