VILLA. Le proposte dell’amministrazione comunale all’autorità portuale dello Stretto

11 Settembre 2020
292 Views

Stampa
“Il Partito democratico non perde occasione per sferrare attacchi immotivati e, come in questo caso, contrari alla realtà dei fatti. Non risponde al vero, infatti, che il Comune di Villa San Giovanni non abbia avanzato proposte all’Autorità di sistema portuale dello Stretto per il piano operativo triennale. E’ vero l’esatto opposto e cioè che l’amministrazione ha sempre avuto una più che proficua interlocuzione con l’Autorità di sistema portuale dello Stretto ed in particolare con il Presidente Mega sia per il tramite del Sindaco f.f. Maria grazia Richichi sia per il tramite dell’Assessore Imbesi e del Consigliere Bellantone, culminati nella formalizzazione di proposte da inserire nel piano operativo triennale già in data 7 luglio 2020”.

È quanto chiariscono in una nota l’assessore Imbesi e il consigliere Bellantone.

“L’amministrazione-continuano i due rappresentanti della coalizione di governo – ha sostenuto e richiesto lo spostamento degli approdi a sud dell’attuale porto di Villa San Giovanni, al fine di superare i problemi legali al traffico dei mezzi pesanti ed al conseguente inquinamento ambientale ed acustico che ne deriva. Si è chiarito che in tal senso si è espresso, all’unanimità il Consiglio comunale della Città ed anche il Consiglio della Città Metropolitana. Si è prospettata anche l’esistenza di delibera della Giunta della Regione Calabria che ha finanziato la viabilità di accesso alla nuova area portuale ed all’arteria autostradale. Il tutto documento ed approfondito come fatto in oltre tre anni di consiliatura per il tramite della rappresentanza parlamentare del territorio, in particolare del Sen. Marco Siclari che per ben 4 volte ha presentato il progetto degli approdi a sud come emendamento a vari disegni di legge, ricevendo sempre dal Governo in carica l’indisponibilità politica all’approvazione. L’autorità portuale ha non solo inserito nella discussione generale l’idea progettuale degli approdi a sud come obiettivo, ma ha sempre convenuto come questa sia la migliore soluzione, tanto per il Comune di Villa San Giovanni, quanto per il Comune di Reggio Calabria, quanto per il sistema portuale e dei trasporti. Non ultima per importanza l’amministrazione -concludono Imbesi e Bellantone –  ha chiesto che venga istituita una sede operativa dell’Autorità portuale proprio a Villa San Giovanni”.

Potrebbe interessarti

«No alla truffa del Ponte»: Usb aderisce alla manifestazione in piazza a Messina
Uncategorized
81 views
Uncategorized
81 views

«No alla truffa del Ponte»: Usb aderisce alla manifestazione in piazza a Messina

Francesca Meduri - 24 Settembre 2020

  USB aderisce alla manifestazione della Rete No Ponte e invita a scendere in piazza il 26 settembre a Messina…

Elezioni Scilla, le donne fanno incetta di voti. Ecco il nuovo consiglio comunale targato Ciccone
Attualità
970 views
Attualità
970 views

Elezioni Scilla, le donne fanno incetta di voti. Ecco il nuovo consiglio comunale targato Ciccone

Francesca Meduri - 23 Settembre 2020

PASQUALINO Ciccone stravince: la sua lista “Scilla riparte” vola col 97,84% (2757 voti) travolgendo la lista “Diritti, democrazia e libertà…

Caronte&Tourist,  dal 1° ottobre chiude la biglietteria nel porto di Villa San Giovanni
Attualità
245 views
Attualità
245 views

Caronte&Tourist,  dal 1° ottobre chiude la biglietteria nel porto di Villa San Giovanni

Francesca Meduri - 23 Settembre 2020

Da giovedì 1° ottobre 2020 chiude la biglietteria nel porto di Villa San Giovanni. Caronte & Tourist ne aveva da…