Rifiuti a Villa, l’assessore Caminiti fa il punto della situazione sull’iter per l’affidamento del servizio di raccolta e spazzamento

8 Ottobre 2020
1036 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNNI – L’assessore ai Servizi esterni Pietro Caminiti fa il punto sull’iter per l’affidamento del servizio di nettezza urbana in città per un periodo di due mesi, in attesa della gara definitiva tramite Suam-Città Metropolitana. Sulla carta il lavoro dell’Avr a Villa avrebbe dovuto concludersi lo scorso 30 settembre, alla scadenza dell’ennesima proroga, ma di fatto l’impresa sta ancora effettuando il servizio nella cittadina dello Stretto nelle more che il Comune termini le procedure per la scelta della nuova ditta con l’annesso assorbimento dei dipendenti. «Andata deserta la prima procedura di gara, immediatamente è stata lanciata un’altra procedura che ha invece ottenuto due offerte per quanto riguarda la raccolta differenziata e un’offerta per quanto riguarda lo spazzamento». «In questo momento – spiega Caminiti –  il servizio lo sta svolgendo sempre l’Avr perché è un servizio che non può essere interrotto. Diciamo che c’è un’assegnazione provvisoria all’azienda che ha fatto l’offerta con maggior ribasso e si stanno completando tutte le procedure, anche affinché il personale possa migrare, nel rispetto della legge sulla pubblica amministrazione in termini di salvaguardia dei posti di lavoro. L’Avr sta dunque gestendo questo momento di transizione». Una gestione che, tuttavia, prosegue con i soliti problemi e, di conseguenza, con i soliti disservizi a carico degli utenti: proprio negli ultimi giorni, infatti, la città si è nuovamente riempita di rifiuti, tra microdiscariche create da incivili e sacchi di rifiuti indifferenziati (e non solo) rimasti sotto le abitazioni a causa del mancato ritiro. Caminiti fa chiarezza pure su questa nota davvero dolente: «Mancata raccolta? È avvenuto che purtroppo, la scorsa settimana, come molti altri comuni – spiega l’assessore – abbiamo avuto una drastica riduzione della quantità di indifferenziato da poter conferire in discarica. La Città Metropolitana ci ha comunicato che, a causa del sovraccarico dell’impianto, avremmo potuto scaricare 6 tonnellate mercoledì e 6 giovedì (anziché le consuete 15 e 15, ndr), e logicamente mezza città è rimasta con i rifiuti indifferenziati che non abbiamo potuto prelevare». Ma si dovrebbe provvedere a “fare pulizia” nel giro di pochi giorni: «Ho avuto un incontro con i responsabili e i capisquadra dell’Avr – informa Caminiti – per programmare al meglio la raccolta, confidando che entro sabato venga prelevato tutto l’indifferenziato dalla città. Discariche permettendo, l’incognita che non mi fa dormire la notte! Tutto dipende da quello, se salta uno degli ingranaggi della catena di conferimento torniamo a punto e daccapo. Praticamente avevamo tolto tutto, pure le microdiscariche e oggi siamo ritornati con i rifiuti sotto le case proprio per lo scarico a metà della scorsa settimana». (Francesca Meduri)

Potrebbe interessarti

Villa, lo sport ai tempi del covid: si riparte negli spazi aperti comunali
Uncategorized
229 views
Uncategorized
229 views

Villa, lo sport ai tempi del covid: si riparte negli spazi aperti comunali

Francesca Meduri - 5 Marzo 2021

VILLA SAN GIOVANNI - Ieri giovedì 4 marzo, in sala consiliare si è tenuta la riunione di tutte le associazioni…

Coronavirus, in Calabria scuole chiuse per due settimane dall’8 marzo
Uncategorized
553 views
Uncategorized
553 views

Coronavirus, in Calabria scuole chiuse per due settimane dall’8 marzo

Francesca Meduri - 5 Marzo 2021

Il presidente della Regione, Nino Spirlì, nel corso della riunione dell’Unità di crisi per il Covid-19, avvenuta questa mattina, ha…

Tutto pronto per il Premio 8 Marzo Città di Reggio Calabria
celebrazioni
104 views
celebrazioni
104 views

Tutto pronto per il Premio 8 Marzo Città di Reggio Calabria

Francesca Meduri - 5 Marzo 2021

Premio 8 marzo Città di Reggio Calabria: una cerimonia pubblica per valorizzare l’impegno, la consapevolezza e le testimonianze della Reggio…