VILLA. Il Comune si adegua ai nuovi sistemi di pagamento: ecco PagoPa

3 Maggio 2021
482 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Il Comune di Villa San Giovanni, in ottemperanza alle leggi in vigore, sta adeguando il proprio sistema di pagamenti aderendo al nodo dei pagamenti cui aderiscono gli enti creditori (obbligatoriamente le Pubbliche amministrazioni e volontariamente i gestori di pubblici servizi), e i prestatori di servizi di pagamento (Psp). Un sistema che consente di pagare, a cittadini ed imprese, quanto dovuto in modalità elettronica, utilizzando i canali e gli strumenti di pagamento scelti, anche in applicazione della “cittadinanza digitale”, un diritto previsto dalla normativa vigente. «Pagopa – spiega l’assessore al Bilancio e Tributi Nino Giustra – presenta solo vantaggi operativi. Infatti consente di effettuare il pagamento in tutte le modalità offerte dai prestatori di servizi di pagamento aderenti, compresi i contanti (sarà il Psp a trasformare il pagamento in contante in un pagamento elettronico), assecondando qualunque preferenza possibile (home banking, pos, sportello atm, app, smartphone, contante). Rispetto agli strumenti di pagamento usati in passato dal Comune di Villa, Pagopa garantisce a privati ed aziende sicurezza e affidabilità nei pagamenti, semplicità e flessibilità nella scelta delle modalità di pagamento, trasparenza nei costi di commissione, uniformità nelle modalità di pagamento per tutta la Pa sul territorio nazionale e costituisce un ulteriore passo verso la semplificazione e digitalizzazione dei servizi». Accedendo nella pagina del sito del Comune di Villa alla sezione Pagopa si possono scegliere le seguenti modalità: “entrate precalcolate” laddove l’utente ha ricevuto dagli uffici comunali un avviso di pagamento che corrisponde ad una posizione debitoria in scadenza (es. tributi locali, canoni); “entrate spontanee” quando l’utente effettua un pagamento su propria iniziativa (es. celebrazioni di matrimoni civili); “entrate pregresse” laddove l’utente, pur avendo ricevuto dagli uffici comunali un avviso di pagamento che corrisponde ad una posizione debitoria in scadenza, effettua il pagamento oltre la scadenza attesa. Tra gli strumenti disponibili, la preferita tra carta di credito, debito o prepagata o bonifico bancario nel caso si disponga di un conto corrente in banca e altri prestatori di servizio di pagamento aderenti. «Un grazie ai responsabili dei settori Affari Generali ed Economico-Finanziario Mariagrazia Papasidero e Marina Panella – termina Giustra -per il lavoro svolto in merito all’adeguamento di tale servizio». f.m.

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Reggio Calabria, 3 morti e contagi di nuovo sopra quota 100
Uncategorized
101 views
Uncategorized
101 views

Coronavirus a Reggio Calabria, 3 morti e contagi di nuovo sopra quota 100

Francesca Meduri - 8 Maggio 2021

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 739.954 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 801.350 (allo stesso…

All’Alberghiero di Villa prosegue il progetto “Giustizia e umanità, liberi di scegliere”
legalità
96 views
legalità
96 views

All’Alberghiero di Villa prosegue il progetto “Giustizia e umanità, liberi di scegliere”

Francesca Meduri - 8 Maggio 2021

  VILLA SAN GIOVANNI - All’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni prosegue il progetto “Giustizia e umanità, liberi di scegliere”.…

Ponte sullo Stretto, M5S: «Tema ciclicamente tirato fuori non a beneficio dei cittadini. Alla Calabria serve altro»
Attualità
96 views
Attualità
96 views

Ponte sullo Stretto, M5S: «Tema ciclicamente tirato fuori non a beneficio dei cittadini. Alla Calabria serve altro»

Francesca Meduri - 8 Maggio 2021

M5S: PONTE SULLO STRETTO, TEMA CICLICAMENTE TIRATO FUORI NON A BENEFICIO DEI CITTADINI. SERVONO INFRASTRUTTURE DI PROSSIMITÀ E OPERE UTILI…