Salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, importante giornata di studio al Cenide di Villa San Giovanni

12 Marzo 2018
914 Views
Stampa

Si è svolto presso la Sala riunioni dell’Istituto CENIDE di Villa San Giovanni un importante incontro di studio ed approfondimento sui temi della “Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro”. All’incontro hanno preso parte attiva diversi professionisti, tra cui l’ingegnere Ferruccio Versace, presidente dell’Istituto Cenide il quale ha fatto gli onori di casa e portato i saluti ai partecipanti.

Ad introdurre i lavori il dottor Tullio Caracciolo direttore dell’Istituto Cenide, il quale è entrato immediatamente nel vivo della discussione con una breve, ma efficace disamina del decreto legislativo n.81/2008 ( Testo Unico sulla Sicurezza sui luoghi di Lavoro ) e delle successive modifiche apportate dal legislatore. Caracciolo, si è soffermato poi sui molteplici adempimenti obbligatori cui sono soggetti gli enti pubblici e privati e  le imprese con dipendenti, non ultimo quello relativo alla formazione obbligatoria, sia per il datore di lavoro che per i dipendenti.

A tracciare un quadro più dettagliato degli adempimenti, in materia di salute e sicurezza sul lavoro sono stati gli architetti Antonio Pallone e Francesco Santoro. Il primo, ha evidenziato oltre l’obbligatorietà prevista per legge, l’aspetto fondamentale della prevenzione, affermando come, l’obbiettivo della normativa è quello di prevenire e quindi evitare il verificarsi di incidenti sui luoghi di lavoro. Il secondo, ha elencato una vera e propria ciack -list, utile a tutti i soggetti pubblici e privati per una efficace e preliminare verifica dei dispositivi antinfortunistici presenti nelle aziende, atta ad accertare e evidenziare le eventuali criticità in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Pallone e Santoro, hanno sostenuto, inoltre, che solo dopo, aver verificato attentamente i potenziali rischi e le misure adottate dall’azienda, è possibile redigere un buon Documento di Valutazione dei Rischi,   come è fondamentale anche formare in maniera seria ed adeguata il personale dipendente ed il datore di lavoro, in modo che si mettano in campo le tutte  necessarie ed indispensabili procedure volte ad eliminare o ridurre notevolmente in verificarsi di incidenti negli ambienti di lavoro.

In tale contesto, il direttore Tullio Caracciolo ha evidenziato, come l’Istituto Cenide, ha messo in campo una vera e propria task-force,  volta ad offrire tutta una serie di opportunità  finalizzate ad affiancare, sostenere  e supportare le imprese e tutti i soggetti pubblici o privati, obbligati in materia di “Sicurezza sul Lavoro”, attraverso un team di qualificati professionisti, in grado di  effettuare una prima analisi dei rischi e dei necessari obblighi in materia, evitando inutili adempimenti, costi esosi ed insostenibili per le stesse imprese rispetto a quanto prescritto dalla legge in materia.

Le qualificate collaborazioni e gli importanti partenariati, con professionisti ed enti datoriali di portata nazionale, unitamente agli accordi sottoscritti con enti di formazione accreditati in materia di prevenzione, salute e sicurezza sul lavoro, ci consentono oggi – ha dichiarato Tullio Caracciolo – di contenere notevolmente i costi  a carico delle imprese e contestualmente offrire un elevato standard di professionalità, divenuto indispensabile per essere conformi alle prescrizioni normative in materia di salute e sicurezza dei lavoratori.

Potrebbe interessarti

VILLA. Due nuovi casi di coronavirus, più un terzo da confermare
Attualità
920 views
Attualità
920 views

VILLA. Due nuovi casi di coronavirus, più un terzo da confermare

Francesca Meduri - 24 Ottobre 2020

VILLA SAN GIOVANNI - Altri due casi  di coronavirus a Villa San Giovanni, più un terzo da confermare. Uno dei…

VILLA. Sedicenne positivo al covid: è il 15esimo caso in città
Attualità
1649 views
Attualità
1649 views

VILLA. Sedicenne positivo al covid: è il 15esimo caso in città

Francesca Meduri - 23 Ottobre 2020

VILLA SAN GIOVANNI - 15esimo caso di covid in città, inclusi quelli che si sono verificati alla clinica "Nova Salus"…

Coronavirus in Calabria, 187 nuovi casi (+ 65 a Reggio e provincia)
Attualità
244 views
Attualità
244 views

Coronavirus in Calabria, 187 nuovi casi (+ 65 a Reggio e provincia)

Francesca Meduri - 22 Ottobre 2020

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 246.034 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 248.178 (allo stesso…