Pd, nasce il coordinamento dei circoli dell’area dello Stretto. Partecipata assemblea a Villa San Giovanni

30 luglio 2013
108 Views
Stampa

Di seguito la nota del coordinamento provinciale del Pd: Il percorso di ascolto della base e dei territori avviato in queste settimane dal partito democratico in Provincia di Reggio Calabria si è concluso nella giornata di venerdì scorso nell’Area Tirrenica dello Stretto con una partecipata assemblea che si è tenuta nella città di Villa San Giovanni e che è stata animata da ricco dibattito.

L’Assemblea è stata convocata con l’obiettivo di avvicinare sempre di più il partito al territorio e a tal fine il coordinatore provinciale Demaria ha formalizzato la nomina di un coordinamento dei circoli dell’Area dello Stretto che possa dare voce in maniera organica all’intero comprensorio.

Dopo i saluti del segretario locale del circolo Rappocciolo, l’incontro è stato avviato con una relazione di Girolamo Demaria che dopo aver analizzato il risultato delle scorse politiche ha delineato il percorso che il partito democratico dovrà seguire per potersi rilanciare. “E’ il momento di ripartire dalla base, – ha detto Demaria – dai circoli e dal territorio. In Calabria è più che maturo il tempo per fissare i congressi e restituire sovranità democratica ai nostri iscritti”.

Demaria nella sua relazione oltre ad affrontare le questioni relative alle tante emergenze presenti nella realtà tirrenica, dalle infrastrutture viarie e ferroviarie alla questione dei trasporti sullo Stretto, ed indicare le responsabilità del governo regionale calabrese per le troppe risposte mancate, ha tracciato alcune linee di riferimento tese a delineare un’idea strategica per il territorio. “Una realtà economico-sociale ricca di complessità, -ha affermato – che ha bisogno di un progetto coeso che individui nel territorio comprensoriale una base di aggregazione unitaria pur nelle sue differenze. Un’idea di sviluppo che non passa certo dalla fantomatica costruzione del Ponte”.

Particolare preoccupazione è stata espressa nel corso del dibattito per la presenza pervasiva della ‘ndrangheta, che rappresenta un vero elemento di ostacolo alla libertà d’impresa e allo sviluppo del territorio.

La discussione è entrate nel vivo con gli interventi dei segretari di circolo di Scilla e Bagnara, Gaetano Ciccone e Giusy Versace, che hanno parlato dell’importanza del coordinamento di zona per avvicinare sempre più il partito ai cittadini indicando tra i primi obiettivi quello della presentazione di una proposta politica e di governo per il territorio dello stretto. I consiglieri comunali villesi Vito Crimi e Salvatore Ciccone hanno posto l’accento sull’esperienza positiva del circolo che si è strutturato in aree tematiche ed ha creato un sito web, sottolineando inoltre la necessità di un coinvolgimento di tutti i livelli istituzionali al fine di affrontare le diverse criticità presenti nell’area, a partire dalla variante di Cannitello.

Peppe Serra, segretario del circolo di Laganadi, ha posto l’attenzione sulla riforma delle autonomie locali e sull’esigenza di ripensare l’esperienza del regionalismo come condizione per riportare la gestione della cosa pubblica più vicina ai territori, mentre Lo Faro, segretario dei giovani democratici ha sottolineato l’esigenza di avere un partito capace di offrire una prospettiva alle nuove generazioni e di saper interpretare la voglia di cambiamento che attraversa il mondo giovanile.

Il sindaco di Campo Calabro Mimmo Idone ha parlato delle difficoltà in cui versano i comuni, della necessità di avere una stretta sinergia tra i rappresentanti parlamentari ed il territorio e dell’ineludibile esigenza che il partito torni ai propri iscritti attraverso la celebrazione dei congressi.

Il capogruppo consiliare villese Totò Calabrò si è soffermato sulle molte criticità presenti nella città e nell’area dello stretto ed ha sottolineato l’esigenza avvertita dal territorio di un più ravvicinato rapporto con gli altri livelli politico-istituzionali.

Seby Romeo, del coordinamento regionale, ha sottolineato l’importanza di  rilanciare e ricostruire il Pd calabrese, anche attraverso la promozione di un dibattito che nasca dai territori e che abbia l’intendimento di attrezzare un partito capace di mettere al centro la Calabria e di porsi come interlocutore credibile delle scelte politiche nazionali.

Il Consigliere regionale Nino De Gaetano ha invece focalizzato il suo intervento sulla politica fallimentare della Giunta Regionale Calabrese, la cui azione –ha affermato- non ha fatto altro che accrescere le emergenze in ogni settore e peggiorato le condizioni di vita dei cittadini calabresi, denunciando anche la scarsa attenzione della Giunta Scopelliti nei riguardi dei tantissimi lavoratori precari costretti ad un presente e ad un futuro di incertezza.

Hanno inoltre portato il loro contributo al dibattito Consuelo Nava, Mimmo Richichi e Seby Vadalà.

Potrebbe interessarti

VILLA SAN GIOVANNI. Nuovo ricorso contro Siclari, Idv: «Chi ha paura del rispetto delle regole?»
Attualità
274 views
Attualità
274 views

VILLA SAN GIOVANNI. Nuovo ricorso contro Siclari, Idv: «Chi ha paura del rispetto delle regole?»

Francesca Meduri - 25 aprile 2018

IDV: «CHI HA PAURA DEL RISPETTO DELLE REGOLE?» Villa San Giovanni - Di seguito il comunicato stampa di Idv-Villa San…

VILLA. Tentato omicidio davanti alla scuola, la ricostruzione completa dei fatti e tutti i ragazzi coinvolti
Comunicati stampa
1739 views
Comunicati stampa
1739 views

VILLA. Tentato omicidio davanti alla scuola, la ricostruzione completa dei fatti e tutti i ragazzi coinvolti

Francesca Meduri - 24 aprile 2018

Di seguito il comunicato dei Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria: Nelle prime ore del 24 aprile 2018, i…

VILLA. Ragazzo accoltellato, fermato studente albanese di 20 anni. Denunciati altri giovani
Cronaca
1550 views
Cronaca
1550 views

VILLA. Ragazzo accoltellato, fermato studente albanese di 20 anni. Denunciati altri giovani

Francesca Meduri - 24 aprile 2018

Villa San Giovanni -C'è un provvedimento di fermo di indiziato di delitto per l'accoltellamento di G.N., avvenuto ieri mattina a…