Villa San Giovanni, il M5S: «No alla nuova discarica»

28 febbraio 2018
1733 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Di seguito il comunicato della deputata Federica Dieni e della consigliera comunale Milena Gioè, rappresentanti del M5S: 

Risale a pochi giorni fa, la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Calabria, n. 23 del 19 febbraio 2018, di una notizia che lascia senza parole.

In cantiere, l’avvio, da parte di una società privata, di un nuovo progetto volto alla realizzazione nel Comune di Villa San Giovanni, di un Centro di raccolta e trattamento di rifiuti.

Nello specifico, il progetto riguarda la realizzazione di un impianto di stoccaggio rifiuti, pericolosi e non pericolosi, su un’area di 2.840 mq. per un quantitativo annuo di rifiuti in ingresso pari a 15.000 tonnellate/annue.

La società richiedente, prevede di effettuare operazioni di messa in riserva per moltissimi rifiuti di natura diversa, liquidi, solidi, pericolosi e non pericolosi, che variano dai solventi e vernici, agli oli minerali, dai rifiuti Raee ai rifiuti sanitari, dalle sostanze chimiche da laboratorio ai fanghi.

Certo è che dal 2016, Il Comune di Villa San Giovanni e gli amministratori in carica, non potevano non sapere, in quanto nella istanza di verifica di assoggettabilità al Via (Verifica impatto ambientale), presentata alla Regione Calabria, dal legale rappresentante della società proponente, in data 13/05/2016 (pubblicata sul Burc della Calabria n. 75 dell’11 luglio 2016) si legge che lo studio di impatto ambientale realizzato dalla stessa ditta e la sintesi non tecnica è depositata per la pubblica consultazione, anche presso il Comune.

Ma la cosa più grave è che, dopo l’avvenuta pubblicazione del progetto, non è pervenuta alcuna osservazione dai soggetti interessati!
Secondo la Struttura Tecnica di Valutazione del dipartimento ambientale, Regione Calabria, l’impianto in argomento, per la tipologia di rifiuti trattati, avrebbe impatti tutt’altro che trascurabili sulla comunità e sul territorio e una eventuale realizzazione, deve essere corredata da studi adeguati e completi, con particolare riferimento alle caratteristiche dell’area, ai terreni agricoli circostanti, alle attività limitrofe, esistenti e potenziali e alla verifica della compatibilità urbanistica con le Nta (Norme tecniche di attuazione).

Per tali motivi, in data 26/01/2018 con prot. N. 26, il dirigente generale della Regione Calabria ha decretato di assoggettare il progetto alla procedura di Via ai sensi degli artt. 21 e seguenti del D. Lgs. N. 152/06.

Visto il silenzio delle istituzioni che ci hanno preceduto, riteniamo necessario informare tutta la cittadinanza sulla questione ambientale che ne deriverebbe. Si tratta di un rischio, che farebbe aumentare, in modo esponenziale, l’inquinamento già presente sul nostro territorio.

Il M5S chiede, da subito, al commissario prefettizio e all’intero Consiglio Comunale di prendere una posizione a favore del nostro diritto alla tutela della salute.

Naturalmente, servirà anche l’aiuto di tutti i cittadini.

 

Potrebbe interessarti

Villa San Giovanni. Chiusura Rose Blu, Gd: “Una sconfitta per tutta la comunità”
Attualità
234 views
Attualità
234 views

Villa San Giovanni. Chiusura Rose Blu, Gd: “Una sconfitta per tutta la comunità”

Francesca Meduri - 20 novembre 2018

COMUNICATO STAMPA GIOVANI DEMOCRATICI VILLA S. GIOVANNI Le notizie susseguitesi negli ultimi giorni, relative alla chiusura della cooperativa sociale “Rose…

Villa San Giovanni. Pezzo, genitori e bambini esultano: anno nuovo, scuola nuova
Attualità
258 views
Attualità
258 views

Villa San Giovanni. Pezzo, genitori e bambini esultano: anno nuovo, scuola nuova

Francesca Meduri - 19 novembre 2018

VILLA SAN GIOVANNI - Entro i primi mesi del 2019 la scuola elementare di Pezzo sarà riconsegnata ai bambini del…

Campo Calabro. Il forte Siacci al Comune: siglata la preintesa
Attualità
263 views
Attualità
263 views

Campo Calabro. Il forte Siacci al Comune: siglata la preintesa

Francesca Meduri - 17 novembre 2018

Nota stampa Comune Campo Calabro-Ufficio del sindaco: Con la sottoscrizione del verbale del tavolo tecnico operativo del 14 u. s.…