VILLA. Piano spiaggia, i diportisti incalzano e il Comune prende impegni. Incognita estate 2018

8 Aprile 2018
1652 Views

Stampa
di FRANCESCA MEDURI

VILLA SAN GIOVANNI – Quello che pochi anni fa era stato presentato come un risultato storico, un Piano comunale di spiaggia efficace e appropriato, oggi viene bocciato senza mezzi termini e con un solo imperativo: intervenire immediatamente per correggere errori e orrori. E sarà fatto, stando alle pronte rassicurazioni ottenute ieri pomeriggio dall’associazione culturale “Diportisti Villesi”, ormai da diverso tempo impegnata per la risoluzione delle criticità del litorale che va da Acciarello a Santa Trada. Del Pcs pensato dall’allora amministrazione e coalizione La Valle, attualmente rappresentate in primis dal sindaco (sospeso) e dalla sua vice, non ci sarebbe molto da salvare stando all’incontro di ieri pomeriggio al Centro Baden Powell.

gli amministratori dell’ex giunta La Valle con l’allora governatore Scopelliti inaugurano i lavori a Pezzo

 

Del resto, nelle ultime estati se ne sono viste un po’ di tutti i colori, per un’immagine ricorrente fatta di tante ombre e poche luci: pescatori, diportisti, semplici appassionati del mare in cerca di un “posto al sole” per le loro imbarcazioni in un contesto blindato dai paletti del Pcs ma anche dalle pecche di lavori e di opere non sempre all’altezza della situazione, da Pezzo a Cannitello e Porticello. 

 

 

Alberto Bellantoni, presidente Diportisti Villesi

Di certo le problematiche legate all’utilizzo della costa sono diverse ed è per questo che l’iter per la modifica del Piano spiaggia non può più essere procrastinato. L’iniziativa pubblica organizzata dai Diportisti è servita proprio a sollecitare i rappresentanti del Comune, tecnici e amministratori, su una «risorsa fondamentale» come il Piano spiaggia. Alberto Bellantoni, presidente dei “Diportisti Villesi”, ne ricorda l’importanza a diversi rappresentanti istituzionali e a numerosi amanti del mare. «Il Pcs – rammenta Bellantoni – è stato approvato alcuni anni fa senza tenere conto delle esigenze del territorio e dei cittadini. Ciò non significa che debba essere approvato per consentire ai diportisti di tenere la barca sotto casa, assolutamente no. Il Piano è uno strumento importante dal punto di vista turistico ed economico, ma allora fu approvato con molta leggerezza, senza considerare le indicazioni tecniche di alcune associazioni del settore. Da cittadino mi rammarica che abbiamo sprecato soldi per qualche opera priva di benefici. Mi auguro che d’ora in avanti ci sia un’azione concreta e determinata, noi diportisti – aggiunge Bellantoni rivolgendosi agli esponenti del Comune – vi staremo col fiato sul collo. Il piano spiaggia è fondamentale e deve ripartire, per essere approvato prima delle prossime elezioni regionali. L’azione di questa e delle altre associazioni presenti punta a spronare l’amministrazione comunale per uno sviluppo del territorio. Saremo a disposizione della politica e dei tecnici – conclude Bellantoni auspicando un incontro sull’argomento – ma chiediamo rispetto istituzionale per dare a questa città un vero cambiamento, per dare una speranza ai giovani che vogliono rimanere qui». 

Diportisti

Pur trattandosi di una modifica, di un aggiornamento, il percorso per il nuovo Piano spiaggia resta lungo ed è ovvio che anche per l’estate che verrà bisognerà arrangiarsi, confidando nella comprensione non tanto del Comune quanto della Capitaneria di Porto. Con la ripresa dell’iter per il Piano, dunque, a Palazzo San Giovanni dovranno altresì adoperarsi per l’apertura delle “trattative” con le autorità competenti: l’obiettivo è quello di trovare soluzioni temporanee in vista della prossima stagione estiva, col supporto di tutti i principi normativi e legalitari del caso. Oltre a questo impegno, dal Comune hanno promesso di procedere alla nomina del tecnico progettista del Piano spiaggia entro la fine del mese in corso. Rassicurazioni anche sul molo di sottoflutto, i cui lavori riprenderanno a breve dopo un fermo legato a un adempimento da parte della Regione.

Gaetano Bevacqua

A entrare nel merito delle condizioni della costa villese, dopo aver definito il Pcs ed averne descritto obiettivi e finalità, è stato il giovane ingegnere – referente dei Diportisti – Gaetano Bevacqua. «Quella realizzata a Pezzo – ha chiesto, tra le altre cose, Bevacqua – è un’opera di difesa o di ripascimento?». E ancora, spostandosi a Cannitello e all’erosione in atto nonostante i lavori eseguiti: «È un problema di progettazione, se l’opera non viene progettata bene succede che una parte sarà erosa e una parte sara riempita». Bevacqua, inoltre, accende i riflettori «sul grosso pericolo, per le imbarcazioni, rappresentato dalla soffolta che c’è a Pezzo». E conclude con un appello: «Vi chiedo celerità sulla stesura del Piano, e di essere coinvolto assieme alle varie associazioni».

Richieste, come già detto, di fronte alle quali i rappresentanti comunali hanno mostrato piena disponibilità, evidenziando al contempo gli imprevisti intervenuti nell’attività amministrativa all’indomani delle elezioni del 2017, ma anche in precedenza, con ben due gestioni commissariali.

Potrebbe interessarti

VILLA. La “rivoluzione gentile” del Pd: «Etica e competenza insieme»
Comunicati stampa
71 views
Comunicati stampa
71 views

VILLA. La “rivoluzione gentile” del Pd: «Etica e competenza insieme»

Francesca Meduri - 27 Ottobre 2020

  BUON SENSO, CONCRETEZZA, MERITO E IDEALI PER VILLA. UN APPELLO ALL’INCONTRO E AL CONFRONTO La "rivoluzione gentile" di cui…

Coronavirus a Villa San Giovanni, verso la chiusura delle zone a rischio assembramenti
Attualità
1147 views
Attualità
1147 views

Coronavirus a Villa San Giovanni, verso la chiusura delle zone a rischio assembramenti

Francesca Meduri - 25 Ottobre 2020

VILLA SAN GIOVANNI - «Due nuovi casi ed uno in attesa di conferma. Un caso è riconducibile alla clinica Nova…

Campo Calabro. Nessun nuovo positivo tra impiegati e amministratori
Uncategorized
322 views
Uncategorized
322 views

Campo Calabro. Nessun nuovo positivo tra impiegati e amministratori

Consolata Maesano - 25 Ottobre 2020

CAMPO CALABRO - In questa piovosa domenica mattina la comunità del paesino che fa da balcone in riva allo Stretto…