Pasquale Floccari e il suo “Digital Business Strategy”: ecco come si aprono le porte del mondo

8 dicembre 2017
1983 Views

Stampa
di FRANCESCA MEDURI

Pasquale Floccari e il suoDigital Business Strategy”

VILLA SAN GIOVANNI – “Digital Business Strategy: come raggiungere il successo online ed espandere il tuo business a livello internazionale”. È un titolo che fa sognare quello del primo libro del giovanissimo informatico villese Pasquale Floccari, studente diciottenne dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Nostro-Repaci” col pallino per la tecnologica e Internet. Un titolo che si traduce in un forte invito a inseguire i propri sogni, cavalcando l’onda del  web e non solo: chiunque, leggendo “Digital Business Strategy” può trarre forza e fiducia per farsi strada nel campo che più gli è congeniale; anzi, chiunque può farsi strada nel mondo intero. L’opera prima di Pasquale Floccari, quindi, è andata oltre: lezione informatica e digitale, ma anche e soprattutto lezione di vita. Sfogliando le pagine del testo, c’è molto di più di un vademecum su come affermarsi nell’universo del web.

La presentazione: il libro e l’autore raccontati da preside e docente

A spiegare perfettamente il senso di “Digital Business Strategy” è stata la dirigente scolastica del “Nostro-Repaci”, Maristella Spezzano, che ha aperto i lavori della presentazione del volume svoltasi nei giorni scorsi nella sede del Tecnico “Repaci”. Davanti a una nutrita platea di studenti, docenti e genitori, la numero uno del principale istituto scolastico villese si è rivolta agli alunni in sala coniugando sensibilità e fermezza; ha toccato il cuore di molti dispensando consigli e parole di incoraggiamento; e ha snocciolato le caratteristiche salienti del libro spronando i giovani spettatori a seguire l’esempio del loro coetaneo.  

«Tra le tantissime iniziative del “Nostro-Repaci” – ha esordito la professoressa Spezzano, orgogliosa per l’importante obiettivo ottenuto da Pasquale Floccari – l’odierna è quella che mi emoziona di più, perché l’autore del libro che presentiamo è un nostro studente, un vostro compagno – ha detto alla platea – e per me questo è un motivo di grande orgoglio e di tanto onore. Questa pubblicazione ha un significato altissimo: si tratta di un manuale, ma alla base del quale c’è una comprensione del mondo attuale veramente profonda. C’è la comprensione, da parte di un ragazzo così giovane, riguardo al fatto che per fare una comunicazione efficace, che oltrepassi i confini nazionali  – ha spiegato Maristella Spezzano – c’è bisogno di un uso consapevole, competente, mirato della tecnologia. Alla base di questo che sembra un manuale semplicissimo – ha ribadito la preside – c’è l’aver compreso che siamo in un momento in cui a farla da padrone è la globalizzazione. E in un mondo globalizzato c’è bisogno di padroneggiare gli strumenti che il nostro autore padroneggia».

E pensare che solo cinque anni fa Pasquale Floccari era uno dei tanti studenti di terza media alle prese con l’open day per la scelta della scuola superiore. Da allora ne ha fatta di strada, il giovanissimo talento  villese. Grazie alle sue capacità innate, certo. Ma anche perché si è sempre applicato nello studio, mettendo a frutto gli insegnamenti didattici appresi nei cinque anni trascorsi tra le aule e i laboratori dell’Istituto Tecnico Economico di Villa San Giovanni. «Me lo ricordo piccolino, quando con la sua mamma, durante i giorni dell’open day venne qui, visto che il suo pallino era l’informatica. “Smanettava”, voleva approfondire da autodidatta – ha rammentato Maristella Spezzano – ma poi ha capito che ci voleva un istituto che lo appoggiasse, che lo aiutasse ad approfondire la sua passione. Quindi ha perseguito il suo sogno, e oggi è qui a presentare la sua opera, sperando che ne seguano delle altre. Opera che lancia alcuni messaggi attuali – ha sottolineato la preside accennando a episodi sull’uso distorto e negativo della tecnologia – perché parliamo di tecnologia come possibilità, opportunità per i giovani. Questo libro ci insegna che non esistono confini, che possiamo arrivare ovunque se sappiamo utilizzare con competenza i nostri apprendimenti, le nostre conoscenze informatiche. Pasquale è straordinario, è un’eccellenza, ma credo che ciascuno di voi possa, seguendo i suoi consigli, fare qualcosa per se stessi, per raggiungere il successo personale e professionale».

