Sindaci Asp Reggio C.: «Estromessi dal confronto con Figliuolo, così non si fa il bene dei territori»

27 Marzo 2021
364 Views
Stampa

 

“Avremmo gradito che il commissario Figliuolo fosse messo a conoscenza delle criticità presenti sul territorio metropolitano e nella città di Reggio Calabria. È abbastanza singolare che il Generale sia stato accompagnato a Cosenza dal presidente Spirlì e dal sindaco Occhiuto, a Catanzaro dallo stesso Spirlì e dal sindaco Abramo, mentre a Reggio Calabria abbia deciso di bypassare la visita nel capoluogo metropolitano e sia soffermato esclusivamente a Taurianova, senza peraltro coinvolgere minimamente la comunità dei sindaci della Piana e della Città Metropolitana, che giustamente hanno espresso tutto il loro rammarico”. È quanto scrivono in una nota i componenti del Comitato dei sindaci dell’Asp di Reggio Calabria esprimendo “profondo rammarico e disappunto” per il mancato confronto con il Commissario per l’emergenza sanitaria Francesco Figliuolo.

 

“Non è solo una questione di garbo istituzionale – scrivono ancora i sindaci – ma una necessità operativa di mettere a conoscenza il massimo responsabile nazionale del piano vaccinale delle criticità esistenti nel capoluogo reggino e sugli altri territori della Città Metropolitana. La Calabria lunedì sarà in zona rossa e merita un’attenzione superiore da parte delle autorità sanitarie, nazionali e regionali. In queste settimane abbiamo denunciato a più riprese il caos e l’assoluta inefficacia del piano vaccinale sul territorio metropolitano, sottolineando diverse criticità che avremmo voluto segnalare anche al Commissario Figliuolo. Nell’ultimo mese il Comitato dei sindaci ha approfondito le disfunzioni organizzative del comparto sanitario in tutte le aree del territorio metropolitano, stilando un documento completo che merita un urgente approfondimento. Criticità che peraltro, per ciò che riguarda il piano vaccinale, che registra una lentezza ancora molto preoccupante, potrebbero essere in parte superate proprio grazie alla disponibilità offerta dai Sindaci a collaborare, mettendo a disposizione locali e strutture”.

“È grave che proprio i primi Cittadini del territorio metropolitano, coloro che da subito hanno offerto la propria collaborazione alle autorità sanitarie per favorire l’attività di vaccinazione, siano stati estromessi dall’interlocuzione con Figliuolo. Se il Generale non parla con il territorio – conclude la nota – la sua visita, invece che una utile attività di confronto con le realtà territoriali, rischia di trasformarsi solo in una comparsata simbolica, della quale sinceramente la Calabria e il nostro territorio hanno davvero poco bisogno”.

Potrebbe interessarti

Villa, Gioè rompe col M5S e lascia il Consiglio comunale
Politica
143 views
Politica
143 views

Villa, Gioè rompe col M5S e lascia il Consiglio comunale

Francesca Meduri - 30 Luglio 2021

  VILLA SAN GIOVANNI - Milena Gioè rompe col M5S e lascia lo scranno in Consiglio comunale. La stessa Gioè…

Villa, vandali in azione nella scuola primaria di Pezzo
Uncategorized
157 views
Uncategorized
157 views

Villa, vandali in azione nella scuola primaria di Pezzo

Francesca Meduri - 30 Luglio 2021

VILLA SAN GIOVANNI – Vandali in azione nella scuola primaria di Pezzo. Nella notte tra martedì e mercoledì, ignoti sono…

Parco Aspromonte: faggeta vetusta di Valle Infernale patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco
Ambiente e natura
67 views
Ambiente e natura
67 views

Parco Aspromonte: faggeta vetusta di Valle Infernale patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco

Francesca Meduri - 29 Luglio 2021

  Nuovo riconoscimento internazionale per l’Aspromonte. La faggeta vetusta di Valle Infernale è stata iscritta tra i patrimoni mondiali dell’Umanità…