VILLA. Le proposte dell’amministrazione comunale all’autorità portuale dello Stretto

11 Settembre 2020
338 Views

Stampa
“Il Partito democratico non perde occasione per sferrare attacchi immotivati e, come in questo caso, contrari alla realtà dei fatti. Non risponde al vero, infatti, che il Comune di Villa San Giovanni non abbia avanzato proposte all’Autorità di sistema portuale dello Stretto per il piano operativo triennale. E’ vero l’esatto opposto e cioè che l’amministrazione ha sempre avuto una più che proficua interlocuzione con l’Autorità di sistema portuale dello Stretto ed in particolare con il Presidente Mega sia per il tramite del Sindaco f.f. Maria grazia Richichi sia per il tramite dell’Assessore Imbesi e del Consigliere Bellantone, culminati nella formalizzazione di proposte da inserire nel piano operativo triennale già in data 7 luglio 2020”.

È quanto chiariscono in una nota l’assessore Imbesi e il consigliere Bellantone.

“L’amministrazione-continuano i due rappresentanti della coalizione di governo – ha sostenuto e richiesto lo spostamento degli approdi a sud dell’attuale porto di Villa San Giovanni, al fine di superare i problemi legali al traffico dei mezzi pesanti ed al conseguente inquinamento ambientale ed acustico che ne deriva. Si è chiarito che in tal senso si è espresso, all’unanimità il Consiglio comunale della Città ed anche il Consiglio della Città Metropolitana. Si è prospettata anche l’esistenza di delibera della Giunta della Regione Calabria che ha finanziato la viabilità di accesso alla nuova area portuale ed all’arteria autostradale. Il tutto documento ed approfondito come fatto in oltre tre anni di consiliatura per il tramite della rappresentanza parlamentare del territorio, in particolare del Sen. Marco Siclari che per ben 4 volte ha presentato il progetto degli approdi a sud come emendamento a vari disegni di legge, ricevendo sempre dal Governo in carica l’indisponibilità politica all’approvazione. L’autorità portuale ha non solo inserito nella discussione generale l’idea progettuale degli approdi a sud come obiettivo, ma ha sempre convenuto come questa sia la migliore soluzione, tanto per il Comune di Villa San Giovanni, quanto per il Comune di Reggio Calabria, quanto per il sistema portuale e dei trasporti. Non ultima per importanza l’amministrazione -concludono Imbesi e Bellantone –  ha chiesto che venga istituita una sede operativa dell’Autorità portuale proprio a Villa San Giovanni”.

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Reggio Calabria, il bollettino regionale: 131 nuovi positivi e 2 decessi
Uncategorized
81 views
Uncategorized
81 views

Coronavirus a Reggio Calabria, il bollettino regionale: 131 nuovi positivi e 2 decessi

Francesca Meduri - 25 Novembre 2020

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 342.655 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 350.996 (allo stesso…

Piano di zona ambito Villa, il Terzo settore  rivendica partecipazione
Uncategorized
151 views
Uncategorized
151 views

Piano di zona ambito Villa, il Terzo settore rivendica partecipazione

Francesca Meduri - 25 Novembre 2020

Il Forum Territoriale del Terzo settore “Versante dello Stretto” scrive all’ufficio di Piano dell’Ambito territoriale 14 di Villa S. Giovanni, alla Conferenza…

Emergenza sanitaria ad Arghillà: il quartiere è sommerso dai rifiuti e i cittadini si rivolgono al premier Conte
Attualità
219 views
Attualità
219 views

Emergenza sanitaria ad Arghillà: il quartiere è sommerso dai rifiuti e i cittadini si rivolgono al premier Conte

Francesca Meduri - 25 Novembre 2020

«Nonostante l’ordine del Prefetto di 10 gg fa, le disposizioni del dirigente ambiente del comune di 7 gg fa, questo…