La dirigente scolastica ha proseguito illustrando i contenuti dell’opera: «Pasquale spiega tutti i passaggi base – ha evidenziato Maristella Spezzano – per creare un’azienda personale, si occupa di marketing, parla di pubblicità on line, insegna come si fa un sito web e le caratteristiche che deve avere per essere facilmente raggiungibile, visibile, veloce e accattivante, insegna come si fa una ricerca utilizzando proficuamente un motore di ricerca, quali parole chiave per ottenere delle risposte alla nostra ricerca, parla di commercio on line. Ci dà tante indicazioni molto semplici, ma efficaci e che raggiungono l’obiettivo. È un manuale, ma che fa riflettere su come ciascuno di voi può, con originalità, creatività – ha  aggiunto Spezzano – utilizzare quanto state apprendendo, nella scuola ma anche fuori di essa, perché pur essendo la scuola un luogo di alta formazione, ci vuole una passione forte. Pasquale rappresenta un esempio per tutti gli studenti. Sognate – così la preside ha spronato i ragazzi – imparate a sognare; Pasquale ha sognato e ha lavorato, con perseveranza, con passione, con impegno per raggiungere il suo sogno. E sono sicura che raggiunto questo step, se ne porrà un altro: i nostri sogni continuano, continuiamo a porci degli obiettivi alti da raggiungere, continuiamo a lavorare per raggiungerli. Vedete dentro di voi quali sono le vostre capacità, le vostre potenzialità e fate come lui, nel campo che vi piace. Seguite i vostri sogni – ha rilanciato la Spezzano puntualizzando che il manuale di Pasquale è l’ideale per chi vuole cominciare  – lasciandovi guidare da questo esempio che oggi la scuola riesce a offrirvi, un compagno che vi offre le sue conoscenze nel campo della tecnologia che ci apre le porte del mondo».

Più breve, ma altrettanto intenso l’intervento della docente di Lettere Caterina Papalia. Anche lei ha ripercorso il primo approccio di Pasquale col Tecnico “Repaci”, tornando così indietro di cinque anni e alla previsione allora abbozzata sul ragazzo: «Questo sarà un piccolo genio». Lo avevano intuito un po’ tutti durante le sue visite nei laboratori della scuola, e la previsione si è rivelata azzeccatissima.  «Cercava una risposta a qualcosa – ha ricordato emozionata la professoressa Papalia  -, era affamato di sapere, di imparare. Io l’ho visto crescere non come una docente ma come una mamma. Noi del Tecnico ce lo siamo ritrovati a disposizione sempre, in qualsiasi momento. Pasquale ha sempre dimostrato una generosità unica». Generoso e disponibile anche in occasione della recente attività sulle “App” organizzata dal Tecnico “Repaci”: «Pasquale – ha aggiunto la docente – ha dato un grandissimo contributo curando 80 ragazzini delle medie come dei fratellini. E nel momento in cui un ragazzino di terza media ha creato un’app, evento davvero eccezionale, Pasquale si è messo subito a disposizione per farla pubblicare». Ma il segreto di Pasquale non è solo il talento. «La scuola – ha rimarcato Papalia – ha fatto il suo ruolo, per non parlare della famiglia, sempre eccezionale, sempre presente, sempre accanto ai figli con grande senso di responsabilità. Fate come Pasquale – l’invito della professoressa Papalia agli studenti -, mettete le vostre competenze a disposizione degli altri».

La voce dell’autore, tra l’idea del libro e i progetti per il futuro

«Indipendentemente se siete esperti di informatica o meno – ha esordito Pasquale Floccari svelando subito com’è riuscito a pubblicare il libro – usate il  self publishingSe siete bravi in qualsiasi disciplina e volete fare quello che ho fatto io, ci sono tantissimi siti web, tantissimi servizi dove potete pubblicare i vostri libri senza appoggiarvi necessariamente a un editore. Se volete ampliare le vostre conoscenze, ci sono sempre tanti metodi per farlo. Non è così difficile, quello che ho fatto io (con Amazon, ndr) lo può fare chiunque, non ho fatto niente di particolarmente articolato».

