VILLA. Inaccettabile attacco alla libertà di stampa: il senatore Marco Siclari contro la giornalista Giusy Caminiti

23 Gennaio 2020
2457 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Un duro e lungo attacco che ha fatto molto discutere quello lanciato ieri (https://www.facebook.com/MarcoSiclariPaginaUfficiale/posts/2634831039897514?__tn__=K-R ) dal senatore di Forza Italia Marco Siclari nei confronti della giornalista e avvocato Giusy Caminiti, storica corrispondente di Gazzetta del Sud per Villa San Giovanni e area dello Stretto.

In linea con l’atteggiamento ripetutamente usato dall’amministrazione comunale guidata dal fratello del senatore, il sindaco Giovanni Siclari, oggi sospeso dalla carica per effetto dell’inchiesta “Cenide”, il parlamentare villese si è lasciato andare con una serie di “appunti” all’indirizzo di Giusy Caminiti, mostrandosi palesemente risentito, anzi «basito», per il fatto che «una giornalista villese, che scrive su Villa San Giovanni da anni, non abbia compreso la bontà» della convenzione per il piazzale Anas firmata nei mesi scorsi dal primo cittadino Giovanni Siclari.

Fermo restando che la «bontà» di una qualsiasi scelta amministrativa non la stabilisce nessuno se non il tempo e i fatti (fatti che finora, evidentemente, danno torto alla squadra di governo che quella convenzione l’ha sostenuta per poi essere costretta a rinunciarvi proprio in questi giorni con tanto di lettera a firma del sindaco facente funzioni Maria Grazia Richichi), appare lecito chiedersi perché il senatore abbia sentito la necessità di scendere nei dettagli dell’attività forense a difesa del Comune e dell’impegno politico di Giusy Caminiti, due aspetti che nulla hanno a che vedere con gli articoli che la giornalista ha scritto e scrive riguardo all’operato politico-amministrativo della squadra siclariana. Due aspetti, peraltro datati, che nulla tolgono alla professionalità e alla correttezza di una corrispondente sempre presente sul posto per raccontare il bello e il brutto del territorio e dei suoi protagonisti. A tal proposito, vale la pena di sottolineare che un avvocato che difende il Comune in una causa, difende l’ente Comune e non il sindaco o il politico da cui ha ricevuto l’incarico. E ancora vale la pena di ricordare che, in uno Stato libero e democratico, anche ai cronisti viene consentito di fare politica e di candidarsi, chiaramente prendendosi una pausa dall’attività giornalistica (come fatto a suo tempo da Giusy Caminiti) se e solo in caso di conflitto.

Soprattutto, è sacrosanto evidenziare che nulla c’entrano gli articoli “contro” l’amministrazione Siclari con la scelta della stessa amministrazione di istituire l’Avvocatura Civica (con un solo legale “fisso” per il Comune) ed eliminare la short list degli avvocati, in cui la stessa Giusy Caminiti era presente. Qualcuno, leggendo e commentando lo scritto del senatore, ha già tratto le conclusioni postando insinuazioni di basso livello ancora più dello scritto. Conclusioni che sconcertano e indignano chi è a favore della libertà di stampa sempre e comunque, non solo quando conviene al potente di turno.

Giusy Caminiti racconta, denuncia, segnala, e se è il caso critica e dice la sua, come la professione impone di fare. Giusy Caminiti non è portavoce  nè addetta stampa dell’amministrazione comunale, ma è portavoce del popolo, della comunità. Giusy Caminiti fa quello che fanno anche le altre giornaliste locali, ma con ancora maggiore esperienza, preparazione, conoscenza. Giusy Caminiti è una professionista, una donna, una moglie, una madre che merita rispetto e non di essere ripetutamente offesa sui social. In questi anni qualcuno ha anche provato a seminare zizzania tra lei e le sue colleghe corrispondenti, senza mai riuscirci. Qualcuno ci prova ancora, attaccando soprattutto lei e giustificando le altre per non apparire contro tutta la stampa. Tempo perso. Il bersaglio è uno (Giusy), ma gli articoli che danno fastidio non sono solo i suoi. 

Francesca Meduri

Potrebbe interessarti

VILLA. Disabile cade e si ferisce, l’ambulanza arriva dopo un’ora e mezza
Cronaca
1115 views
Cronaca
1115 views

VILLA. Disabile cade e si ferisce, l’ambulanza arriva dopo un’ora e mezza

Francesca Meduri - 28 Settembre 2020

VILLA SAN GIOVANNI – Inciampa e perde quasi conoscenza ma l’ambulanza del 118 giunge dopo circa un’ora e mezza. È…

Villa Viva boccia il bilancio preventivo: «Nessuna programmazione»
Attualità
203 views
Attualità
203 views

Villa Viva boccia il bilancio preventivo: «Nessuna programmazione»

Francesca Meduri - 28 Settembre 2020

VILLA SAN GIOVANNI – Il comitato territoriale “Villa Viva” boccia i documenti programmatici approvati nei giorni scorsi dal consiglio comunale.…

Stop attività venatoria zone Zps, i sindaci dello Stretto: “Serve intervento immediato della Regione, difendiamo il territorio”
Ambiente e natura
116 views
Ambiente e natura
116 views

Stop attività venatoria zone Zps, i sindaci dello Stretto: “Serve intervento immediato della Regione, difendiamo il territorio”

Francesca Meduri - 28 Settembre 2020

  “Siamo davanti ad una vera e propria emergenza che rischia di essere aggravata da una decisione che penalizza ulteriormente…