Villa fuori dalla MetroCity, la leghista Porpiglia non ci sta e punge la sua maggioranza

27 Gennaio 2021
1251 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Villa fuori dalla Città Metropolitana, tra gli scranni della MetroCity non siederà nessun rappresentante villese. La consigliera comunale capogruppo della maggioranza di centrodestra Francesca Anastasia Porpiglia, candidata in quota Lega, non ce l’ha fatta. Francesca Porpiglia, che come gli altri assessori e consiglieri villesi ha ricevuto nei giorni scorsi la notifica della revoca delle deleghe assessorili proprio in vista della nuova giunta, non sembra averla presa benissimo. Ma è comunque soddisfatta per le preferenze ottenute e lo dice a gran voce: «Sono contenta e soddisfatta, perché sono stati tutti voti miei personali (2117, ndr) e non di partito. Perché il partito ha deciso di canalizzare i voti sull’ex candidato sindaco (Minicuci, ndr), e mi ci metto pure nei panni del partito!». Dalla coalizione di governo villese, però, sembra che qualcuno non abbia mantenuto l’impegno preso e messo nero su bianco in un comunicato stampa ufficiale. Su questo non ha dubbi Francesca Porpiglia e non risparmia qualche frecciatina ai colleghi villesi: «Avevo fatto delle previsioni, ma qualcuno scappa sempre. È così. I voti se non ci sono si vedono. Ho imparato in questi 5 anni ad aspettarmi tutto. A Villa sono andati tutti a votare, ma non tutti hanno votato me. È chiaro che ognuno fa il proprio percorso politico, appartenendo ad altri partiti e pure in vista delle prossime elezioni regionali». Ma la giovane leghista ribadisce di aver conseguito «un risultato eccezionale, considerato il contorno». Appagata dal punto di vista personale ma rammaricata per la città, per la sua Villa che resta fuori dalla MetroCity: «Questo dispiace, perché Villa – continua Porpiglia – per la posizione strategica che occupa dovrebbe essere la prima città ad avere un consigliere metropolitano. C’era una grande possibilità, invece è stata un’occasione sprecata. Villa rimane sempre dov’è, esclusa da ogni decisione e da ogni tavolo: con un consigliere metropolitano sarebbe stata tutta un’altra storia». E sul rimpasto (o forse meglio rimpastino) di giunta? «Non mi pronuncio, noi della maggioranza dobbiamo vederci in questi giorni». fra.me.

Potrebbe interessarti

Scilla, preparativi per una grande manifestazione pro ospedale. Tutti in piazza il 15 ottobre
Attualità
59 views
Attualità
59 views

Scilla, preparativi per una grande manifestazione pro ospedale. Tutti in piazza il 15 ottobre

Francesca Meduri - 4 Ottobre 2022

SCILLA – Una grande manifestazione pubblica per tornare a reclamare a gran voce il diritto alla salute e difendere con…

Bandi Miur: 13,5 milioni per l’adeguamento sismico delle scuole reggine
Uncategorized
73 views
Uncategorized
73 views

Bandi Miur: 13,5 milioni per l’adeguamento sismico delle scuole reggine

Francesca Meduri - 3 Ottobre 2022

Il delegato al Bilancio Giuseppe Ranuccio spiega le misure finanziate all'ente di Palazzo Alvaro e destinate alle scuole del comprensorio…

Villa, il 12 ottobre consiglio ad hoc sull’Istituto Maria Ausiliatrice. Neri: «Comune in sofferenza economica, ma la scuola non chiuderà»
Attualità
272 views
Attualità
272 views

Villa, il 12 ottobre consiglio ad hoc sull’Istituto Maria Ausiliatrice. Neri: «Comune in sofferenza economica, ma la scuola non chiuderà»

Francesca Meduri - 3 Ottobre 2022

VILLA SAN GIOVANNI – Un consiglio comunale ad hoc il 12 ottobre alle ore 14, per giungere a un percorso…