SCILLA. In scena il musical “Aggiungi un posto a tavola”

29 Gennaio 2018
1186 Views
Stampa

di Enzo Repaci

Pina Patafio, regista musical

SCILLA – Andrà in scena, domenica 4 febbraio 2018, la terza edizione del Musical dal titolo “Aggiungi un Posto a Tavola”, una commedia musicale italiana in due atti di Garinei e Giovannini, scritta tra il 1973 e il 1974, liberamente ispirata al romanzo After me the Deluge di David Forrest.
La prima, dello spettacolo organizzato e diretto dalla signora Pina Patafio, scillese d’origine e villese d’adozione, è stata portata in scena, lo scorso 22 dicembre 2017, presso l’auditorium dell’Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni, mentre la seconda messa in scena, si è svolta sabato 27 febbraio u.s., presso il salone parrocchiale del paese di San Roberto. Il positivo consenso del pubblico ha fatto si che il gruppo di attori dell’oratorio salesiano di Villa, venisse nuovamente chiamato a portare in scena la terza rappresentazione. Questa volta, il salone parrocchiale della chiesa Matrice di Scilla, sarà il parterre dove il gruppo di attori si esibirà. Lo spettacolo prenderà l’abbrivo alle ore 19:00 e l’ingresso è gratuito. “Ci sono voluti quasi sei mesi di prove e tanto lavoro per le scenografie e le musiche, per poter portare in scena questo spettacolo”, ha sostenuto la signora Patafio che non nasconde l’immensa gioia nel sapere che lo spettacolo si svolgerà nella sua città natale. La storia si apre in un immaginario paese di montagna in cui Don Silvestro, il parroco, organizza uno spettacolo musicale intitolato Aggiungi un posto a tavola. Una sera, dopo le prove, Don Silvestro rimane da solo in canonica a parlare con il suo amico Toto. Questi però, non sapendo minimamente cosa sia l’amore, non capisce ciò che Don Silvestro cerca di spiegargli. Durante la conversazione irrompe in casa Clementina, una ragazza perdutamente innamorata di Don Silvestro, che dice di volersi confessare per l’ennesima volta. In realtà, come tutte le altre volte, si tratta di un pretesto per stare un po’ insieme al suo amato. Dopo la confessione Clementina torna a casa e Don Silvestro riceve una sorprendente telefonata: è Dio che gli annuncia l’intenzione di mandare sulla Terra un secondo diluvio universale e di aver scelto il suo paese per ripopolare la Terra. Egli incarica pertanto Don Silvestro di costruire un’arca per salvare tutti gli abitanti e gli animali del paese. Il Signore aggiunge che la notte successiva sarà destinata alla procreazione e tutti gli uomini dovranno giacere con le proprie mogli per generare figli.

 

Potrebbe interessarti

Consiglio dei ministri a Reggio Calabria, Dieni: «Evento spartiacque per la Calabria»
Attualità
102 views
Attualità
102 views

Consiglio dei ministri a Reggio Calabria, Dieni: «Evento spartiacque per la Calabria»

Francesca Meduri - 19 Aprile 2019

«Il decreto straordinario sulla sanità è un provvedimento che punta a normalizzare un settore fuori controllo e ad assicurare al…

Incendio pulmini Ecotouring Costa Viola, Filt-Cgil Calabria: «Difendere e tutelare imprenditori onesti»
Attualità
265 views
Attualità
265 views

Incendio pulmini Ecotouring Costa Viola, Filt-Cgil Calabria: «Difendere e tutelare imprenditori onesti»

Francesca Meduri - 19 Aprile 2019

La Filt-cgil della Calabria, durante l'attivo regionale tenutosi a Reggio Calabria, ha espresso solidarietà alla Ecotouring Costa Viola oggetto di…

Intimidazione alla ”Ecotouring  Costa Viola”, lo sdegno di Coldiretti: «Isolare chi compie questi crimini»
Attualità
142 views
Attualità
142 views

Intimidazione alla ”Ecotouring Costa Viola”, lo sdegno di Coldiretti: «Isolare chi compie questi crimini»

Francesca Meduri - 19 Aprile 2019

COMUNICATO STAMPA COLDIRETTI CALABRIA:  La Coldiretti Calabria condanna il vile e criminale atto subito dalla società “Ecotouring Costa Viola” alla…