VILLA. Trasporto scolastico, il Comune aumenta le tariffe. Famiglie sul piede di guerra

13 Giugno 2021
257 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Monta la protesta di tante famiglie per l’aumento delle tariffe del servizio scuolabus relativo all’anno scolastico 2021/2022 e destinato agli alunni delle scuole dell’obbligo residenti a Villa San Giovanni.

L’avviso pubblicato dal Comune – firmato dalla responsabile dei settori Affari generali e Pubblica istruzione Maria Grazia Papasidero sulla  scorta della delibera di giunta n° 55 del 23 aprile 2021 – non è andato giù soprattutto a quelle famiglie indigenti che hanno ricevuto i buoni spesa per la pandemia da Covid-19 e che, paradossalmente, adesso dovranno “restituire” il beneficio sostenendo il costo di un servizio da cui prima erano esentate (tassa di iscrizione a parte) proprio per le loro precarie condizioni economiche.

L’indignazione per l’incremento dei costi del trasporto scolastico è comunque generale, visto il periodo di pandemia e considerato che nell’anno scolastico appena terminato il Comune ha certamente risparmiato sul servizio poiché, tra Dad e chiusure, gli studenti dell’Istituto “Comprensivo Giovanni XXIII” sullo scuolabus (già pagato) ci sono stati davvero poco e non è detto che tutte le famiglie chiedano il rimborso.

Stando all’avviso dell’avvocato Papasidero, a cui i genitori dovranno rispondere entro il 31 luglio presentando la domanda con la documentazione prevista, le famiglie in fascia D (Isee fino a 2.531,65 euro), in precedenza esonerate, adesso dovranno versare un ticket annuale di 50,00 più l’iscrizione pari a 10,00, per un totale di 60,00 euro.

In fascia C (Isee da 2.531,65 a 4.000,99), il costo totale per le famiglie sarà di 120,00 (110,00+10,00). Costo che ovviamente cresce in fascia B (Isee da 4.000,99 a 7.000,99), con le famiglie che dovranno sborsare 140,00 annuali (130,00+10,00). La fascia A (famiglie con reddito Isee uguale o superiore a 7.000,99) prevede un costo annuale per lo scuolabus pari a 160,00 (150,00+10,00); e qui c’è un’altra cattiva notizia, ossia la riduzione del 50% a partire dal terzo figlio e non dal secondo. fra.me.

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Reggio Calabria, altri due morti al Gom: una 90enne vaccinata e un 70enne non vaccinato
Attualità
104 views
Attualità
104 views

Coronavirus a Reggio Calabria, altri due morti al Gom: una 90enne vaccinata e un 70enne non vaccinato

Francesca Meduri - 16 Settembre 2021

La Direzione Aziendale del G.O.M. “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria  comunica che, nelle ultime ventiquattro ore, si sono registrati…

Villa, il Pd a confronto con medici e informatori del farmaco su sanità, covid e green pass
Attualità
225 views
Attualità
225 views

Villa, il Pd a confronto con medici e informatori del farmaco su sanità, covid e green pass

Francesca Meduri - 15 Settembre 2021

  VILLA SAN GIOVANNI – «Il ruolo delle categorie, l'impegno dei medici, dei sanitari, degli informatori del farmaco contro le…

“Swim For Parkinson”: 21 atleti, tra pazienti e medici, a nuoto nello Stretto per sensibilizzare sulla malattia
Eventi
104 views
Eventi
104 views

“Swim For Parkinson”: 21 atleti, tra pazienti e medici, a nuoto nello Stretto per sensibilizzare sulla malattia

Francesca Meduri - 15 Settembre 2021

  Erano 21 gli atleti, tra persone con il Parkinson, caregiver e neurologi, che ieri mattina sono tornati con entusiasmo…