VILLA SAN GIOVANNI. Prefetto conferma: via il commissario Saladino, rientro per vicesindaco Richichi e assessori

10 Marzo 2018
1802 Views

Stampa

La giunta villese, da s. vs d: Morgante, Loria, D’Agostino, Caminiti, Zito (delegata municipale) e il sindaco ff Richichi

A seguito della sentenza del Consiglio di Stato n. 1328 del 5 marzo 2018, che ha annullato la decisione del Tar- sez. di Reggio Calabria n. 862 del 2017, concernente, tra l’altro, l’annullamento dell’atto di nomina del vicesindaco di Villa San Giovanni questo Ufficio ha revocato il decreto con cui è stata disposta la nomina del Commissario prefettizio di Villa San Giovanni  con i poteri di Sindaco e Giunta, fermo restando la perdurante efficacia del provvedimento n. 72000 del 13 giugno 2017, di sospensione del Sindaco .

Il prefetto Vittorio Saladino

Il Consiglio di Stato ha annullato la predetta decisione del TAR, rinviando al giudice di primo grado, davanti al quale le parti interessate,( fra le quali non c’è la Prefettura di Reggio Calabria) dovranno riassumere il giudizio entro il termine perentorio assegnato.  

Potrebbe interessarti

VILLA. Dolore e sgomento per la morte di Luigi Corio
Uncategorized
1307 views
Uncategorized
1307 views

VILLA. Dolore e sgomento per la morte di Luigi Corio

Francesca Meduri - 7 Aprile 2020

Villa San Giovanni si è svegliata oggi dilaniata e distrutta dal dolore per l’improvvisa e prematura scomparsa di Luigi Corio,…

Coronavirus in Calabria, nuova impennata di contagi
Attualità
665 views
Attualità
665 views

Coronavirus in Calabria, nuova impennata di contagi

Francesca Meduri - 5 Aprile 2020

Crescono i casi di coronavirus in Calabria. Il bollettino diramato poco fa dalla Regione Calabria non fa dormire sonni tranquilli…

Sparatoria a Scilla scatenata da un video sul web: due arresti per tentato omicidio ed estorsione. FOTO E VIDEO
Cronaca
2147 views
Cronaca
2147 views

Sparatoria a Scilla scatenata da un video sul web: due arresti per tentato omicidio ed estorsione. FOTO E VIDEO

Francesca Meduri - 5 Aprile 2020

È stato un video postato sulla rete a scatenare la rabbia che ha condotto Domenico Nasone – già noto all’Arma…