VILLA. Debiti e problemi irrisolti, Impegno in Comune attacca: «La maggioranza ha fallito, si torni alle urne»

10 Febbraio 2020
511 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Non solo l’erosione costiera al centro del comunicato diffuso stasera da Impegno in Comune. Il gruppo di minoranza di Cristian e Mimmo Aragona ne approfitta, infatti, per ricordare i tanti altri problemi irrisolti con l’amministrazione Siclari-Richichi alla guida della città.

«La situazione è gravissima – osserva in primis Impegno in Comune – e la maggioranza insiste nel voler andare avanti nonostante ciò che emerge giorno dopo giorno, ossia: assenza di un programma da attuare; mancanza di progetti pronti da realizzare; assoluta assenza di prospettive per il futuro anche in ragione della grave condizione economica in cui versa l’Ente. Non possiamo dimenticare la esposizione debitoria complessiva, tra piani di ammortamento dei debiti, cessioni dei debiti, assunzioni di obblighi senza una seria previsione finanziaria di rientro, come più volte ammonito dalla Corte dei Conti, facendo ricorso ad anticipazione di tesoreria e riportando voci nel bilancio di previsione che si ripetono anno dopo anno solo su base presuntiva, quando invece i dati reali dimostrano assolutamente il contrario (un caso tra tanti riscossione tributi)».

«Oggi – prosegue Impegno in Comune – abbiamo di fronte a noi un quadro della città desolante senza nessuna prospettiva, senza una guida certa, senza i numeri necessari per deliberare in seno al consiglio comunale, ma di contro la città ed i cittadini aspettano risposte su: gestione dei rifiuti; gestione servizio idrico; problematica dell’attraversamento dello Stretto; stato degli edifici scolastici;stato delle strutture sportive; bandi per l’assegnazione delle aree in concessione rimasti senza seguito; pcs ancora lontano dal venire alla luce; Piano Strutturale Comunale senza segno di penna; polmone di stoccaggio ed opere mitigatorie rispetto al problema del traffico nel centro della città; definitiva revoca in autotutela della concessione del Piazzale Anas e conseguente azione volta a ottenere il diritto di prelazione dell’Ente sull’area ex piazzale Agip».

«La politica della maggioranza ha fallito,- concludono e rincarano la dose i consiglieri Aragona – sono scaduti i termini per trovare soluzioni di salvaguardia, le forze politiche presenti in consiglio comunale non intendono trascinare il paese nel dissesto, è tempo di ridare al popolo la facoltà di scelta con libere elezioni».

Potrebbe interessarti

Prodotti tipici calabresi, a Villa San Giovanni ha aperto i battenti “Excellentia Mediterranea”
Enogastronomia
1686 views
Enogastronomia
1686 views

Prodotti tipici calabresi, a Villa San Giovanni ha aperto i battenti “Excellentia Mediterranea”

Francesca Meduri - 23 Maggio 2020

Un viaggio nelle innumerevoli eccellenze gastronomiche dell’area dello Stretto e dell’intera Calabria, dove ogni tappa è un’immersione in un mondo…

Nuova apertura discarica Melicuccà? Libera preoccupata: “prima la bonifica”
ambiente e salute
171 views
ambiente e salute
171 views

Nuova apertura discarica Melicuccà? Libera preoccupata: “prima la bonifica”

Consolata Maesano - 23 Maggio 2020

Il Presidio "Libera - Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie" Paolo Bagnato - Lea Garofaolo di Bagnara e Scilla…

Reggio C. Prima campagna di prospezioni subacquee dei fondali antistanti il lungomare
Ambiente e natura
140 views
Ambiente e natura
140 views

Reggio C. Prima campagna di prospezioni subacquee dei fondali antistanti il lungomare

Francesca Meduri - 23 Maggio 2020

[gallery ids="40213,40214,40215"] La situazione emergenziale che dal mese di marzo ha modificato la vita di ciascuno di noi, anche nell’attività lavorativa,…