Il Tar boccia il Comune di Villa San Giovanni: San Procopio ha di nuovo la sua residenza per anziani over 65

12 Settembre 2020
1061 Views
Stampa

Il  TAR di Reggio Calabria, in  accoglimento dell’istanza  di sospensione degli effetti del provvedimento di revoca dell’autorizzazione al funzionamento  adottato in data 19.05.2020 dal Comune di Villa San Giovanni, quale Ente Capo Ambito Territoriale 14, nei confronti della Comunità Alloggio per Anziani “La Valle dell’Eden”, ne ha disposto la regolare ripresa.

La  struttura, sita in una villetta immersa nel verde alla periferia del Comune di San Procopio, ove vi  trovano alloggio soggetti  provenienti anche dai viciniori comuni di Galatro, Melicuccà, Palmi, Sant’Eufemia D’Aspromonte, Portigliola, Delianuova, è la sola che accoglie nel raggio di oltre 15 km  i numerosi anziani che non possono essere gestiti presso i propri domicili o che siano privi di congiunti che possano prendersi cura di loro.

Il Comune di Villa San Giovanni, quale Ente Capo Ambito Territoriale 14, adottava nel maggio 2020, provvedimento con il quale infliggeva la revoca dell’autorizzazione al funzionamento, sul presupposto che la struttura di riposo presentasse criticità tali da non poter proseguire l’attività.

Il Comune capofila si affrettava all’adozione del penalizzante provvedimento, sull’erroneo presupposto di un verbale redatto dal “Nucleo Anti Sofisticazione“ dei Carabinieri, il quale, di contro,  nel febbraio 2020, aveva effettuato, presso detta struttura,  un controllo,  limitandosi, tuttavia, a prescrivere un termine per consentire il risanamento solo di mere irregolarità riscontrate in prima battuta.

Adempimenti immediatamente eseguiti dalla struttura di riposo, la quale, seguendo le prescrizioni impartite dai NAS, aveva, in pochi giorni, proceduto all’adeguamento anche in periodo di Covid – 19.

Pur tuttavia, l’Ente Capo Ambito, invece che prendere atto e riscontrare de visu i lavori compiuti, mediante un naturale e più volte richiesto sopralluogo, sia in fase di avvio del procedimento, prodromico all’adozione del provvedimento di revoca, sia  successivamente, a fronte  delle dimostrazioni effettuare mediante l’inoltro di copiosa documentazione predisposta dalla struttura di riposo ed  attestante la rimozione delle criticità, riteneva di  infliggere la revoca dell’autorizzazione, ponendosi in contrapposizione  con provvedimenti dell’ASP e della stessa Regione Calabria.

Ebbene, l’organo giurisdizionale amministrativo adito dalla struttura di riposo, all’esito della discussione, effettuata in camera di consiglio dagli Avv. ti Natale Carbone e Michela Catanese, ha ritenuto che  “contrariamente a quanto affermato dalla difesa comunale ed ai sensi dell’art. 16 comma 4 del Regolamento della Regionale Calabria 25.11.2019 n. 21,  solamente l’accertamento da parte degli organi di polizia giudiziaria dello svolgimento dell’attività di assistenza in assenza del prescritto titolo abilitativo, obbliga il Comune capo ambito all’immediata adozione di un provvedimento con il quale sia disposta l’immediata cessazione dell’attività esonerandolo dallo svolgimento di un’adeguata istruttoria, esonerandolo dalla svolgimento di un’adeguata istruttoria”.

Il Tar reggino ha sospeso, pertanto, gli effetti del provvedimento di revoca al funzionamento, fissando l’udienza pubblica al 10.02.2021, concludendo quindi che “ad una sommaria valutazione propria della presente fase cautelare, sembra assistita da adeguato fumus boni iuris, la dedotta censura relativa al difetto di istruttoria del provvedimento impugnato la cui adozione, pacificamente, non è stata preceduta da alcun sopralluogo presso la struttura interessata, finalizzato alla verifica delle criticità riscontrate ed alla successiva predisposizione dei provvedimenti di competenza, come richiesto dalla stessa Regione Calabria con la nota prot. 114432 del 19.03.2020”.

Un cauto sospiro di sollievo, dunque, per la Comunità Alloggio per anziani “Valle dell’Eden” che potrà continuare ad offrire accoglienza ad anziani over 65 all’interno di una struttura riconosciuta, in occasione di manifestazioni, un fiore all’occhiello,  sia  in termini di ospitalità sia per le prestazioni assistenziali  all’avanguardia che offre ai soggetti ivi ospitati.

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Reggio Calabria, il bollettino regionale: 131 nuovi positivi e 2 decessi
Uncategorized
81 views
Uncategorized
81 views

Coronavirus a Reggio Calabria, il bollettino regionale: 131 nuovi positivi e 2 decessi

Francesca Meduri - 25 Novembre 2020

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 342.655 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 350.996 (allo stesso…

Piano di zona ambito Villa, il Terzo settore  rivendica partecipazione
Uncategorized
151 views
Uncategorized
151 views

Piano di zona ambito Villa, il Terzo settore rivendica partecipazione

Francesca Meduri - 25 Novembre 2020

Il Forum Territoriale del Terzo settore “Versante dello Stretto” scrive all’ufficio di Piano dell’Ambito territoriale 14 di Villa S. Giovanni, alla Conferenza…

Emergenza sanitaria ad Arghillà: il quartiere è sommerso dai rifiuti e i cittadini si rivolgono al premier Conte
Attualità
219 views
Attualità
219 views

Emergenza sanitaria ad Arghillà: il quartiere è sommerso dai rifiuti e i cittadini si rivolgono al premier Conte

Francesca Meduri - 25 Novembre 2020

«Nonostante l’ordine del Prefetto di 10 gg fa, le disposizioni del dirigente ambiente del comune di 7 gg fa, questo…