Il giovane autore ha quindi spiegato quando e come gli è scattata l’idea di scrivere il manuale: «L’idea – ha raccontato Pasquale – mi è venuta dopo aver completato un corso sul marketing digitale organizzato da Google (per il quale negli scorsi mesi ha ottenuto l’attestato di “eccellenza in digitale”, ndr). Ho pensato di mettere insieme le mie conoscenze e ho scritto il libro; l’ho scritto anche perché la nostra Regione, la Calabria, bellissima dal punto di vista turistico e non solo, dovrebbe cercare di curare molto di più l’aspetto della pubblicità su Internet, non affidandosi esclusivamente alla cartellonistica pubblicitaria; dovrebbe capire maggiormente l’importanza di creare un’azienda in rete, e le grandi potenzialità del digitale in termini di espansione del business internazionale per avere clienti anche fuori dai propri confini. Su questo discorso il libro dedica una parte anche agli aspetti legali e fiscali. Ovviamente – ha continuato Pasquale – si parte cercando di valutare quali sono le piattaforme migliori per creare un sito, ad esempio per un e-commerce ci sono particolari soluzioni, e così via per tutte le altre esigenze». Che dire, poi, delle potenzialità dei social network? «Una presenza oggi per noi fondamentale – ammette tranquillamente Pasquale Floccari – Siamo tutti presenti sui social più conosciuti, ma anziché usarli solo per divertirci potremmo anche usarli per mettere le nostre conoscenze al servizio degli altri e innescare un’azienda dando dei consigli agli utenti. Esempio: un’azienda che produce un particolare prodotto può fare un video promozionale dove fa vedere dei fotogrammi per incuriosire l’utente. Ci vuole un po’ di creatività, al di là della parte informatica: non è un’attività che richiede particolari basi. Chi non sa di programmazione – ha ancora spiegato Pasquale facendo riferimento al collegamento tra i vari social – può comunque gestire un social network, ad esempio curando i video marketing».

Diversi, dunque, sono gli aspetti esaminati e spiegati da Pasquale Floccari in “Digital Business Strategy”, un’opera che è un mix di passione, conoscenza, talento, studio, costanza, determinazione. Tutte qualità che Pasquale ha ritrovato, rivedendo se stesso alle prese con le prime conquiste informatiche, nel ragazzino di terza media che di recente ha creato un’app. «Mettendomi a disposizione per la pubblicazione dell’app – ha detto l’autore  – ho voluto fare la stessa cosa che è stata fatta con me in questi cinque anni. Osservando quel ragazzino, mi sono chiesto: “Ma non sono io qualche anno fa?”. E quindi mi è sembrato normale impegnarmi per valorizzare un’eccellenza».

È ovvio che coltivare una passione in maniera così professionale richieda dei sacrifici. Il talento è presupposto spesso imprescindibile per riuscire in qualcosa, specialmente nel campo dell’informatica; ma ciò comporta comunque dover spendere del tempo, dover comunque rinunciare a qualcosa, doversi sbattere la testa per trovare la soluzione al problema di turno. Pasquale non fa eccezione e l’ha confermato rispondendo alla domanda della professoressa Papalia: «Non è che un libro – ha evidenziato l’autore – si scrive in un attimo, perché va visto e rivisto. Nel caso specifico è stato scritto in estate, quindi ho avuto molto tempo a disposizione. Adesso non sarebbe stato possibile considerando che è l’anno degli esami di maturità e che, come quasi ogni weekend, devo rinunciare al tempo libero, al mio tempo di ragazzo per dedicarmi alla mia attività di sviluppatore. Arrivo alle due, alle tre di notte e sono ancora lì, ma è una cosa normale per uno sviluppatore. La stanchezza c’è, e infatti cerco un po’ di contenermi. Ma il weekend – ribadisce Pasquale sottolineando la propria caparbietà per ogni rebus da risolvere – è davvero l’unico momento libero che ho per aggiornarmi, per leggere».

