Coronavirus, contagi in aumento a Motta San Giovanni. Il sindaco chiude anche la scuola dell’Infanzia

6 Gennaio 2021
303 Views
Stampa

“Se non ci saranno ulteriori criticità, tutti gli alunni di Motta San Giovanni torneranno a scuola il 16 gennaio. Abbiamo deciso di estendere anche alla scuola dell’infanzia quanto già disposto dal Presidente della Regione Calabria che con l’ordinanza n° 1 del 5 gennaio ha deciso la sospensione, in presenza, delle attività scolastiche della scuola elementare e media con ricorso alla didattica a distanza”.

A dichiararlo è il sindaco Giovanni Verduci a conclusione di una riunione del Centro Operativo Comunale attivato per l’emergenza Coronavirus e convocato a seguito dell’aumento dei contagi.

 

“Purtroppo – aggiunge il primo cittadino mottese – la befana porta in dono alla nostra comunità cenere e carbone, con un rilevante aumento dei soggetti positivi quale logica conseguenza di comportamenti inopportuni e di un diffuso rilassamento generale. Dobbiamo tornare a prestare massima attenzione per evitare che i sacrifici affrontati la scorsa primavera e nelle ultime settimane siano adesso considerati inutili. Sono stati già disposti, in sinergia con le autorità preposte, maggiori controlli per verificare il rispetto di quanto previsto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in termini di assembramenti. Tutto questo non sarà comunque sufficiente se non comprenderemo l’importanza dell’uso corretto della mascherina e del rimanere il più possibile a casa evitando festeggiamenti o pericolosi momenti di aggregazione. I nostri comportamenti possono condizionare anche irrimediabilmente la nostra vita e quella degli affetti a noi più cari, con particolare riferimento agli anziani, ai bambini e ai soggetti già in precarie condizioni di salute”.

“Solo nella giornata di martedì – continua Verduci – abbiamo registrato dieci nuovi soggetti positivi (per un totale di quindici presenti su tutto il territorio comunale), quasi tutti residenti nella stessa frazione ma appartenenti a diversi nuclei familiari e questo fa pensare ad un possibile aumento dei contagi nei prossimi giorni. Per evitare che la situazione degeneri e volendo agevolare quanti si trovano in situazioni di disagio, abbiamo attivato il Centro tamponi comunale. Venerdì 8 gennaio (dalle ore 15.00) e sabato 9 gennaio (dalle ore 9:00) i cittadini potranno sottoporsi volontariamente e gratuitamente al tampone naso faringeo presso la struttura dell’ex scuola materna, in via Monsignor Antonio de Lorenzo a Motta”.

 

“Il rispetto delle regole dettate per contrastare il Coronavirus – conclude il sindaco Verduci – oltre ad essere un obbligo imposto da specifiche norme, è soprattutto un segno di civiltà, di sensibilità, di amore per il prossimo”.

 

Potrebbe interessarti

Coronavirus, impennata di casi a Reggio e provincia: 74 nuovi positivi
Attualità
107 views
Attualità
107 views

Coronavirus, impennata di casi a Reggio e provincia: 74 nuovi positivi

Francesca Meduri - 26 Luglio 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 980415 (+969).  Le persone risultate positive al Coronavirus sono…

REGGIO C. Sfratto famiglia Amato, diffidato Falcomatà
Attualità
212 views
Attualità
212 views

REGGIO C. Sfratto famiglia Amato, diffidato Falcomatà

Francesca Meduri - 26 Luglio 2021

  Lo sfratto di una famiglia a reddito molto basso eseguito senza che il Comune garantisca il passaggio da casa…

Coronavirus, 48 nuovi positivi a Reggio e provincia
Attualità
123 views
Attualità
123 views

Coronavirus, 48 nuovi positivi a Reggio e provincia

Francesca Meduri - 24 Luglio 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 977741 (+2.251). Le persone risultate positive al Coronavirus sono…