Nuova denuncia de “Il Tiglio”: «Continua l’escalation negativa del Comune di Sant’Alessio in Aspromonte»

27 Febbraio 2021
374 Views
Stampa

«Sant’Alessio in Aspromonte: dopo l’ennesimo fallimento ci vuole rinnovamento». Titola così la nuova segnalazione del gruppo consiliare “Il Tiglio” (Antonio Calarco, Giuseppe Romeo, Fabio Marra) contro l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Stefano Calabrò: 

«Continua l’escalation negativa del Comune di Sant’Alessio in Aspromonte, non pervenuto nemmeno nel recente Decreto del Ministro dell’Interno pubblicato di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze in data 23 febbraio 2021. Sono 2.976.564,69 Euro le somme ottenute dai Comuni della Vallata del Gallico, nello specifico sono stati assegnati 1.000.000 di Euro al Comune di Laganadi, 980.000 Euro al Comune di Calanna e 996.564,69 al Comune di Santo Stefano in Aspromonte».

«Un’altra opportunità persa per fare investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico; di manutenzione straordinaria del manto stradale e messa in sicurezza dei tratti di viabilità; manutenzione straordinaria per il miglioramento sismico degli edifici; abbattimento barriere architettoniche e adeguamento impiantistico antincendio».

«Sarebbe stata un’altra occasione d’oro per sistemare e mettere in sicurezza strade importanti del Comune di Sant’Alessio quali, per esempio, la strada che conduce agli impianti sportivi; la strada che porta all’acquedotto comunale (lungo la quale si trovano delle villette) che essendo sprovvista di guard rail, costituisce un pericolo per le persone che la percorrono abitudinariamente; per non parlare della strada di Serrafiti e di altre strade interne».

«Avevamo proprio bisogno di queste risorse per mettere in sicurezza il territorio e salvaguardare la vita delle persone».

«Sarebbe stato semplice partecipare alla richiesta dei contributi, in quanto bastava un livello di progettazione utile per attivare le procedure di affidamento dei lavori.  Tale livello di progettazione veniva verificato attraverso il sistema di monitoraggio delle opere pubbliche (MOP), nell’ambito della Banca dati delle amministrazioni pubbliche (BDAP).  Bisognava solo aggiornare su tale sistema l’iter procedurale, il cronoprogramma di spesa e il quadro economico, identificando gli interventi con un CUP specifico».

«Questo era il lavoro che bisognava fare per accedere ai contributi di 1.000.000 di Euro destinati ai comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti».

«Niente, non siamo riusciti nemmeno a fare questo. Cosa dobbiamo ancora aspettarci da una gestione comunale che si conferma sempre più fallimentare? Quanti benefici stanno perdendo i cittadini di Sant’Alessio per l’inettitudine di chi ci amministra?»

«Un’amministrazione comunale che si conferma ancora una volta distratta e confusa; un’amministrazione fuori dal mondo che non riesce a cogliere le diverse opportunità finanziarie e i tanti benefici messi in campo dallo Stato».

«Considerato che non sappiamo di cosa si stiano occupando gli attuali amministratori del Comune di Sant’Alessio, proponiamo, dopo che abbiamo assistito a così tanti fallimenti in quasi due anni, un veloce cambio di passo attraverso un rimpasto della giunta comunale, facendo posto ai giovani consiglieri della maggioranza che, siamo certi, peggio di così non potranno fare. Confidiamo nella gioventù, affinché si possa costruire un percorso virtuoso per unire socialmente il paese e risollevarne le sorti. Noi, come forza consiliare di minoranza, siamo sempre pronti a collaborare per uscire presto da questo baratro».

«Con l’occasione consigliamo di appuntarsi la data limite del 15 settembre 2021 per partecipare ai fondi del 2022 che attualmente ammontano a 450 mln di euro, riservati agli enti che non hanno beneficiato dei contributi relativi alla graduatoria 2021».

«Coraggio! Siamo certi che questa volta per esclusione e quasi per pietà, sarà lo Stato che ci assegnerà il contributo per mettere in sicurezza il paese».

«Arrivederci all’anno cinese della tigre».

 

Potrebbe interessarti

Villa, ecco la Giunta Caminiti e le deleghe ai consiglieri e ai non eletti. Trecroci presidente del Consiglio
Attualità
805 views
Attualità
805 views

Villa, ecco la Giunta Caminiti e le deleghe ai consiglieri e ai non eletti. Trecroci presidente del Consiglio

Francesca Meduri - 1 Luglio 2022

VILLA SAN GIOVANNI – La squadra di governo di Giusy Caminiti è pronta. Compiti e deleghe sono stati assegnati a…

Covid-19, l’esperto: «Avremo un ottobre terribile»
Attualità
217 views
Attualità
217 views

Covid-19, l’esperto: «Avremo un ottobre terribile»

Francesca Meduri - 30 Giugno 2022

Covid-19, che autunno ci aspetta? Non sono proprio previsioni ottimistiche quelle che giungono dal 25esimo Congresso nazionale del sindacato dei…

Reggio, uffici giudiziari ancora nella morsa del caldo. Uilpa: «Dipendenti mortificati»
Attualità
106 views
Attualità
106 views

Reggio, uffici giudiziari ancora nella morsa del caldo. Uilpa: «Dipendenti mortificati»

Francesca Meduri - 30 Giugno 2022

«Sono passati dieci mesi dall’ultimo incontro tenutosi presso la Prefettura di Reggio Calabria e a oggi nulla di fatto». Così…