Il futuro di Pasquale, pertanto, è già scritto. La sua strada l’ha già intrapresa da tempo, dimostrando di avere le idee chiare sin da giovanissimo. Resta soltanto da scegliere la direzione più precisa. «Dopo il diploma – ha detto sollecitato dalla stampa – devo vedere cosa scegliere tra Ingegneria informatica e Informatica, e dove frequentare l’uno o l’altro corso. Aspetto i vari open day, per visitare i vari ambienti universitari e valutare le offerte formative e le materie in modo da scegliere il percorso di studi più adatto a me». Un percorso che potrebbe proseguire lontano dalla Calabria, senza intenzione alcuna di abbandonare del tutto la propria terra: «Sarei comunque presente, soprattutto per via telematica, per trasmettere le mie conoscenze a chi ne avesse bisogno», ha assicurato Pasquale dando merito al corpo docente del Tecnico Repaci per averlo formato rendendolo uno studente consapevole anche nell’utilizzo di discipline diverse dall’Informatica. Le ottime basi d’Italiano acquisite con la professoressa Papalia gli hanno infatti consentito di scrivere il suo primo libro con chiarezza, scioltezza e semplicità, presupposti chiave per farsi capire dai lettori.

Ad applaudire l’opera prima di Pasquale Floccari anche il presidente di Smail, Domenico Cotroneo, entusiasta per il sito web dell’associazione (https://www.smailvillasangiovanni.it/) realizzato proprio dal giovane informatico villese.

Ulteriori note sull’autore e sul libro Digital Business Strategy”

Pasquale Floccari è nato a Reggio Calabria nel 1999. Già da bambino arriva la passione per l’informatica e allora decide – si legge nella locandina di presentazione del volume – di sviluppare dei siti web di prova in Html. Successivamente approfondisce le sue conoscenze relative ai linguaggi di programmazione creando software Windows e in particolare utility. È stato Microsoft Community Contributor (Mcc) da novembre 2015 a marzo 2016. Attualmente si occupa dello sviluppo di siti web e applicazioni per Android e Windows, posizionamento, pubblicità e assistenza tecnica per Pc, smartphone e tablet.

Digital Business Strategy” – si legge ancora nella locandina di presentazione del volumeè il corso che contiene tutti gli step da seguire per creare la presenza online di un’azienda. Il percorso parte dal funzionamento di Internet e del suo sfruttamento per obiettivi di business fino a parlare di marketing ed export internazionale. L’opera si attesta come il corso più completo del settore e dà la possibilità al lettore di acquisire conoscenze e competenze di livello avanzato in materia. Il prezzo è contenuto, rendendolo al contempo uno dei libri più economici del settore. Il libro, pubblicato il 16 ottobre 2017, è disponibile per l’acquisto nella versione ebook nelle filiali Amazon di tutto il mondo e in versione cartacea in tutte le filiali europee più il Giappone. Link per l’acquisto: http://amzn.to/2yovPcx.

Villaedintorni: una storia di successo

Concluso l’approfondimento sul testo di Pasquale Floccari, permettetemi di ricordare,  con una punta d’orgoglio, di averci visto giusto quando, quasi un anno fa, mi affidai a questo giovane talento per la creazione del sito web della testata giornalistica da me fondata e diretta. Oggi, infatti, il successo di Villaedintorni.it porta anche e soprattutto la firma di Pasquale Floccari. Ed è per questo che non mi stancherò mai di dirgli “grazie”.

Francesca Meduri

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

San Roberto: ecco “NataleE’”, programma delle attività natalizie. Protagonista il Presepe Vivente, torna la “Notte delle Lanterne”
festività
79 views
festività
79 views

San Roberto: ecco “NataleE’”, programma delle attività natalizie. Protagonista il Presepe Vivente, torna la “Notte delle Lanterne”

Francesca Meduri - 18 dicembre 2018

Cosa è Natale? Natale è aspettare che installino l’albero nelle piazze del borgo; è la Novena di Natale dell’imbrunire che…

Villa San Giovanni. Polmone di stoccaggio a rischio: la proroga del finanziamento sta per scadere
Attualità
230 views
Attualità
230 views

Villa San Giovanni. Polmone di stoccaggio a rischio: la proroga del finanziamento sta per scadere

Francesca Meduri - 18 dicembre 2018

VILLA SAN GIOVANNI – Sembrano essersi spenti i riflettori sul polmone di stoccaggio, l’importantissima opera finanziata dall'ex decreto emergenza ambientale…

San Roberto, il Presepe Vivente pronto ad incantare: ecco le date delle rappresentazioni
festività
87 views
festività
87 views

San Roberto, il Presepe Vivente pronto ad incantare: ecco le date delle rappresentazioni

Francesca Meduri - 17 dicembre 2018

Tre date, simboliche, come da tradizione per il Presepe Vivente di San Roberto, pronto ad accogliere migliaia di visitatori da…