Villa Viva boccia il bilancio preventivo: «Nessuna programmazione»

28 Settembre 2020
765 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Il comitato territoriale “Villa Viva” boccia i documenti programmatici approvati nei giorni scorsi dal consiglio comunale. Nel mirino dei renziani sia il Dup (Documento unico di programmazione) sia lo schema di bilancio di previsione finanziario: «Cosa consegna alla città il consiglio comunale del 19 settembre?»

«Sono stati finalmente approvati il DUP e lo schema di bilancio di previsione finanziario, ma da essi continua a venir fuori una situazione finanziaria difficile. Soprattutto, è evidente come non vi sia alcuna programmazione per le finanze del Comune di Villa San Giovanni. Pur non essendo esperti di finanza degli enti locali, ci limitiamo a fare piccole osservazioni da cittadini attenti e preoccupati del presente e del futuro della città.

Per mesi l’Amministrazione ha minimizzato il disavanzo rilevato nel rendiconto 2019, parlando di un semplice problema “tecnico”. Ebbene, il disavanzo porta nel bilancio preventivo voci di spesa pesanti, come 166.000,00 per DISAVANZO FAL ART 39 TER e 154000€ per DISAVANZO ART. 188 TUEL, che si ripeteranno, purtroppo, anche nei bilanci dei prossimi anni.

Le ristrettezze di bilancio hanno comportato dei tagli lineari e scelte quantomeno dubbie e criticabili. Tenendo conto anche della situazione d’emergenza derivante dal Covid-19, non appare giustificato l’azzeramento di spese per attività culturali, a fronte del mantenimento di quelle ricreative (8.500 €) e quelle natalizie (12.000€). Rimangono ancora a zero voci come le politiche giovanili, l’eliminazione delle barriere architettoniche, la promozione turistica, mentre permangono costi eccessivi come le spese telefoniche (ben 139.000,00 €) e il noleggio dei fotoriproduttori. Solo per fare qualche altro esempio, vengono ridimensionate voci essenziali come la sicurezza stradale (5000 €) e la cura del verde pubblico (10000 €), per non parlare della scarsissima cifra riservata all’assistenza agli indigenti e alle persone bisognose (5000 €).

Durante la discussione consiliare, l’Amministrazione non ha fatto cenno alcuno ad aumenti di non poco conto come le spese per la riscossione dei tributi, aumentate fino a 258.214,67€, mentre nel 2019 erano ben inferiori (128.000€), nonostante la percentuale di riscossione dei tributi sia ai minimi.

Non va meglio la situazione dei servizi essenziali che dovrebbero essere resi ai cittadini, i quali, nonostante siano peggiorati in maniera evidente ed oggettiva, gravano in modo sempre più pesante sulle casse del Comune. Infatti la spesa per provvista acqua – Sorical sale a 1.263.961,11€ (rispetto a 1.161.083,22 € del 2019) e aumenta anche l’importo del piano di rientro debito servizio idrico fino a 120.707,63€ (nel 2019 era  pari a 55.707,63 €), anche in questo caso per la cattiva gestione della controversia con la Regione.

Aumenta anche il costo del servizio di raccolta differenziata, che tanti disagi ha portato ai cittadini: infatti il SERVIZIO SMALTIMENTO RSU passa a 1.488.641,45€, rispetto ai 992.000,00 € del 2019 e viene introdotta una nuova spesa di 26.330,84€ per un ulteriore piano di rientro.

Il comitato “Villa Viva” esprime, pertanto, grande preoccupazione per un bilancio di previsione che da un lato manifesta una situazione finanziaria sempre più grave con crescenti indebitamenti e contenziosi, dall’altro non risponde in alcun modo alle esigenze fondamentali dei cittadini e alle aspettative della città: manca una credibile programmazione di medio-lungo periodo, ma soprattutto il coraggio di fare scelte forti di cambiamento per migliorare la qualità della vita in città»

 

Potrebbe interessarti

Scilla, preparativi per una grande manifestazione pro ospedale. Tutti in piazza il 15 ottobre
Attualità
58 views
Attualità
58 views

Scilla, preparativi per una grande manifestazione pro ospedale. Tutti in piazza il 15 ottobre

Francesca Meduri - 4 Ottobre 2022

SCILLA – Una grande manifestazione pubblica per tornare a reclamare a gran voce il diritto alla salute e difendere con…

Bandi Miur: 13,5 milioni per l’adeguamento sismico delle scuole reggine
Uncategorized
73 views
Uncategorized
73 views

Bandi Miur: 13,5 milioni per l’adeguamento sismico delle scuole reggine

Francesca Meduri - 3 Ottobre 2022

Il delegato al Bilancio Giuseppe Ranuccio spiega le misure finanziate all'ente di Palazzo Alvaro e destinate alle scuole del comprensorio…

Villa, il 12 ottobre consiglio ad hoc sull’Istituto Maria Ausiliatrice. Neri: «Comune in sofferenza economica, ma la scuola non chiuderà»
Attualità
272 views
Attualità
272 views

Villa, il 12 ottobre consiglio ad hoc sull’Istituto Maria Ausiliatrice. Neri: «Comune in sofferenza economica, ma la scuola non chiuderà»

Francesca Meduri - 3 Ottobre 2022

VILLA SAN GIOVANNI – Un consiglio comunale ad hoc il 12 ottobre alle ore 14, per giungere a un percorso…