Turismo, dal Cis 2,5 milioni per un ponte tibetano tra Laganadi e Calanna

22 Giugno 2022
167 Views
Stampa

Un ponte tibetano sarà realizzato tra i comuni di Laganadi e Calanna grazie a un finanziamento di 2 milioni e mezzo di euro. La notizia è stata diffusa su Facebook dai sindaci Michele Spadaro e Domenico Romeo, che commentano con grande soddisfazione l’assegnazione dei fondi per la costruzione dell’opera, una novità a queste latitudini.

 

Spadaro: «Le distanze esistono per essere colmate»

«Finanziato progetto per la realizzazione di un ponte tibetano sul Mediterraneo, nell’ambito del Cis, Contratto Istituzionale di Sviluppo, pari a 2 milioni e 500 mila euro tra i Comuni di Laganadi e Calanna. Per scoprire un nuovo punto di vista inedito e mozzafiato sui paesaggi suggestivi dell’Aspromonte. Un risultato straordinario che ci permetterà di creare ancora più attrattiva e interesse. Il turismo è una risorsa fondamentale per le nostre montagne: realizzare nuove attrazioni e opere, valorizzare aree e luoghi sconosciuti ma di grande bellezza, fornendo servizi di qualità, può essere una grande opportunità per tutti».

 

Romeo: «Il sogno diventa realtà»

 

«Cis Calabria “Svelare bellezza”. La Presidenza del consiglio dei ministri finanzia, con un contributo di euro 2.500.000,00, la realizzazione del ponte tibetano “ponte sul mediterraneo” tra la zona archeologica di Calanna e la località Petile di Laganadi. Era un sogno per molti irrealizzabile, ottenere il finanziamento di una infrastruttura turistica che potesse mutare il volto e l’attrattività dei Comuni di Lagandi e Calanna. Sarà l’opera più importante mai costruita nei nostri Comuni, il ponte tibetano tra i più lunghi al Mondo che attrarrà turisti ed appassionati da ogni zona della Calabria e delle Regioni limitrofe e che potrà creare uno sviluppo impensabile.  Adesso grazie alla caparbietà ed all’impegno delle amministrazioni comunali di Laganadi e Calanna, alla sempre attenta ai Comuni del Sud Ministro Mara Carfagna, all’On. Francesco Cannizzaro ed al Governatore Roberto Occhiuto, tutto ciò è stato possibile. E da domani concentrati e attenti alle fasi successive della progettazione e della esecuzione dell’opera che le amministrazioni in forma associata cureranno».

 

Potrebbe interessarti

Villa, ecco la Giunta Caminiti e le deleghe ai consiglieri e ai non eletti. Trecroci presidente del Consiglio
Attualità
805 views
Attualità
805 views

Villa, ecco la Giunta Caminiti e le deleghe ai consiglieri e ai non eletti. Trecroci presidente del Consiglio

Francesca Meduri - 1 Luglio 2022

VILLA SAN GIOVANNI – La squadra di governo di Giusy Caminiti è pronta. Compiti e deleghe sono stati assegnati a…

Covid-19, l’esperto: «Avremo un ottobre terribile»
Attualità
217 views
Attualità
217 views

Covid-19, l’esperto: «Avremo un ottobre terribile»

Francesca Meduri - 30 Giugno 2022

Covid-19, che autunno ci aspetta? Non sono proprio previsioni ottimistiche quelle che giungono dal 25esimo Congresso nazionale del sindacato dei…

Reggio, uffici giudiziari ancora nella morsa del caldo. Uilpa: «Dipendenti mortificati»
Attualità
106 views
Attualità
106 views

Reggio, uffici giudiziari ancora nella morsa del caldo. Uilpa: «Dipendenti mortificati»

Francesca Meduri - 30 Giugno 2022

«Sono passati dieci mesi dall’ultimo incontro tenutosi presso la Prefettura di Reggio Calabria e a oggi nulla di fatto». Così…