VILLA. Il presepe vivente di Cannitello si conferma un successo. Oggi e il 6 gennaio ultimi due appuntamenti

1 Gennaio 2020
676 Views
Stampa

Allestito dai volontari dell’Associazione “Luce sullo Stretto” sapientemente guidati dal loro presidente, Padre Antonio Maria Carfì, il presepe vivente di Cannitello rappresenta ormai un simbolo della città di Villa San Giovanni, ancora oggi dopo 10 anni dalla sua inaugurazione continua a stupire migliaia di visitatori, basti pensare che per la prime due giornate della decima edizione il presepe è stato visitato da 3650 persone, in particolare nella seconda giornata si è registrata la visita di Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, Arcivescovo metropolita dell’arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova che ha avuto parole di elogio per quanto rappresentato, incoraggiando i volontari a proseguire nel lavoro svolto.

Il presepe, come lo definisce Papa Francesco, “è come un Vangelo vivo, che trabocca dalle pagine della sacra Scrittura” e ancora ribadisce il Pontefice, occorre sostenere questa “bella tradizione” ed è proprio quello che continuano a fare, da dieci anni, con non pochi sacrifici i volontari dell’Associazione prodigandosi a far rivivere ai visitatori un viaggio immaginario alla scoperta del mistero della vita che dalla mangiatoia di Betlemme conduce alla Croce.

Il percorso si snoda su una superficie piana di 3125 mq dove si muovono circa 120 figuranti che animano la casa del Console Romano, la casa di Erode e ovviamente la grotta della Natività. I volontari mettono in scena antiche tradizioni: dal fornaio al cestaio, passando per la saponaia, la filatrice, il bottaio, il fabbro il falegname e tanti altri, senza dimenticare le botteghe dove è possibile degustare i prodotti tipici della Palestina, così come si presentavano duemila anni fa, con ricette estratte dalle sacre scritture.

Il presepe vivente, che per qualità e rappresentazione, è uno dei migliori della provincia di Reggio Calabria, è realizzato in via Torrente Zagarella a Cannitello di Villa San Giovanni e si può visitare nei giorni 1 e 6 gennaio 2020 dalle ore 17.00 alle ore 20.00.

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Villa, il 21 settembre test sierologici al personale docente e non docente delle scuole comunali
Attualità
573 views
Attualità
573 views

Coronavirus a Villa, il 21 settembre test sierologici al personale docente e non docente delle scuole comunali

Francesca Meduri - 17 Settembre 2020

VILLA SAN GIOVANNI – Personale docente e non docente dell’istituto comprensivo “Giovanni XXIII” di Villa San Giovanni (tutte le scuole…

VILLA. Rose Blu, Case Alte apre le porte al progetto per disabili “Un futuro per noi”
Uncategorized
307 views
Uncategorized
307 views

VILLA. Rose Blu, Case Alte apre le porte al progetto per disabili “Un futuro per noi”

Francesca Meduri - 17 Settembre 2020

  VILLA SAN GIOVANNI – «Oggi è una giornata importante  perché cominciamo un percorso nuovo. Il primo ringraziamento va alla…

Il monumento ai caduti di Santa Trada nascosto da erbacce e rifiuti
Uncategorized
160 views
Uncategorized
160 views

Il monumento ai caduti di Santa Trada nascosto da erbacce e rifiuti

Francesca Meduri - 17 Settembre 2020

VILLA SAN GIOVANNI – Il prestigioso monumento ai caduti di Santa Trada letteralmente nascosto da erbacce e spazzatura. Un luogo…