Sull’A2 a Villa San Giovanni «un luogo mistico e unico al mondo»

25 Maggio 2018
4204 Views
Stampa

VILLA SAN GIOVANNI – Di seguito il comunicato del Comune di Villa San Giovanni, a firma del responsabile dell’ufficio stampa giornalista Saro Bellè: Il Sindaco f.f. Maria Grazia Richichi interviene, nello specifico, in merito all’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale con l’Anas scaturente dall’incontro avuto con Gianni Vittorio Armani A.D. di Anas a Reggio Calabria al Teatro Cilea: “Un incontro – dichiara Maria Grazia Richichi – grazie al quale abbiamo sinergicamente impresso un’accelerazione all’idea progettuale ferma al 4 ottobre 2017, data del 2° incontro con Anas successivo a quello del 20 Dicembre 2016, date, entrambe, che hanno preceduto le due gestioni commissariali: Iorio e Saladino. La precisazione nasce dall’obbligo di fare chiarezza su quanto riportato in questi giorni dalla stampa, che si vuole ringraziare per la partecipazione, ma che probabilmente non ha colto la novità del nostro agire all’interno di un processo innovativo e democratico di coinvolgimento di tutti i capigruppo: Porpiglia, Ciccone, Gioé, Aragona, del Presidente del Consiglio Comunale Giustra, del Capo Settore Tecnico/Urbanistico Trunfio, dell’Ing. Morabito e della Giunta Comunale al completo”.

Prosegue Maria Grazia Richichi: “Tanto al fine di condividere quanto da Anas da tre anni, annunciato, e che, per ovvie ragioni non era stato mai compiutamente illustrato alla maggioranza, che ha l’obbligo di amministrare la città nell’interesse dei cittadini che sono da essa rappresentata, tutti, nessuno escluso”. L’annuncio fatto da Gianni Vittorio Armani “di individuare un’area di proprietà esclusiva di Anas nel territorio di Villa San Giovanni, l’altro ieri, finalmente, cominciava a prendere corpo. Sul tavolo: rendering, planimetrie, idee progettuali, alla presenza di tutti i rappresentanti del popolo così come voluto dal Sindaco f.f. Maria Grazia Richichi che ha voluto anticipare quanto intende e si prefigge di fare Anas nel territorio di Villa San Giovanni”.

Un corposo investimento di circa 3,5 milioni di Euro in un’area degradata, abbandonata da anni e che da qualche anno viene tenuta in manutenzione ordinaria in attesa che l’idea avuta, e veicolata dal Vaticano – dichiara l’Ing. Giuseppe Ferrara (all’unisono con l’ing. Francesco Fazzolari) Responsabile del coordinamento territoriale di Anas – prenda corpo, con l’illustrazione da condividere cui farà seguito la progettazione sciorinata con dovizie di particolari al tavolo istituzionale voluto dalla facente funzione”.

Verranno realizzati – dichiara Ferrara – dei manufatti da 50/60 mq al massimo, dei parallelepipedi non adatti a funzione alcuna, messe e quant’altro, semplicemente dei luoghi di preghiera che obbligheranno i fedeli: cattolici, ebrei musulmani, buddisti a raccogliersi all’interno degli spazi allestiti nell’area posta a lato del distributore “AGIP Sud” con sede vicina allo svincolo di Villa San Giovanni.

Uno spazio attrattivo su un belvedere situato sul balcone più bello del Mediterraneo, affacciato sullo Stretto e sulle limpide acque della Costa Viola, dove natura, luce, colori acqua, profumi di zagara accomuna le fedi che si professano nel Mediterraneo in una simbologia, non visibile all’esterno. Una simbologia che, se non condivisa, non consentirà a chi non è d’accordo, di potervi entrare poiché è prevista la sorveglianza e la videosorveglianza già all’ingresso dei cancelli di accesso.

Simboli rispettosi dello Spirito religioso ai quali abbiamo inteso aggiungere una lapide in ricordo di tutte le vittime cadute sul lavoro per la realizzazione dell’autostrada del Mediterraneo. In una parola – conclude – sarà un’attrattiva unica in Europa che consentirà a tanti di potersi fermare nell’Area di servizio Agip che verrà totalmente restaurata con un restyling d’avanguardia. Un fiore all’occhiello per Anas”.

Il Dott. Aragona, in previsione dell’inizio lavori per il polmone di stoccaggio si augura e auspica che i due progetti si possano sposare nell’interesse dei cittadini, da anni in attesa di soluzioni per il passaggio dei tir.

Salvatore Ciccone, nel ricordare che l’area dove sorgerà la “Bellezza del creato” è di proprietà Anas, nel condividere l’iniziativa chiede di: “fare sintesi con un progetto complessivo e allargato in grado di comprendere l’area di Forte Beleno realizzando così sinergie capaci di stabilire un’interlocuzione con Anas e creare ulteriori opportunità tra le parti”.

L’Ingegnere Ferrara sul punto è categorico: “pervenga l’idea di un Master plan e di sviluppo complessivo. – dichiara – Si capisce che parliamo di quattro monografie differenti con interventi immediati, o a breve, a medio, a lungo termine. Va chiarito che siamo qui con un’idea precisa, quella di realizzare un luogo mistico e unico al mondo lungo le autostrade europee. Nessuna Chiesa e nessuna Moschea tutt’altro dall’esterno, posti anonimi all’interno di uno spazio che renderemo attrattivo per consentire ai cittadini di poterlo vivere adeguatamente”.

Dopo l’incontro con i vertici di ANAS nell’ambito della presentazione del progetto “La bellezza del creato” il RUP, Ing. Fracesco Morabito, si è incontrato con i progettisti designati dall’Ing. Giuseppe Ferrara ai quali sono stati consegnati i progetti precedentemente trattati dai tecnici incaricati. Entro il mese di giugno si dovrebbero acquisire gli studi e le analisi di dettaglio al fine di completare il polmone di stoccaggio così come previsto dalla proroga concessa dal Dipartimento di Protezione Civile. Dopodiché, completato il piccolo polmone sarà definita la progettazione che vede interessate entrambe le aree di sosta. Seguirà un ulteriore appalto al fine di completare il “polmone di sosta”.

Potrebbe interessarti

Villa, confermati i due casi Covid alla “Nova Salus”. I due anziani ricoverati al Gom
Attualità
367 views
Attualità
367 views

Villa, confermati i due casi Covid alla “Nova Salus”. I due anziani ricoverati al Gom

Francesca Meduri - 21 Ottobre 2020

VILLA SAN GIOVANNI - «Altri due casi accertati. Si tratta di due pazienti che erano ricoverati nella clinica Nova Salus,…

Campo Calabro: primo caso di covid
Uncategorized
470 views
Uncategorized
470 views

Campo Calabro: primo caso di covid

Consolata Maesano - 20 Ottobre 2020

CAMPO CALABRO - Il covid giunge anche nel paese che fa dal balcone in riva allo Stretto. Ne ha appena…

Coronavirus a Villa, non a Piale ma nel centro cittadino i due nuovi casi annunciati oggi
Attualità
1210 views
Attualità
1210 views

Coronavirus a Villa, non a Piale ma nel centro cittadino i due nuovi casi annunciati oggi

Francesca Meduri - 20 Ottobre 2020

VILLA SAN GIOVANNI - Non a Piale ma nel centro cittadino i due nuovi casi di coronavirus comunicati nel pomeriggio…